WTA Brisbane: Pliskova è già in forma Slam, Cornet va KO

WTA Brisbane: Pliskova è già in forma Slam, Cornet va KO

Secondo titolo in settimana per la Repubblica Ceca, settimo in carriera per Pliskova. Impotente Alizè Cornet, che raccoglie solo tre giochi. Karolina, la più in forma delle top 10 WTA, lunedì sarà n.5

[3] Ka. Pliskova b. A. Cornet 6-0 6-4

C’è poco da scherzare con questa Karolina Pliskova. La finalista degli ultimi US Open conquista il WTA Premier di Brisbane dopo aver faticato soltanto contro la nostra Roberta Vinci nel corso della settimana. La finale non si è discostata molto da questo canovaccio: nel primo set il dominio è stato assoluto, il secondo parziale ha regalato qualche sussulto in più ma la supremazia della tennista ceca non è mai apparsa in discussione. Grazie a questo successo Karolina guadagna una posizione in classifica e sale alla numero 5.

Dopo la finale di Fed Cup di Novembre, per assegnare il primo titolo WTA del 2017 in quel di Brisbane, si riparte ancora da Repubblica Ceca contro Francia: Karolina Pliskova affronta per la seconda volta in carriera Alizé Cornet, vincintrice dell’unico precedente, nel 2013 a Guangzhou. La ceca, numero 3 del seeding, è la “sopravvissuta” della settimana, unica Top Ten ancora in gioco dopo le eliminazioni delle restanti 8. La Cornet, numero 41 a inizio torneo, avendone eliminate addirittura 3 nel suo percorso, si presenta da outsider: dopo Victoria Azarenka lo scorso anno, la finale di Brisbane ci presenta ancora nel suo atto finale una giocatrice non testa di serie. La ceca ha dominato la sua semifinale e la transalpina ha approfittato del ritiro della Muguruza dopo 5 giochi.

La partenza della Pliskova sorprende Alizé: il solito gioco verticale e straripante della ceca, che solo Roberta Vinci – per un set – è riuscita ad arginare nell’intero torneo, caratterizza anche il primo set della finale. In un amen siamo già sul 3 a 0, con la francese che appare soffocata dai vincenti della sua avversaria. Il dominio continua: c’è un terzo break che porta la Pliskova sul 5-0 (20 punti vinti e appena 3 persi). La Cornet chiama il coach che le consiglia di “sfruttare le occasioni che ha per spingere”. In men che non si dica il set è già chiuso per 6-0 in 18 minuti. Il bombardamento ha tregua a inizio secondo parziale. La 26enne di Nizza riesce a “sfruttare le occasioni” per entrare dentro il campo di cui parlava il suo coach e vince il primo gioco del match, appoggiata dal pubblico australiano, che vuole ci sia più partita. Ma, dopo aver salvato il suo turno di battuta da 0-30, Karolina riprende in mano il match a suon di winners e piazza il break a 0 nel terzo gioco. I successivi 4 giochi seguono i turni di servizio: prima entrambe tengono la battuta ai vantaggi e poi entrambe chiudono il gioco a 15. Ma la francese in questo set è molto più presente, nonostante faccia sempre fatica a contenere il gioco della Pliskova. Dopo aver sprecato un championship point, la ceca chiude con uno smash a rete e vince il Brisbane International: 6-0 6-3 in 1 ora e 5 minuti. È il settimo titolo in carriera per la finalista degli US Open 2016, che eguaglia ora il suo best ranking di numero 5 al mondo. In questo stato di forma e col nuovo coach David Kotyza, sarà da tenere d’occhio a Melbourne. Nulla da fare per la Cornet, che ha solo abbozzato una reazione dopo il dominio del primo set. Sale comunque al numero 31 in classifica (tds all’Australian Open) e ora sfiderà la gemella di Karolina, Kristyna a Hobart, dove difende il titolo.

Antonio Ortu

Open
UBITENNIS TWEET SHARE