WTA Mosca: solo Gavrilova fra Kuznetsova e Singapore

Svetlana Kuznetsova lotta e supera Svitolina al terzo. Domani la finale contro Gavrilova per scalzare Konta e centrare la qualificazione alle WTA Finals

WTA Mosca: solo Gavrilova fra Kuznetsova e Singapore

Ci sono volute più di due ore e mezzo di lotta, ma infine Svetlana Kuznetsova si conquista il pass per la finale del Premier di Mosca ed è così ad un solo match non solo dal confermare il titolo dell’anno scorso ma anche dall’avere accesso alle WTA Finals di Singapore. La russa ha infatti oggi sconfitto Elina Svitolina in tre set, 6-1 6-7(2) 6-4 il punteggio. Il primo set è completamente di marca russa. Svetlana riesce ad arginare il gioco di ritmo dell’ucraina grazie a buoni angoli e diverse variazioni di ritmo. Nel secondo set la russa perde un po’ di lucidità tattica, forse anche a causa dei tre set giocati ieri, e spesso finisce vittima del miglior ritmo da fondo della Svitolina. L’ucraina spreca diversi set-point sul 5-3 e sul 5-4 in suo favore (in particolare, sul 5-4 ha anche il vantaggio del servizio); il set si trascina al tie-break, in cui la Kuznetsova racimola solo due punti, così si va al terzo. Nel parziale decisivo, la russa conquista immediatamente un break di vantaggio e lo mantiene fino a termine parziale, aggiudicandosi così l’incontro.

Nella semifinale della parte bassa, Daria Gavrilova vince in due set su Julia Goerges. Il parziale più combattuto è il primo. La Gavrilova parte meglio, va avanti prima 3-0 e poi 4-1, poi subisce il contro-break. Il set segue poi i servizi fino al 6-5 per l’australiana, quando quest’ultima strappa nuovamente la battuta alla Goerges e si aggiudica così il parziale. Nel secondo set la Gavrilova va avanti prima 3-0 e poi 5-1, andando a servire per il match su questo punteggio. La Gavrilova a questo punto si assicura la finale chiudendo il set 6-1. Ancora una volta dimostrazione di acume tattico da parte dell’australiana, che con un gran numero di variazioni di ritmo (ha spesso alternato palle alte e liftate a colpi slice) ha evitato di mettere in ritmo la Goerges. La Goerges ha mostrato alcune buone cose col dritto, ma si è trovata troppo spesso a colpire col rovescio o nei pressi della rete, parti del gioco che oggi le sono state poco congeniali.

La finale sarà dunque Kuznetsova-Gavrilova, partita che fino all’anno scorso sarebbe stato un derby russo, considerato che la Gavrilova ha cambiato nazionalità da russa ad australiana nel dicembre 2015. I precedenti sono di 2-0 a favore di Svetlana, anche se forse non contano troppo, considerato che uno risale a Dubai 2013, con Gavrilova non ancora diciannovenne (il risultato fu di 6-2 6-2), mentre l’altro è di quest’anno ma a Roma, sulla terra battuta, con Gavrilova che in questo caso ha portato la Kuznetsova al terzo.

Risultati:

[1/WC] S. Kuznetsova b. [4] E. Svitolina 6-1 6-7(2) 6-4
D. Gavrilova b. Julia Goerges 7-5 6-1

CATEGORIE
TAG
Condividi