WTA Hobart: forfait Errani, subito fuori Schiavone

WTA Hobart: forfait Errani, subito fuori Schiavone
Sara Errani - Roland Garros 2016 (foto di Roberto Dell'Olivo)

In Tasmania brutte notizie sul fronte italiani. Sara Errani rinuncia a scendere in campo per un guaio alla coscia, Francesca Schiavone cede di schianto e poi annuncia il ritiro a fine stagione

Esce di scena all’esordio Francesca Schiavone nel WTA International di Hobart. L’italiana, numero 96 del ranking, cede nettamente alla 20enne qualificata croata Jana Fett, attuale numero 340 ma che la scorsa stagione aveva raggiunto il numero 142 delle classifiche prima di essere frenata dagli infortuni. Subito dopo la sconfitta, Francesca ha annunciato il suo ritiro al termine del 2o17.

Comincia subito bene Fett che brekka Francesca ai vantaggi del secondo game e, nonostante diversi doppi falli, riesce a tenere i sui primi due turni di servizio salendo 3-0. Nel quarto gioco l’azzurra riesce ad annullare due palle del doppio break, di cui una con una bella volée vincente, e a tenere la battuta. Potrebbe essere l’inizio della rimonta, in quanto nel game successivo Schiavone riesce a controbrekkare la croata, ma nel momento di servire per il 3-3 perde nuovamente il servizio da 40-15 avanti. Fett riesce a conservare il break di vantaggio fino a fine set, chiudendolo per 6-3. Parte male nel secondo parziale l’italiana che cede la battuta nel primo game e poi ancora nel terzo. Le dà una mano però l’avversaria che avanti 3-0 si fa brekkare dal 30-0 commettendo due doppi falli consecutivi. Francesca riesce dapprima ad accorciare sul 2-3 e nel gioco successivo ha l’occasione per rimettere in pari il set. Sulla palla break però commette un gravissimo errore non forzato con il back di rovescio. L’occasione mancata sembra scoraggiare la nostra portacolori che dal 2-4 sotto perde velocemente i due game che mettono fine alla contesa. Non riesce dunque Schiavone a sfruttare la wild card concessale dagli organizzatori di Hobart. Jana Fett è riuscita, giocando con un ottimo anticipo i suoi colpi da fondocampo, a togliere il tempo all’azzurra, la quale infatti non è quasi mai stata in grado di insistere sul lato più debole della croata, quello dalla parte del rovescio.

La giornata di oggi del torneo tasmaniano avrebbe dovuto vedere anche l’esordio di Sara Errani, la quale però è stata costretta a rinunciare a causa di un problema alla coscia sinistra. Al suo posto è stata ripescata Kurumi Nara. La giapponese è andata a completare la lunga schiera di lucky loser, ben sette, presenti ai nastri di partenza del torneo.

Il primo match di giornata sul centrale di Hobart ha visto invece la ex numero 5 del mondo Lucie Safarova affrontare la svizzera classe ’92 e numero 58 WTA Viktorija Golubic, una delle giocatrici rivelazione della scorsa stagione, nella quale è riuscita a scalare ben 125 posizioni del ranking. Un solo precedente tra le due giocatrici risalente all’ultima edizione del Roland Garros e vinto agevolmente dalla ceca con il punteggio di 6-2 6-2. Primo set ottimamente condotto da Safarova che ha servito molto bene mettendo a segno ben 6 ace. Il break decisivo arriva nel quarto game, da lì in poi anche la svizzera riesce a salire di rendimento al servizio tenendo i due successivi turni a 0. Safarova però continua a non concedere nulla nei suoi game alla battuta e chiude senza problemi il set con il risultato di 6-3. Il secondo parziale sembra essere un assolo della ex top ten che in un attimo sale 5-0 brekkando per ben tre volte consecutive l’avversaria. Il tennis atipico di Viktorija, fatto di variazioni e cambi di ritmo con il suo rarissimo, tra le donne, rovescio ad una mano, pare non riuscire affatto a mettere in difficoltà la ceca. Nell’andare a servire per il match però Safarova si fa sorprendere e cede la battuta per la prima volta nell’incontro. Da qui la partita che sembrava ormai chiusa rischia clamorosamente di riaprirsi, con la svizzera che riesce per due volte a tenere la battuta in due game lottati conclusi ai vantaggi e nel mezzo a brekkare per la seconda volta consecutiva Lucie accorciando sul 4-5. Nel servire per la terza volta per il match però l’esperta ceca gioca con grande attenzione e riesce a chiudere i conti senza rischiare. Agli ottavi Safarova se la vedrà con Risa Ozaki, giapponese proveniente dalle qualificazioni.

Risultati:

L. Safarova b. V. Golubic 6-3 6-4
[Q] J. Fett b. [WC] F. Schiavone 6-3 6-2
[Q] R. Ozaki b. [LL] K. Nara 0-6 7-5 6-3
K. Flipkens b. [WC] J. Fourlis 7-6(10) 6-4
[1] K. Bertens b. A. Beck 6-1 6-2
[LL] V. Cepede Royg b. [LL] C. Burger 6-0 3-6 6-3
A. Petkovic b. [LL] N. Gibbs 6-4 6-0
[LL] S. Vickery b. [Q] T. Pereira 6-3 7-6(5)
[Q] E. Mertens b. [7] K. Mladenovic 6-1 6-2
L. Arruabarrena b. [LL] M. Minella 4-6 6-2 6-3
L. Tsurenko b. [LL] S. Soler-Espinosa 6-2 6-3
[11] J. Larsson b. Kr. Pliskova 6-7(5) 6-3 6-1

Ha collaborato Giacomo Capra

TAGGATO CON
Open
UBITENNIS TWEET SHARE