ATP Memphis: out Karlovic e Fritz, Johnson fatica

Il croato sconfitto all'esordio da Basilashvili che conferma il buon momento. Ebden elimina Taylor Fritz, finalista lo scorso anno

ATP Memphis: out Karlovic e Fritz, Johnson fatica

PUNIZIONE SEVERA PER IL RE – L’unico incontro di singolare relegato sul Grandstand è quello del qualificato King. Battendo Tomic due giorni fa, King è diventato il primo giocatore di Barbados a vincere un incontro del main draw dell’ATP World Tour. Oggi, però, il tennista più famoso dell’isola dei Barbuti deve arrendersi a Mikhail Kukushkin. Il dritto del kazako si rivela troppo pesante per King che perde rapidamente i primi quattro giochi. Limitandosi a direzionare bene la palla e con la complicità dell’avversario, il barbadiano riesce a recuperare i due break, mancando però l’aggancio sul 4 pari. Kukushkin, questa settimana fuori dai primi 100 del ranking per la prima volta dal 2013, ritrova in fretta la precisione e non lascia più un solo game a King.

UN ALTRO DERBY USA – Tim Smyczek, proveniente dalle qualificazioni, impegna per un set e mezzo Steve Johnson, testa di serie numero 4. Benché alto solo 175 cm e dotato di una palla decisamente leggera, lo sfavorito costringe regolarmente nell’angolo sinistro il numero 30 ATP che si difende con il rovescio slice; il colpo non crea difficoltà a Smyczek, anzi, gli permette di aspettare la palla giusta per uscire dalla diagonale, muovere l’avversario e magari venire a prendersi il punto a rete. Incamerato il primo set per 6 a 3, Smyczek si porta avanti anche nel secondo ma, sul 3-1, uno smash sbagliato dà il via a uno sciagurato game di servizio che fa girare completamente l’incontro: Smyczek inizia a perdere punti sulla sua diagonale preferita e va in confusione; l’altro prende fiducia, il servizio gli funziona meglio, riesce finalmente a comandare con le sue manate di dritto e si guadagna l’accesso al quarto di finale contro Kukushkin con un eloquente parziale di 11 giochi a 3.

 

ANCORA BASILASHVILI – Ivo Karlovic è testa di serie numero uno, ha beneficiato di un bye al primo turno e il suo torneo inizia oggi, giovedì: sono le stesse condizioni della settimana scorsa quando è sceso in campo a Quito per essere sconfitto da Estrella Burgos nonostante i 39 ace. Probabilmente, non ci pensa neanche e si concentra sull’avversario contro cui è in vantaggio 2 a 0 negli scontri diretti, ma che la scorsa settimana è giunto in semifinale a Sofia dove ha battuto anche Dominic Thiem. È Nikoloz Basilashvili, georgiano (di Tbilisi, non di Atlanta), e quel risultato gli ha fatto guadagnare la sua miglior classifica – il numero 67. Il primo set si avvia felicemente verso il 6 pari con una sola palla per strappare il servizio nemico: è Basilashvili a fronteggiarla e salvarla nel quarto gioco. Il tie-break si decide sul secondo turno di servizio di Ivo con un gran passante di Basilashvili e il successivo doppio fallo del croato. Karlovic sembra non crederci molto e, al sesto gioco, si ritrova sotto 15-40: ace di seconda ad annullare la prima palla break ma, sulla successiva, Basilashvili riesce a rispondere in qualche modo e Ivo non riesce a gestire una complicata volée bassa: è break. Il georgiano non trema, tiene i due successivi turni di battuta cedendo un solo punto e aspetta il vincente dell’ultimo incontro della giornata.

L’ULTIMO INCONTRO (APPUNTO) – Taylor Fritz, diciannovenne californiano, affronta il qualificato australiano Matthew Ebden. Fritz, che a Memphis ha raggiunto la finale nel 2016, si porta subito sul 2-0, ma subisce il pronto ritorno dell’avversario che infila quattro giochi consecutivi. L’americano spinge ogni palla, ma trova errori a ripetizione. Riesce comunque a procurarsi due palle per rientrare nel set proprio quando Ebden serve per chiuderlo, ma è bravo l’australiano a procurarsi il punto sulla prima e a lasciare a Fritz il compito di sbagliare sulla seconda per il meritato 6-4. Il secondo set procede senza break fino a quando Ebden, servendo sul 4-5, perde il secondo 15 per una leggerezza incredibile e Fritz inizia a scoccare vincenti portando il match al terzo. Ebden non si scompone e allunga 4-1 con due break, ma un turno di servizio distratto da parte dell’australiano risveglia Fritz e partita e pubblico si infiammano. L’americano non riesce però a convertire due palle break per il 4 pari in un game durato 14 punti e crolla nell’ultimo turno di servizio.

Risultati:

M. Kukushkin b. [Q] D. King 6-3 6-0
[4] S. Johnson b. [Q] T. Smyczek 3-6 6-4 6-2
N. Basilashvili b. [1] I. Karlovic 7-6(2) 6-3
[Q] M. Ebden b. T. Fritz 6-4 4-6 6-3

Michelangelo Sottili

CATEGORIE
TAG
Condividi