Masters interviste, Cilic: “E’ la mia prima volta, non ero a mio agio”

Masters interviste, Cilic: “E’ la mia prima volta, non ero a mio agio”

TENNIS INTERVISTE – Incontro di round robin, N. Djokovic batte M. Cilic 6-1 6-1. L’intervista del postpartita

 

 

Puoi provare a spiegarci cosa succede ad un campione dello US Open, quando viene qua e perde 6-1 61 in 56 minuti? Oggi anche Berdych, la stessa cosa. E’ difficile da spiegare ai lettori. Puoi farcene un’idea?
Riguardo a me, è anche la prima volta che sono qui. Poi ho percepito che Novak giocasse davvero bene, molto solido. In alcuni match, il punteggio scorre e basta. Vieni sommerso. Provi a cercare di fare qualcosa, ma qualsiasi cosa provi non funziona. Oggi mi sono sentito così. Non mi sono sentito a mio agio, arrugginito. Ho avuto qualche chance di rientrare nel punteggio, anche all’inizio del secondo set quando ho ripreso il break, ma ho giocato molto molle nei turni di servizio. In alcune situazione il punteggio va avanti ed è difficile fermarlo.

Hai detto di essere arrugginito. Come hai trovato le condizioni del campo? Ti piacciono?
Si, il campio mediamente veloce. E’ difficile spedire la palla oltre l’avversario, specialmente con Novak, non ho fatto molti vincenti oggi. E lui dettava il gioco. Ha anche risposto molto bene. Era difficile per me partire in vantaggio all’inizio di alcuni punti. Quando sei nello scambio, Novak inizia a dettre il gioco, è sempre in una posizione migliore. Era difficile uscirne. Per quanto riguarda il campo, è una superficie dura e devi essere capace di spostare l’avversario. Se colpisci benela palla, questo ti ripagherà. Oggi non colpivo pulito, è sempre difficile con Novak di uscire dallo scambio con un vincente se non stai giocando tanto bene.

Nella conferenza pre-torneo, hai parlato della ascesa dei giocatori dell’ex Jugoslavia e dei paesi balcani. Quale pensi sia l’ingrediente segreto? La fama del successo o di opportunità?
Direi che è quella generazione. Dal nostro paese c’è sempre stato grande talento per lo sport. Perché alcuni giocatori hanno successo? Non so. Ma probabilmente la voglia di successo, non ci sono altre opzioni per arrivare fino in fondo.

Il tuo prossimo avversario, Thomas Berdych, siete amici? Cosa ne pensi di lui come persona o come giocatore?
Si, direi che siamo amici. Ci intendiamo bene. Lui è quel tipo di ragazzo che va d’accordo con tutti sul tour. E come persona, credo sia un ragazzo per bene. Abbiamo giocato qualche volta quest’anno. Erano match abbastanza importanti, come la finale a Rotterdam e le due volte nei Grand Slam, e adesso qui. Per entrambi è il match più importante del gruppo. Chiunque vinca ha una chance di andare avanti. Credo che entrambi dovremo giocare meglio di oggi.

Come ti comporti venendo fuori da questo match? Che aggiustamenti devi fare?
Devo rimanere positivo con la mia forma fisica, non lasciare che queste prestazioni ti influenzino. CI sono altri match. Fortunantamente è il primo che gioco male, c’è sempre l’opportunità di andare avanti. Questo è l’aspetto positivo della formula del round robin.

Ovviamente sarai introdotto come un campione del Grand Slam dovunque tu vada ora. Cosa ha cambiato nella tua vita vita di ogni giorno negli ultimi due mesi?
Sono molto più impegnato. Questa è una delle novità. Ma non più di tanto. Continuo ad allenarmi, a fare le cose di cui ho bisogno. Ovviamente non è semplice. Come oggi con questa sconfitta, so di aver giocato al di sotto delle mie possibilità. Voglio mantenere il mio livello al top per competere con questi cambioni. Questo è l’obbiettivo, ora. Ma devo ancora convivere con queste giornate negative o positive che siano. Domani è un altro giorno. Devo continuare ad andare avanti e non gettarmi troppa pressione sulle spalle.

Un grande battitore come te non ha vinto un solo servizio nel secondo set: sei più arrabbiato, triste o imbarazzato?
Nessuno di questi (ride). Non ho avuto il ritmo che volevo sul mio servizio. Novak copriva il campo molto bene. Anche in certe situazioni dove il servizio entrava, lui rispondeva molto bene. Questa era un’altra difficoltà per innalzare il livello del mio gioco. Ma spero che il servizio torni a funzionare da domani.

CATEGORIE
Condividi