CT Francavilla al Mare: si scaldano i motori in attesa del Challenger

Nato nel 1969, il circolo tennis di Francavilla al Mare, dopo diversi momenti difficili, riprende vita superando i suoi limiti: 200 soci, oltre 100 iscritti alla scuola tennis e l'imminente Challenger in programma dal 22 al 30 aprile. Ecco le parole del presidente Francesco Ugolini

CT Francavilla al Mare: si scaldano i motori in attesa del Challenger

Tutte le interviste di Ubitennis ai Circoli

A due passi dal mare, nella località turistica di Francavilla, situata sul litorale adriatico, sorge il Circolo tennis di Francavilla al Mare, nato nel 1969. Lo sporting club è sempre stato un polo d’attrazione sportiva e non solo per il piccolo comune abruzzese. La cittadina pullula di iniziative turistiche e culturali (dai concerti al festival della filosofia oranizzato ogni anno) e il settore sportivo non vuole essere da meno; per questo il neo presidente del circolo, Francesco Ugolini, ci ha raccontato le origini e i progetti futuri dello Sporting Club di Francavilla, che ad oggi vanta la presenza di 200 soci, oltre 100 iscritti alla scuola tennis e un impianto completamente ristrutturato: campi e spogliatoi nuovi, tribune ampliate, bar e sala incontri; tutto questo immerso nel verde dei pini marittimi. Dopo un periodo di inattività, il circolo riparte con nuovi corsi, progetti e soprattutto un nuovo torneo: infatti dal 22 al 30 aprile  il tennis internazionale sbarcherà a Francavilla con un Challenger (montepremi da 64.000 euro) a 25 anni dall’ultima edizione del Challenger di Pescara nel 1992. L’evento, denominato “Internazionali di tennis d’Abruzzo”,  è molto atteso da tutti gli appassionati di tennis della regione e non solo. L’iniziativa sarà un’occasione per avvicinare anche i meno appassionati al nostro sport.

 

Partiamo dalla storia del Circolo tennis di Francavilla al Mare: quando è nato il circolo? Chi è stato il primo presidente?
Il Circolo Tennis di Francavilla al Mare nasce nel 1969. Uno degli artefici della sua realizzazione fu mio zio, il Dott. Walter della Sciucca, anche in qualità di Presidente della locale azienda di soggiorno. Il Circolo nel tempo si è affermato come uno dei più importanti poli a carattere sportivo e mondano di Francavilla al Mare. Il circolo è sotto la mia direzione da giugno del 2016.

Ci sono stati giocatori che sono diventati professionisti nel mondo del tennis? Chi è stato il miglior classificato?
Sinceramente non sono a conoscenza di giocatori locali che siano diventati tennisti professionisti, ma ci adopereremo affinché ciò possa avvenire al più presto.

Attualmente avete delle giovani promesse? Chi ha la classifica più alta?
Il Circolo ha ripreso vita dopo un periodo di inattività. Con la scuola tennis abbiamo riavviato i corsi a giugno del 2016, concentrandoci nel periodo estivo su corsi di breve durata rivolti ai turisti ed ai giovani allievi liberi da impegni scolastici. I corsi annuali sono ripresi a settembre del 2016. La scuola quindi è rinata da zero cercando di coinvolgere soprattutto i giovani che non si erano ancora avvicinati al tennis. Stiamo stimolando la passione di giovanissimi giocatori, se tra di loro e quelli che li seguiranno ci saranno dei campioni, li vedremo nascere sui nostri campi e sarà una soddisfazione immensa.

Una parte fondamentale di ogni circolo tennis è sicuramente la scuola di addestramento. Quanti iscritti ha la vostra scuola tennis? E quanti agonisti ci sono? Chi sono i maestri?
La scuola tennis è sotto la direzione di Cesare Petrecca, maestro federale e responsabile del settore giovanile del Comitato Regionale. L’insegnamento è impartito da maestri ed istruttori della Federazione Italiana Tennis. Il Maestro Fernando Marchegiani è il coadiutore e referente della scuola presso il circolo. Ad oggi, gli iscritti alla scuola tennis sono un centinaio,ma ci stiamo impegnando per aumentare questo numero e coinvolgere sempre più persone, dai più giovani – anche con progetti rivolti alle scuole del territorio – ai più grandi – con promozioni e attività ludico-sportive.

Oltre al lavoro svolto dalla scuola tennis è importante anche la partecipazione dei soci alle varie attività all’interno del plesso sportivo. Quanti soci sono iscritti allo Sporting Club di Francavilla?
Attualmente i frequentatori del circolo sono circa 200.

Il vostro circolo ha ospitato tornei importanti e/o competizioni a squadre di un certo livello?
Il circolo in passato ha ospitato per vari anni un importante torneo internazionale femminile, oltre a diversi tornei FIT  e da quest’anno ospiterà il Challenger ATP, evento che aspettiamo tutti con grande entusiasmo.

Per quanto riguarda la struttura del circolo: quanti campi sono presenti? Quanti posti a sedere possiede il campo centrale? All’interno dell’impianto è presente anche una palestra, Spa, sala stampa, ristorante?
Il circolo dispone di cinque campi in terra rossa, il campo centrale è dotato di una tribuna stabile e di due tribune mobili per un totale di circa 700 posti, un’altra tribuna mobile è a servizio del grand stand per altri 200 posti circa .E’ presente un bar ed una sala per feste, meeting ed eventi con possibilità di catering. E’ in programma la realizzazione di un ristorante stabile e di uno specchio d’acqua.

Quali sono i progetti futuri del circolo?
I progetti sono tanti e non mi manca la voglia di realizzarli. Da maggio 2016 è iniziata una ristrutturazione del circolo con lavori che hanno interessato i campi, gli spogliatoi, la club house, l’area esterna. Ci sono ancora investimenti da effettuare, tra cui la copertura permanente di alcuni campi e altre novità . Da un punto di vista sportivo sono ripresi i corsi, abbiamo organizzato due tornei Fit e due tornei FIT TPRA nel 2016. Quest’anno il challenger ATP dal 22 al 30 aprile oltre ad attività FIT e TPRA . Il tutto in un anno di attività , spero di continuare con questo ritmo e rimando ad una frase detta da un amico: ai progetti non si mettono limiti.

CATEGORIE
TAG
Condividi