Federer - foto di Francesca Sarzetto
Federer - foto di Francesca Sarzetto

ATP Toronto, Tsonga continua a vincere, Federer in scioltezza

TENNIS – Prosegue il gran momento di Jo Wilfried Tsonga, alla terza vittoria consecutiva contro un top10. Domina Dimitrov in due set, in una partita che delude un po’ le attese. Anche Federer – Lopez è una partita a senso unico. Da Toronto, Francesca Sarzetto

(2) R. Federer b. F. Lopez 6-3 6-4

Un Federer in grande spolvero quello di stasera, che ha fatto quello che ha voluto con un povero Feliciano Lopez abbandonato dalla prima di servizio. Poco da fare, la differenza di caratura tra i due atleti stasera è stata lampante. Lopez peraltro era pure in difficoltà fisica, durante il secondo set infatti è dovuto ricorrere alle cure del massaggiatore per un dolore alla base del collo.

Il terzo gioco è il più lungo dell’incontro: Feliciano va subito sotto 0-40 dopo tre errori gratuiti, ma poi rimedia con due pregevoli serve&volley e un ace. Il gioco è lungi dall’essere finito, però, e alla settima palla break alla fine Roger riesce a strappare il servizio su un errore di dritto dello spagnolo. Durante uno scambio molto bello qualcuno tra il pubblico incita i giocatori e il giudice di sedia è poi costretto a richiamare all’ordine lo stadio, dopodiché durante gli scambi non si sente volare una mosca. Anche i successivi turni di battuta di Lopez sono problematici, ma riesce ad evitare il secondo break; uno comunque è sufficiente allo svizzero, che non ha offerto palle break per tutto il match, per portare a casa il set. Si vedono comunque alcuni scambi spettacolari, come quando Federer riprende due smash e una volée di fila, ma alla fine Lopez chiude con una bella palla corta. Il suo serve&volley però è poco efficace, e si espone spesso ai passanti di Roger. Feliciano annulla due set point sul 2-5 e poi tiene il servizio, ma nulla può quando lo svizzero serve per il set, e un uno-due servizio e dritto chiude la contesa.

Una volée lunga di Lopez consegna il break nel primo gioco del secondo set, e la partita di fatto finisce lì, troppa la differenza tra i due contendenti, in generale e oggi in particolare, con un Lopez che subisce troppo la potenza dello svizzero e deve rischiare molto per cercare di contrastarlo, troppo, e gli errori fioccano, fin dalla prima di servizio, presente solo nel 37% dei casi. Federer non ha bisogno di spingere per cercare un altro break e Feliciano non rischia più nei suoi, ma nessuno ha dubbi su chi sarà il vincitore finale. Da segnalare un tweener di Federer sul 2-1, 40-15, in uno scambio che poi è continuato finendo ingloriosamente con una stecca di Federer finita nelle gradinate dietro Lopez. A un certo punto poi si è sentito uno strano ronzio, e nel cielo notturno sopra lo stadio è apparso un… ufo, nel senso proprio di un oggetto volante che non si è capito cosa fosse, con un anello di luci rosse e verdi, probabilmente una sorta di elicottero telecomandato che qualche burlone si è divertito a far girare sopra lo stadio! In mezzo ai vari cori di “Roger I love you”, qualcuno si è impietosito e ha gridato “We love you too, Lopez!”, ma comunque questo non è bastato al mancino di Toledo, e con il tredicesimo ace Federer guadagna l’ennesima finale e la possibilità di conquistare la terza Rogers Cup, a otto anni dalla seconda, il suo ventiduesimo Master1000 e ottantesimo torneo. Tsonga tenterà invece di diventare il primo francese nell’era Open a iscrivere il suo nome nell’albo d’oro di questo torneo.

(13) J.W. Tsonga b. (7) G. Dimitrov 6-4 6-3

Anche oggi il sole splende su Toronto, fa un gran caldo e un quartetto jazz allieta il pubblico presente fuori dallo stadio. In attesa dell’inizio della partita i banchetti dei gelati sono presi d’assalto, ma alle tre scocca l’ora della prima semifinale e lo stadio si riempie. La partita promette scintille, vista la quantità di talento in campo, ma Dimitrov oggi è molto falloso e viene annichilito dal servizio di Jo, che anche oggi concede pochissimo nei suoi turni di battuta, e, quando il bulgaro cerca di sorprenderlo con alcune variazioni, Tsonga ha sempre la risposta pronta.

I primi problemi per Dimitrov arrivano sul 3-3 del primo set, quando si trova 0-30, ma il francese va un po’ in confusione in questa circostanza e commette quattro errori consecutivi, che consentono a Grigor di tenere il servizio. Sul 4-4 invece non è così fortunato, e un bell’affondo di Jo gli porta la prima palla break dell’incontro, che viene prontamente sfruttata con un altro dritto vincente. Quando serve per il primo set, affiorano un po’ i nervi per il transalpino, che fa tutto da solo: un suo errore di dritto offre a Dimitrov la sua prima palla break, salvata con un servizio vincente. Errore di rovescio ed ace, doppio fallo e servizio vincente, una bruttissima volée fuori e un altro servizio vincente, insomma offre e annulla palle break con la stessa disinvoltura, ma dopo la quarta un dritto di Dimitrov si ferma sul nastro e finalmente Tsonga ha un set point, convertito con l’ennesimo servizio vincente.

Il secondo set comincia malissimo per Dimitrov, che nel terzo gioco affonda in rete un paio di volée, mentre Tsonga non sbaglia la sua e brekka per il 2-1, tenendo poi il servizio a zero. Anche nel suo turno di servizio successivo il bulgaro fa un errore dopo l’altro, si trova 0-40, poi ritrova un po’ il suo gioco e annulla le tre palle break, nonché una quarta, e alla fine con due servizi vincenti riesce a portarsi sul 2-3. Tsonga è inarrestabile, gioca molto aggressivo e gli riesce un po’ di tutto, mentre Grigor sembra in totale confusione, e qualunque cosa provi si vede sempre tornare indietro la palla con gli interessi. Tsonga sale 5-3 in scioltezza, senza rischiare mai sul suo servizio, e quando Dimitrov serve per restare nel match il francese apre con un gran rovescio lungolinea su cui il bulgaro non può nulla. Due errori di Grigor dopo, ecco il triplo matchpoint: un servizio vincente annulla il primo, poi dopo un bello scambio “baby Fed” si rifugia in pallonetto che però va lungo, e Tsonga alla le braccia al cielo per la sua terza finale in un Master 1000, prima lontano da Parigi.

“Mi sento molto bene, finalmente”, ha dichiarato il francese. “Domani vorrei incontrare Roger, perché per me sarebbe una grande vittoria se lo battessi. E poi con lui si gioca sempre in stadi pieni, tutto il pubblico è per lui ed è fantastico se si riesce a vincere contro 10.000 persone!”.

Sul sito non è consentito inviare commenti offensivi o diffamatori verso persone, enti e organizzazioni. A seguito di esplicita richiesta inviata all'editore (scrivere a direttaubitennis@gmail.com) i messaggi che non rispettano tali regole saranno rimossi. L'editore non si considera comunque responsabile del contenuto dei commenti.
  • Arancia Meccanica

    Tsonga straripa, domani vincere chiunque sia l’altro finalista

  • M4r3o

    questa vittoria da una parte mi fa piacere perché è da una vita che jo non arriva a questi livelli ma dall’altra mi brucia un sacco perché dimostra come, se andy avesse fatto il minimo sindacale ieri, era, tennisticamente, competitivo per il titolo.

  • Dario

    Un ottimo Roger stasera nonostante un lopez in confusione nel primo set. Finale alle 21 nostre, speriamo bene.. È arrivato il momento di vincere

    • Rik

      Sensazione, pronostico sulla finale? Roger leggermente o ampiamente favorito? Io purtroppo ho visto veramente pochissimi sprazzi dello svizzere, mentre Jo l’ho visto e..un po’ di paura mi fa

      • Phoenix

        Lopez ha la fama di gran battitore, e ieri non ha brillato sotto questo punto di vista (c’è stata una fase in cui non andava oltre il 30% di prime). Ma quando gli entravano erano bombe, e Federer molte volte ha risposto egregiamente. Riuscire a interpretare il servizio avversario sarà la chiave del match anche contro Tsonga che finora ha fatto strage con la prima.

        Secondo me Federer vince in 2. Magari non senza sudare un po’, ma ho buone sensazioni su di lui.

        Lo sport comunque mi ha insegnato che la proprietà commutativa non può essere ivi applicata, ogni partita ha la sua storia e vada come deve andare. Forza Roger!

  • alinghi

    Visto il match live, una partita fra due pensionati al circolo ARCI di Monterosso sarebbe stata più interessante.

  • Lew

    Tsonga grazie alla maglia nei pantaloncini è un uomo nuovo. Se vince il torneo torna top-10 (e Delpo saluta).

    Gli ’89-’92 sono veramente sopravvalutati, li si crede i nuovi messia solo perchè bisogna soddisfare la continua ricerca di nuovi prodigi. Mi meraviglierei se uno di loro diventasse n.1 o riuscisse a vincere più di uno slam, perchè secondo me quando finirà il dominio di Djokovic e Nadal subentrerà presto quello di Kyrgios&co.

    • Rik

      Il problema e’ capire quando la prossima generazione sarà pronta a vincere gli Slam. Raonic e Dimitrov potrebbero avere 3-4 Slam “disponibili” o magari anche di più chi lo sa. Io sinceramente spero che Kyrgios ecc arrivino in alto prima possibile, come dici tu si vede che hanno qualcosina in piu(basta pensare al loro livello di tennis già espresso alla loro età)

    • Only God Forgives

      Penso la stessa identica cosa, già detto che dal 95′ in poi (Kyrgios, Zverev, Coric, magari uscirà anche qualcun altro) ci sarà una generazione molto più vincente e precoce di queste. La storia insegna però che sono 2, e al massimo un terzo come comprimario, gli atleti dominanti, indeciso per il momento su chi puntare dei 3, difficile dire chi abbia il gioco più adatto, anche perchè un pò questi giovani si assomigliano. .

  • franzsarz

    Mi sembrava di averlo scritto…

  • federerthebest

    Non pensi che se dovesse arrivare in fondo anche a Cincinnati a NY rischierebbe di arrivare stanco?

    • Teo

      Dopo un mese senza giocare e una settimana di riposo e la prima settimana di allenamento con il giorno di riposo non credo arrivi scoppiato. Il suo problema è solo nella partita singola dove non ha più un’autonomia di 4-5 ore!

  • Arancia Meccanica

    manca un colpo definitivo che non ha, tiene bene lo scambio da fondo, serve bene, ha un ottimo back ma gira che ti rigiri il punto raramente lo fa con un accelerazione secca, gli manca quella

    • Brandon

      Sono d’accordo.Detto questo mi sta molto simpatico

  • Lew

    Sì. Infatti l’unica superficie dove lo vedo altamente competitivo in futuro (e in parte lo è già stato) è l’erba, perchè quella è la superficie su cui meno influisce il suo grande difetto, la mancanza di colpi definitivi.

  • Stefan (Dotto)

    Esimio A.I.C.R.F. è bello vedere facce nuove su questo sito, che scrivono cose assennate ed equilibrate….teaccio il digiunaccio in effetti è uno degli utenti più molesti, seguito dal darietto e da rafinho, invito tutti gli utenti quindi a seguire il tuo prezioso consiglio e a concentrarsi unicamente sul supporto del più grande campione di tennis vivente, ovvero NOLE DJOKOVIC.
    Saluti.

  • Filip (Il passonatore seriale)

    A che ora avverrà la tanto attesa consegna della cambiale?

    • chiara

      Nessuna. Vincerà jo perché non si lascerà corrompere, e roger sarà troppo stanco x vincere senza cambiale. Però roger meriterebbe il torneo: pensa, poveretto, persino la dipendente in fondo non era sincera e preferirebbe il marito!!! Tutte quelle dichiarazioni d’amore…solo x scherzo….povero roger, è messo proprio male ormai….::))))

      • Filip (Il passonatore seriale)

        Signorina Kiàretta, io sarò costretto a chiedere spiegazioni all’illustre conte suo padre sul perchè non l’ha maritata quarant’anni or sono come si addice ad una donzella di nobil stirpe. Se questo fosse avvenuto a quest’ora non staresti davanti al pc a sfottere la cara dipendente innamorata!

      • PiovonoPolpette

        La dipendente ha fatto le nottate in bianco altro che marito!

        • chiara

          Che dici citiamo un po’ di post divertenti? ::)))))

    • PiovonoPolpette

      Già avvenuta nella nottata. Parco macchine di tsonga arricchito!

      • GibsonTheLegend

        IHHIHIHIHIHI

  • aldom5s

    Condivido appieno. A parte che i fatti dimostrano che Roger puo’ batterli tutti fino a 40 anni perche’ lui e’ il migliore e non fatica perche’ e’ completo, la sportivita’ e l’essere un fenomeno si dimostra anche quando non si sta bene. Nadal e’ da ammirare perche’ nostante abbia solo il diritto, riesce a battere chiunque, ma e’ chiaro che se non e’ in forma puo’ perdere da parecchi giocatori

    • ElMancinoDeManacor

      Si certo fino a 40 anni. Però sono 2 anni che non vince niente.

  • Mister X

    Per l’odierna finale il favorito d’obbligo è il Testimonial Lindt, il quale nell’intero 2014 ha riscattato ampiamente le delusioni dell’anno precedente; tuttavia, se Tsonga disputasse un match tutto all’attacco e volto a sottrarre ritmo a Roger, allora trionferebbe il transalpino (come, d’altronde, è già accaduto svariate volte nel 2011). Ovviamente simpatizzerò per Jo, il suo gioco mi garba alquanto e se lo meriterebbe dopo mesi di tornei giocati in maniera inguardabile e immonda.

  • PiovonoPolpette

    Bè lo sappiamo che guardi solo Federer. Non ce lo ricordare sempre. E oltretutto nell’articolo c’è anche scritto.

  • Rik

    Veramente bene. Ti sorprenderò, a me con Djokovic o con Murray non aveva stupito particolarmente,pensavo che la sua vittoria fu molto dovuta alla pessima performance degli avversari, e invece..ha servito come un treno e il dritto viaggia che una meraviglia

    • Rogerdipendente

      Dunque sarà dura per davvero… in effetti Nole era stato talmente brutto che forse aveva “coperto” la performance di Jo, e Murray lo aveva rimesso in carreggiata nel terzo, per cui avevamodato tutta la colpa a lui. Invece ieri sera, essendo a cena fuori, non ho visto niente, grazie per la risposts, Rik.

  • Frazzngarth

    Nadal invece non ha vinto neanche una partita… forte.

  • Frazzngarth

    ha giocato 7 finali fra cui wimbledon e 3 masters 1000.

  • Frazzngarth

    ma chi? federer? cioè Cilic e Lopez sono scarsi sul veloce? sono più forti sul lento? ahahah

  • Paolo

    Leggo di cambiali, certo che il forum e’ pieno di buontemponi modello SuperCiuk. A parte gli scherzi, Federer e’ normalmente favorito su Tsonga su qualsiasi superficie, anche tutt’ora a 33 anni e i precedenti lo testimoniano. Tuttavia Joe che è giocatore di “striscia” arriva gasato dalle vittorie su Nole ed Andy, con lo scivolo Dimitrov. Potrebbe giocare con fiducia a mille e questo vuol dire moltissimo. Sarà dura per entrambi: dico Federer solo perché avrà la motivazione di non perdere l’ennesima finale dell’anno. Sarebbero proprio troppe.

  • PiovonoPolpette

    Oggi pioveranno soldi a grappoli.. come polpette nel conto del francese!!!

  • PiovonoPolpette

    Quindi confermate che il problema al sito dei giorni scorsi è dipeso solo esclusivamente da lui? Dalle sue sparate e previsioni?

  • PiovonoPolpette

    In scioltezza si l’avversario più forte che ha incontrato è stato Cilic. Insomma niente di nuovo. Per vincere Federer ha bisogno di non incontrare nessuno.

  • ElMancinoDeManacor

    Ahahahahahahahha Teo l’uomo delle previsioni meteorologiche!!

  • ElMancinoDeManacor

    Partita incerta la finale…. tutto dipenderà da quanto il maestro francese ci terrà a vincere. E’ il favorito perché è più forte ma potrebbe lasciare spazio al presunto goat per il suo compleanno. D’altronde 33 anni si compiono una sola volta nella vita.

  • Renée

    Ammirata per il mio adorato. Permettetemi, non mi appartiene di solito il commento sulla mise, ma mancando Special One (dove sei carissimo?) mi corre l’obbligo di segnalare la bellezza del verdino tiffany sbiadito con bordi più scuri e polsiera in pendant. Bellissimo.
    Come è bellissimo essere di nuovo in finale e qui in Canada, dove la vittoria manca davvero da un bel po’.
    Sono comunque felice per Jo Willy, perchè sembrava in crisi e invece è sempre pronto a rialzarsi. Qui mi ricordo un brutto scherzetto che l’amico francese ci ha giocato, mi pare nel 2009, con rimonta nel terzo set.
    Un po’ di paura c’è perchè se la finale è un bel successo, un’altra sconfitta in dirittura di arrivo sarebbe crudele, mentre la vittoria ci farebbe davvero un gran bene.
    Più del solito
    Vedremo.
    Alé Rog!!!

  • Teo

    Cavolo sono così “famoso”??!! Ogni settimana create un nuovo account per dire simili cavolate verso di me! Beh almeno qualcuno sono riuscito a mandarlo via da qui… :-)

  • The Wall 80

    Ma sei di nuovo tu?
    Comunque Tsonga mi piace assai sia come giocatore che come personaggio.

  • GibsonTheLegend

    Ma la fai di proposito? Deve giocare la finale contro un avversario on fire, ha distrutto polansky, 6-4 al terzo con cilic, 6-3 con ferrer, mah, “in scioltezza”.

    • Teo

      Con Cilic era praticamente finita un’ora prima… con Ferrrer a scherzato… Lopez lasciamo perdere… Adesso va bene tutto ma non facciamo come i tifosi di Djokovic e Nadal… Federer ha avuto un torneo facile come quelli che ha avuto Nadal lo scorso anno! Io sono obbiettivo!

      • er doctor caligarisss

        solo che nadal ha vinto…

  • GibsonTheLegend

    33 anni

  • http://novakdjokovicfansitalia.wordpress.com/ Nolethebest28

    A Parigi (ahimè) non ha sbagliato

    • er doctor caligarisss

      era un pronostico proibitivo…

  • Angelo (Real Grass)

    No, direi più un:
    Federer 65%, Tsonga 35%.

  • PresuntoGOAT

    Dubai vale più di uno slam.