WTA Miami: incubo Kasatkina per Kerber. Vinci vede Kuznetsova

Sorteggiato il tabellone femminile del WTA Premier di Miami. Cammino non impossibile per Pliskova, Kerber dalla parte di Kuznetsova. Errani-Bencic al primo turno

WTA Miami: incubo Kasatkina per Kerber. Vinci vede Kuznetsova
Cristina McHale e Dominika Cibulkova durante il sorteggio del main draw del Premier di Miami

Mentre ancora a Indian Wells sono in corso le ostilità tra Federer e Wawrinka il torneo di Miami apre ufficialmente i battenti. Per il tabellone maschile si dovrà attendere le 17:30 italiane, mentre dopo il sorteggio dei tabelloni di qualificazione maschile e femminile (in campo Schiavone e Gaio) è la volta del main draw femminile la cui cerimonia viene officiata da McHale e Cibulkova. Assente in tabellone Serena Williams la n.1 del seeding è Angelique Kerber, semifinalista nel 2016. Segue la n.2 Karolina Pliskova, terza favorita – non certo sulla carta né per stato di forma – Simona Halep.

Tra i primi turni di rilievo non esulta certo la nostra Sara Errani, che esordirà contro Belinda Bencic. L’unica altra azzurra in tabellone è Roberta Vinci, che grazie alla testa di serie esordirà al secondo turno in modo piuttosto morbido contro Amanda Anisimova o una qualificata. Infortunata Camila Giorgi, per Francesca Schiavone c’è la trafila delle qualificazioni. Di seguito gli accoppiamenti teorici dei quarti di finale.

 

[1] Kerber vs [7] Kuznetsova

Dopo il possibile esordio al secondo turno contro Laura Siegemund si prospetta un terzo turno complicato per Angelique Kerber: c’è ancora Daria Kasatkina, due volte vincitrice sulla tedesca in questo 2017. La situazione si fa parecchio interessante nella parte bassa di questo spicchio di tabellone presieduta da Svetlana Kuznetsova, da poco sconfitta in finale a Indian Wells. La russa ha appuntamento al terzo turno con la nostra Roberta Vinci per poi eventualmente sfidare agli ottavi Venus Williams, la quale dovrà a sua volta liberarsi dell’ostacolo-Mladenovic.

[3] Halep vs [8] Keys

Non esulta Simona Halep, che oltre a una condizione fisica molto approssimativa e alla recente scomparsa del nonno dovrà affrontare al secondo turno – salvo sorprese – la temibilissima Naomi Osaka. In linea teorica sarebbe poi una tra Garcia e Stosur – opposte nell’eventuale terzo turno – l’avversario agli ottavi di finale, ma occhio a Eugenie Bouchard. Ora come ora è difficile immaginare che la rumena possa superare indenne questo percorso. Dall’altra parte la testa di serie n.8 Madison Keys dovrà prestare parecchia attenzione a Golubic o Pironkova, primo turno che stabilirà l’avversario della statunitense al secondo. Il vero problema giungerebbe però agli ottavi di finale nella sfida di fuoco contro Johanna Konta: la britannica dovrà districarsi dalla folla di giocatrici francesi (Cornet, Dodin e Parmentier) che affollano la sua zona di tabellone.

[6] Muguruza vs [4] Cibulkova

In orbita Muguruza – dopo il secondo turno contro una tra Beck e McHale – c’è Shuai Zhang. Il tabellone presenta altre insidie però per la tennista di origine venezuelana. Agli ottavi di finale seguendo la logica delle teste di serie la sua avversaria sarebbe una tra Sevastova (per lei secondo turno complicato contro una tra Cirstea e Puig) e Wozniacki. Alla prima è legato il ricordo della sconfitta all’US Open 2016, la seconda è in grande condizione. Ma se l’avversaria designata per il quarto di finale è Dominika Cibulkova non si può sottovalutare Elena Vesnina che dopo il bye raccoglierà la sfida di una tra CiCi Bellis e Tomljanovic (in arte lady-Kyrgios). Cammino però abbastanza agevole per Cibulkova che prima dell’eventuale sfida con Vesnina potrebbe non incontrare grossa difficoltà: occhio soltanto alla giovane Konjuh.

[5] Radwanska vs [2] Pliskova

Non molti ostacoli ma ben sistemati per Karolina Pliskova, chiamata ad esordire con ogni probabilità contro Jelena Ostapenko. Nei secondi turni tra i quali emergerà l’avversaria di Karo agli ottavi di finale c’è un nome che la ceca non deve in alcun modo sottovalutare: CoCo Vandeweghe. Sì, il tennis eclettico di Barbora Strycova – possibile secondo turno interessante contro Monica “chop” Niculescu – non va sottovaluto ma le bordate di CoCo fanno più paura. Tinte vintage nella zona di tabellone comandata da Aga Radwanska (secondo turno Wang o qualificata). C’è la testa di serie n.26 Lucic-Baroni, possibile avversaria di terzo turno, e c’è Jelena Jankovic che ormai nei tabelloni compare senza fare troppo chiasso. Per sfidare Aga agli ottavi di finale la logica delle teste di serie impone una tra Pavlyuchenkova ed Elina Svitolina: probabile che il pronostico venga mantenuto, a patto che Aga non cada prima delle altre.

La panoramica del tabellone:

draw_1 draw_2

I tabelloni di qualificazione

CATEGORIE
TAG
Condividi