Mondo Futures: Bellotti torna alla vittoria in Croazia

Il 25enne azzurro riprende il filo che aveva lasciato l’anno scorso in Croazia e ritorna alla vittoria in singolare. Finali amare per Caruso e Travaglia a Sondrio e Hammamet

Mondo Futures: Bellotti torna alla vittoria in Croazia
Riccardo Bellotti (foto Francesco Panunzio)

Canberra, Australia F2 ($25.000) – Seconda finale tra tennisti di casa in Australia, questa volta però giocata sulla terra di Canberra. Vince il diciannovenne Marc Polmans, numero 225 del mondo e testa di serie numero 2 del torneo, contro Blake Mott (tds numero 4) con il punteggio di 7-6(2) 3-6 6-4. Deludente il torneo, così come tutta la stagione fin qui, del numero 1 del seeding Jordi Samper Montana, eliminato al primo turno dal numero 873 del mondo Harry Bourchier 7-6(3) 7-5.

Risultato finale:

 

[2] M. Polmans b. [4] B. Mott 7-6(2) 3-6 6-4

Porek, Croazia F2 ($25.000) – Non sbaglia il secondo appuntamento croato Riccardo Bellotti. Il numero 215 del mondo parte nuovamente come favorito del seeding e non si lascia sfuggire la vittoria, la prima in stagione, lasciando un solo set per strada nei quarti contro Mate Delic. Nell’ultimo atto Bellotti incontra il classe ’96 ceco Zdenek Kolar (tds numero 3), il quale vince la semifinale contro Kristijan Mesaros (tds numero 2) per poi cedere 6-4 6-3 all’italiano.

Risultato finale:

[1] R. Bellotti b. [3] Z. Kolar 6-4 6-3

Sharm el Sheikh, Egitto F9 ($15.000) – Sconfitte al primo turno le prime due teste di serie Marc Sieber e Ti Chen, il favorito del nono Futures di Sharm el Sheikh era diventato di diritto Aldin Setkic, numero 3 del tabellone, ma soprattutto già vittorioso qui due volte in questo inizio di stagione. E invece a portarsi a casa il torneo è stato il sudafricano Nicolaas Scholtz che batte in due set 7-6(5) 6-3 il bosniaco.

Risultato finale:

N. Scholtz b. [3] A. Setkic 7-6(5) 6-3

Poitiers, Francia F6 ($15.000) – Torna alla vittoria Oscar Otte sul cemento indoor di Poitiers dopo le due ottenute in Gran Bretagna. In un tabellone dal livello mediocre, il tedesco non perde un set nel corso del torneo ed elimina le prime due teste di serie del torneo. Ai quarti supera 7-6(4) 6-1 Antal Van der Duim (tds numero1) e in finale Remi Boutillier (tds numero 2) con un doppio 6-4.

Risultato finale:

[5] O. Otte b. [2] R. Boutillier 6-4 6-4

Heraklion, Grecia F2 ($15.000) – Yaraslav Shyla è il primo bielorusso a vincere a livello Futures in questo 2017. Vittoria meritata e guadagnata eliminando le due teste di serie della parte bassa del tabellone – al primo turno Aleksandar Lazov (tds numero 4) per 7-5 6-4 e in semifinale Marek Jaloviec (tds numero 2) per 6-4 6-2 – prima di battere in finale con un doppio 6-3 il ceco Vit Kopriva.

Risultato finale:

Y. Shyla b. V. Kopriva 6-3 6-3

Bangalore, India F5 ($15.000) – Quarta finale su cinque Futures indiani per N.Sriram Balaji: il tennista indiano la scorsa settimana aveva perso contro Prajnesh Gunneswaran, questa settimana invece vince in rimonta e, una volta tanto, a vincere non è il numero 1 del seeding, 2-6 6-3 6-4 il punteggio. Per N.Sriram Balaji è il secondo titolo in singolare della stagione.

Risultato finale:

[2] N. Sriram Balaji b. [1] P. Gunneswaran 2-6 6-3 6-4

Ramat Hasharon, Israele F1 ($15.000) – Il francese Enzo Couacaud rovina la festa a Edan Leshem impedendogli di vincere il Futures di casa. Il classe ’95 questa settimana è stato ingiocabile per gli avversari, ai quali ha lasciato le briciole. Il match più impegnativo per Couacaud è stata proprio la finale contro il giovanissimo israeliano Leshem, vinto con un doppio 6-4. Male il numero 1 del torneo Marsel Ilhan, eliminato al primo turno da Mor Bulis 3-6 6-4 6-3.

Risultato finale:

[4] E. Couacaud b. [3] E. Leshem 6-4 6-4

Sondrio, Italia F4 ($15.000) – Prima vittoria stagionale rimandata per Salvatore Caruso, a Sondrio il siciliano si deve arrendere a Petr Michnev in due set, 7-6(3) 6-4. Il ceco dai quarti in poi mette in riga nell’ordine Lorenzo Frigerio, Matteo Viola (entrambi con il punteggio di 6-4 6-3) e poi come detto Caruso, partito anche questa settimana prima testa di serie del Futures italiano. Stessa sorte tocca al doppio: Walter Trusendi e Matteo Viola arrivano in finale ma vengono battuti al super tie break dalla coppia ceca Petr Nouza e David Skoch con il punteggio di 6-3 5-7 10-8.

Risultato finale:

[2] P. Michnev b. [1] S. Caruso 7-6(3) 6-4

Nishi-Tokio, Giappone F2 ($15.000) – Non bissa il successo ottenuto in patria la scorsa settimana Yusuke Takahashi. Il nipponico numero 4 del torneo supera agevolmente gli avversari di turno, compreso il numero 1 Zhe Li in semifinale con il punteggio di 7-5 6-0. Dall’altra parte del tabellone però trova il diciassettenne Max Purcell, il quale, dopo aver rischiato nel primo turno contro Sho Shimabukuro, non si lascia scappare il suo secondo Futures in carriera, vincendo una finale combattuta con il punteggio di 7-5 7-6(8).

Risultato finale:

[2] M. Purcell b. [4] Y. Takahashi 7-5 7-6(8)

Loule, Portogallo F3 ($15.000) – Roberto Ortega-Olmedo fa doppietta vincendo singolare e doppio sul cemento di Loule. Lo spagnolo trova la strada spianata nella parte bassa del tabellone dall’eliminazione di Yannck Mertens (tds numero 2) al secondo turno e superato l’ostacolo Lucas Miedler (tds numero 6) 6-4 0-6 6-1 non ha problemi a vincere in finale contro il portoghese Joao Domingues (tds numero 3) 6-2 6-4.

Risultato finale:

[4] R. Ortega-Olmedo [3] J. Domingues 6-2 6-4

Javea, Spagna F7 ($15.000) – Futures di Javea orfano dei protagonisti delle ultime settimane in terra spagnola. E così a vincere è un l’argentino classe ’95 Pedro Cachin che, dopo aver battuto in semifinale il numero 1 Pedro Martinez Portero rimontando dal 7-5 del primo parziale in favore dello spagnolo, supera anche il giovanissimo Bernabe Zapata Miralles (tds numero 5) con un doppio 6-3. Per l’argentino si tratta del ritorno alla vittoria in singolare dopo un anno di digiuno.

Risultato finale:

[7] P. Cachin b. [5] B. Zapata Miralles 6-3 6-3

Bakersfield, Stati Uniti F10 ($25.000) – Si avvicina alla top 200 il kazako Dmitry Popko con la vittoria dell’importante Futures di Bakersfield. Il ragazzo classe ’96 sta dimostrando di avere i numeri per competere a livelli maggiori di quelli attuali, sul cemento californiano mette in riga dai quarti di finale in poi Marcos Giron (tds numero 5) con un 6-2 6-4, Sebastian Fanselow (tds numero 3) con un 6-3 6-4 e l’ex top 100 Kimmer Coppejans (tds numero 1) con un 6-3 7-6(6).

Risultato finale:

[2] D. Popko b. [1] K. Coppejans 6-3 7-6(6)

Hammamet, Tunisia F10 ($15.000) – Ad Hammamet vince anche questa settimana Oriol Roca Batalla. A farne le spese è Stefano Travaglia, anche lui a suo agio sulla terra tunisina, sconfitto in finale con il punteggio di 7-6(3) 1-6 6-0. Tra i tanti italiani in tabellone gli unici oltre a Travaglia a superare almeno un turno sono stati Alessandro Luisi (7-5 1-0 alla testa di serie numero 1 Jeremy Jahn) e Matteo Tinelli. Entrambi sono poi stati eliminati al secondo turno, rispettivamente da Pol Toledo Bague con il punteggio di 2-6 7-6(10) 6-2 e Martin Cuevas con il punteggio di 6-3 6-0.

Risultato finale:

[5] O. Roca Batalla b. [3] S. Travaglia 7-6(3) 1-6 6-0

Antalya, Turchia F10 ($15.000) – Pronostico rispettato nel decimo Futures di Antalya, la testa di serie numero 1 e numero 230 del mondo Vaclav Safranek, pur soffrendo sia nei quarti che in semifinale contro Jay Clarke e Ivan Nedelko, è riuscito ad aggiudicarsi il secondo Futures della stagione battendo in finale il brasiliano Pedro Sakamoto con un doppio 6-3.

Risultato finale:

 [1] V. Safranek b. P. Sakamoto 6-3 6-3

CATEGORIE
TAG
Condividi