WTA Miami: Pliskova vendica l’Australia, Wozniacki è un rullo

La ceca gestisce in due set Mirjana. In semifinale avrà Wozniacki o Safarova

WTA Miami: Pliskova vendica l’Australia, Wozniacki è un rullo

(12) C. Wozniacki b. L. Safarova 6-4 6-3  (Roberto Ferri)

Da circa 15 anni giocare a tennis in un campo dove Roger Federer si è appena esibito, è vicenda complessa per tutti. In questo scorcio di 2017 in cui il Cigno di Basilea pare divertirsi a prolungare a tempo indefinito il suo canto, probabilmente lo è ancora di più. Questa sera è toccata in sorte alla danese Caroline Wozniacki ( n. 14 WTA e t.d.s. n. 12) e alla ceca Lucie Safarova (n. 36 WTA) la dubbia fortuna di disputare il loro quarto di finale davanti a un pubblico ancora distratto dal ricordo delle prodezze compiute dal possibile GOAT contro Bautista Agut. Gli appassionati che sono restati sugli spalti, però, sono stati ricompensati da una partita bella e combattuta sin dal game iniziale, vinto da Safarova su servizio di Wozniacki. Ci sono voluti 33 minuti solo per completare i primi quattro giochi, caratterizzati da un break per parte e quasi altrettanti per finire il primo parziale in cui Safarova ha picchiato ogni palla senza soluzione di continuità, mentre Wozniacki, partita peggio, ha saputo prima arginare in difesa la violenza della ceca e poi, anche grazie ad alcuni sapienti cambi di ritmo durante gli scambi, mandare la sua avversaria fuori giri e conquistare il set.

 

Secondo parziale meno aspro del primo sino al 3-2 a favore di Wozniacki. Le giocatrici paiono voler recuperare energie in vista del rush finale che comincia al sesto gioco e termina virtualmente all’ottavo in cui Wozniacki, complici due doppi falli di Safarova, si procura tre palle break non consecutive; la ceca è bravissima ad annullare le prime due con un ace ed un diritto vincente sulla riga, ma capitola al terzo e virtualmente cede le armi. Il game finale, infatti, è privo di emozioni e termina al primo match point per un errore non forzato di rovescio. L’ex numero 1 del mondo porta a cinque vittorie contro tre sconfitte il bilancio dei confronti diretti contro Safarova e, cosa ben più importante, ritrova la semifinale a Miami dopo quella del 2012. L’attende un confronto durissimo contro la giocatrice al momento apparentemente più in forma del circuito: Karolina Pliskova. Proverà a prendersi la rivincita della finale di Doha.

[3] Ka. Pliskova vs [26] M. Lucic-Baroni 6-3 6-4 (Giacomo Capra)

La numero 3 del mondo Karolina Pliskova ottiene la rivincita del quarto di finale dell’ultimo Australian Open, superando Mirjana Lucic-Baroni. Nel primo major dell’anno, infatti, la croata si era imposta in tre set, riuscendo così nell’impresa di tornare in semifinale in uno Slam a distanza di più di 17 anni dalla prima ed ultima, disputata a Wimbledon 1999. Bilancio in parità nei precedenti, con tre vittorie per parte. Il primo set della 35enne croata è caratterizzato da un pessimo rendimento alla battuta: con ben nove doppi falli nel solo primo parziale, finisce per perdere il break per due volte a 0 e una volta a 15. Decisamente meglio va in risposta, dove costringe l’avversaria ai vantaggi nelle prime due occasioni e poi ottiene due break consecutivi. I due turni di servizio tenuti da Pliskova ad inizio set si rivelano dunque decisivi per il 6-3 finale.

Nel secondo parziale la ceca è la prima ad avere occasione di allungare, ma non riesce a sfruttare tre palle break nel quarto game. Molto più concreta si rivela Lucic-Baroni che nel gioco successivo, alla prima occasione utile, strappa la battuta all’avversaria. Sotto 4-3 e alla risposta, Karolina viene assistita da una notevole dose di fortuna trovando un pallonetto vincente su una palla steccata e un nastro anch’esso vincente che, insieme ad un altro doppio fallo di Mirjana, le permettono di recuperare lo svantaggio. Nel game successivo riesce ad annullare una nuova palla break grazie ad un autentico miracolo difensivo e a salire 5-4. Nell’ultimo gioco del match infine riesce a strappare nuovamente il servizio all’avversaria e a chiudere il match per 6-3 6-4. Karolina Pliskova riesce dunque a vincere in due set una partita molto più complicata di quanto il punteggio finale non faccia pensare, accedendo così in semifinale, dove se la vedrà con la vincente del match tra Caroline Wozniacki e Lucie Safarova.

Risultati:

[3] Ka. Pliskova vs [26] M. Lucic-Baroni 6-3 6-4
[12] C. Wozniacki b. L. Safarova 6-4 6-3

CATEGORIE
TAG
Condividi