WTA Mosca: Kuznetsova continua a sognare Singapore

WTA Mosca: Kuznetsova continua a sognare Singapore

Kuznetsova approfitta di un infortunio di Babos e continua la corsa verso Singapore. Sfiderà Svitolina (6-1 6-1 a Konjuh). Nell’altra semifinale, Goerges affronterà Gavrilova

Nel primo quarto di finale femminile disputato, Elina Svitolina spegne le velleità della giovane promessa croata Konjuh con un perentorio 6-1 6-1. Non c’è molto da dire sulla partita, la Konjuh ha cercato di impostare la partita su un ritmo troppo elevato anche per lei ed è stata in un certo senso vittima di sé stessa, commettendo un numero enorme di gratuiti contro una Svitolina che ha giocato una partita intelligente, cercando di allungare gli scambi in modo che la croata sbagliasse.

Fa un altro passo verso le Finals di Singapore Svetlana Kuznetsova, che oggi sconfigge in tre set Timea Babos. La partita è stata molto combattuta ed anche qualitativamente interessante, fino a quando l’ungherese si è infortunata, sul 3-2 del terzo set. Nel primo set la Kuznetsova non concede nemmeno una palla break e sfrutta una delle due a lei concesse dalla Babos, vincendo così 7-5. Nel secondo Svetlana va avanti 5-4 e servizio, ma qui si fa prendere dall’emozione e si fa strappare la battuta; il set si conclude al tie-break, che la Babos domina. Si va così al terzo. C’è un avvio sprint della russa, che con un break si invola 3-0, poi c’è la reazione dell’ungherese, che rimonta fino a 2-3. A questo punto c’è un intervento del medico per l’ungherese. La partita di fatto si conclude qui, la Babos, vittima dell’infortunio, subisce tre giochi consecutivi e perde così 6-2, non riuscendo a trattenere le lacrime negli ultimi giochi, probabilmente per via del dolore fisico. Come già detto, la partita, fino all’incidente occorso alla Babos, è stata piuttosto divertente, entrambe le giocatrici hanno messo in campo un buon repertorio, con la Kuznetsova che si è dimostrata una volta di più una giocatrice a tutto campo ma poco fredda, mentre la Babos ha messo in mostra un tennis magari meno vario ma ugualmente efficace.

Resiste un solo set Daria Kasatkina ad una buona Julia Goerges. Nel quarto di finale tra le due è infatti la tedesca a prevalere sulla russa per 7-5 6-1. Nel primo set la Goerges va presto avanti di un break, portandosi prima 4-1 e poi 5-2 e con questo punteggio, sul 15-40 sul servizio della russa, Julia ha i suoi due primi set-point. La Kasatkina li annulla entrambi, poi, sul 5-3 e servizio a favore della Goerges, ci sono altri due set-point, ancora una volta consecutivi, ma la tedesca li sciupa e subisce il contro-break. La Kasatkina resiste fino al 6-5 per la teutonica, ma a questo punto la Goerges va avanti 0-40 sul servizio della russa ed infine si aggiudica il set. Il secondo parziale si apre con un break immediato a favore della Kasatkina, che tuttavia restituisce subito il favore. Da qui in poi la russa va in calando, lasciando spazio alla Goerges, che con 5 giochi consecutivi chiude il set ed il match. Buona prova della Goerges, soprattutto col dritto. Grande tenacia della Kasatkina nel primo parziale, Kasatkina che tuttavia nella seconda frazione si è dovuta arrendere in maniera netta ad un’avversaria oggi superiore.

Infine, in sessione serale, nel più emozionante dei quarti di finale, Daria Gavrilova estromette Anastasia Pavlyuchenkova in tre set. Il primo vede l’australiana vincere per 7-5. Break e contro-break in avvio, con la russa a servire per prima. Il match si profila subito come un contrasto di diversi stili di interpretare il gioco da fondo campo: la Pavlyuchenkova cerca di tirare a tutta, la Gavrilova è più costante nel palleggio, lifta di più la palla e alle volte si produce nella combinazione palla corta-pallonetto. Il gioco segue i servizi poi fino al 4-4, poi ci sono tre break consecutivi che portano la Gavrilova a servire una seconda volta per il set ed in questo caso la sfrutta. Il secondo set sembra prendere nettamente la via di Daria, che va avanti 4-1 con due break, ma a questo punto l’australiana subisce un parziale di cinque giochi a zero che la costringono al terzo. Nel set decisivo, la Gavrilova, in un game durato più di dieci minuti, rischia di andare sotto di un break, ma infine tiene la battuta e nel game successivo la Pavlyuchenkova perde il servizio. La Gavrilova va avanti così prima 4-2, poi con un altro break chiude set e match 6-3.

Risultati:

[1/WC] S. Kuznetsova b. [9] T. Babos 7-5 6-7(2) 6-2
[4] E. Svitolina b. [LL] A. Konjuh 6-1 6-1
J. Goerges b. [8] D. Kasatkina 7-5 6-1
D. Gavrilova b. [7] A. Pavlyuchenkova 7-5 4-6 6-3

TAGGATO CON
Open
UBITENNIS TWEET SHARE