WTA Brisbane: Roberta Vinci sotto controllo, Kerber in tre

Secondo turno agevole per la tarantina, vittoriosa sulla giapponese Doi. Kuznetsova spegne la favola di Destanee Aiava, Cibulkova rischia

WTA Brisbane: Roberta Vinci sotto controllo, Kerber in tre

Roberta Vinci supera la giapponese Misaki Doi per 6-4 6-2 giocando un match di qualità. Il primo set si apre subito con un break in favore della tarantina, confermato senza problemi. Nel terzo game la Doi salva due palle del doppio break, non permettendo di scappare a Roberta, che al servizio, nonostante una percentuale di prime in campo bassa, perde pochi punti. Adesso entrambe tengono agevolmente la battuta, il dritto e l’alta percentuale di prime tengono a galla la Doi, poiché con la seconda viene quasi sempre aggredita in risposta dalla Vinci. Nell’ultimo game l’azzurra è costretta ai vantaggi per la prima volta al servizio dopo aver sprecato il primo set point, ma sul secondo non sbaglia lo smash al rimbalzo dopo un’ottima prima. Nel secondo parziale la Doi inizia a sbagliare molto e perde immediatamente il servizio. La Vinci risponde molto bene e si procura tre possibilità per il doppio break, ma la giapponese è brava ad annullarle. La Doi offre un’altra palla break, ma annulla anche quella e con fatica riesce a portare a casa il game. Roberta scende spesso a rete e si apre bene il campo. Sul 4-1 arriva però un piccolo passaggio a vuoto e con un errore di dritto in uscita dal servizio restituisce uno dei due break. La tennista nipponica in questo set è piuttosto inconsistente al servizio e concede ancora tre palle break; le prime due riesce ad annullarle con merito, ma sulla terza subisce l’ennesima risposta vincente. Questa volta Roberta non si distrae e chiude il match alla seconda opportunità con un vincente di dritto in avanzamento. Ai quarti affronterà Karolina Pliskova (Roberta ha vinto entrambi i precedenti giocati a Wuhan nel 2015 e a Katowice nel 2013).

Dominika Cibulkova, testa di serie n. 2, rischia l’eliminazione contro la cinese Shuai Zhang, superata in rimonta per 2-6 6-4 6-4 dopo quasi due ore e venti minuti. Il primo set è deciso da due break nel sesto e nell’ottavo game, entrambi molto lottati. Nel secondo set la Zhang sale subito 2-0, ma la Cibulkova non si perde d’animo, strappa per due volte consecutive il servizio all’avversaria e riequilibra l’incontro. Il parziale decisivo è ricco di break: la slovacca si porta velocemente sul 4-0, ma la Zhang recupera entrambi i servizi di svantaggio, non riuscendo però nel sorpasso. La Cibulkova torna, quindi, avanti di un break nel nono gioco e vince l’incontro al primo match point dopo aver salvato una palla del 5-5. Al prossimo turno se la vedrà con Alizé Cornet. Il cammino della sorprendente Destanee Aiava  si interrompe contro la veterana Svetlana Kuznetsova, quinta favorita del torneo, che si impone per 6-4 6-3 sulla giovane australiana. Ai quarti la russa affronterà Garbine Muguruza.

 

La numero 1 del mondo Angelique Kerber convince a tratti contro la wild card locale Ashleigh Barty, superata in tre set per 6-3 2-6 6-3. La giovane australiana, rientrata da poco nel circuito, parte molto bene, comanda gli scambi e mette a segno molti vincenti con il rovescio, lasciando ferma la Kerber. Sotto 2-0 la tedesca inizia a prendere le misure all’avversaria, e approfittando di qualche errore di troppo della Barty con il dritto recupera il servizio di svantaggio. Nel settimo game arriva il break decisivo per la Kerber, che dopo aver salvato tre palle del contro break si garantisce di servire per il set. Ma non ha bisogno di attendere ancora, poiché strappa di nuovo il servizio a una Barty un po’ in difficoltà. Nel secondo set la teutonica accusa un calo improvviso, sbaglia molto e il servizio la abbandona. La Barty approfitta di questo momento giocando comunque bene e si porta sul 5-1. Nel game successivo l’australiana ha anche un set point, ma la Kerber allunga il set, cedendo nel successivo alla prima palla utile. Nel terzo parziale Angelique torna a giocare meglio e sale 4-1. La Barty non si arrende e annulla con personalità cinque palle del doppio break. La Kerber non si distrae e chiude nel nono game al secondo match point con un ace. Al prossimo turno dovrà vedersela con Elina Svitolina (Kerber conduce 5-3 nei precedenti, Svitolina ha vinto l’ultimo giocato a Pechino lo scorso anno).

Risultati:

Secondo turno

[8] R. Vinci b. M. Doi 6-4 6-2
[5] S. Kuznetsova b. [Q] D. Aiava 6-4 6-3
[2] D. Cibulkova b. S. Zhang 2-6 6-4 6-4
[1] A. Kerber b. [WC] A. Barty 6-3 2-6 6-3

CATEGORIE
TAG
Condividi