Mondo Challenger: Bedene sugli scudi al Verrazzano Open

Continua l’ottimo stato di forma del naturalizzato britannico che in Francia batte Paire in finale. A Panama Dutra Silva vince il secondo Challenger in meno di un mese

Mondo Challenger: Bedene sugli scudi al Verrazzano Open
Aljaz Bedene, Campionati Internazionali BNL d'Italia 2016 - Foro Italico - Roma (foto di Monique Filippella)

Sophia Antipolis, Francia (€64.000 + H) – Tutte top 100 le prime quattro teste di serie del Verrazzano Open, Challenger giocato nella Mouratoglou Tennis Accademy, a pochi chilometri da Cannes. Tra queste spiccavano il numero 39 del mondo Benoit Paire e gli spagnoli Nicolas Almagro e Guillermo Garcia-Lopez. Spagnoli che però non hanno fatto molta strada: Garcia Lopez (tds numero 3) ha perso ai quarti facendosi rimontare da Jozef Kovalik, mentre Almagro (tds numero 2) è stato eliminato al primo turno da Marco Cecchinato 6-2 2-6 6-3. Il palermitano nei due turni successivi ha vinto agevolmente 6-3 6-4 contro Uladzimir Ignatikche (il bielorusso nel primo turno aveva battuto il numero 4 del mondo Juniors Yshai Oliel al suo esordio in un Challenger) e vendicato l’eliminazione di Stefano Napolitano ad opera del belga Arthur De Greef (tds numero 8) con un doppio 6-3. In semifinale contro il naturalizzato britannico Aljaz Bedene (tds numero 4), il numero 165 del mondo però ha opposto poca resistenza, riuscendo a vincere appena due game per set. Nella parte alta, come era prevedibile, Paire arriva in fondo soffrendo un poco solamente nel secondo turno contro il qualificato Kimmer Coppejans, il quale costringe l’avignonese al terzo set. La finale tutto fuorché combattuta: il francese (avanti 2 a 1 negli scontri diretti) non entra mai nel match e Bedene vince con un comodissimo 6-2 6-2. Nel primo set Paire perde il servizio nel terzo gioco, nel successivo non sfrutta l’unica palla break dell’incontro, poi, dal 3-2 Bedene, perde i tre game successivi senza fare neanche un punto. Il calvario per il francese non finisce qui: nel secondo parziale perde i primi due turni di servizio e Bedene può festeggiare il suo secondo Challenger stagionale.

Risultato finale: [4] A. Bedene b. [1] [WC] B. Paire 6-2 6-2

 

Panama City, Panama (€50.000 + H) – Seconda vittoria del 2017 nel circuito Challenger anche per Rogerio Dutra Silva. Nella Visit Panama Tennis Cup il brasiliano ha lasciato per strada solo un set nei quarti contro Blaz Rola, negli altri match nessun avversario è riuscito a metterlo veramente in difficoltà. L’avversario più tosto, almeno sulla carta, è stato Victor Estrella Burgos (tds numero 3): nella semifinale contro il domenicano Dutra Silva vince agevolmente 6-3 il primo set convertendo le due balle break conquistate, mentre nel secondo gli strappa il servizio nel momento decisivo, sul 5-4 in suo favore. Nella parte alta del tabellone il numero 1 del seeding Horacio Zeballos fatica al primo turno contro l’altro esordiente a livello Challenger della settimana: il numero 1 Junior Miomir Kecmanovic. Il giovane serbo infatti vende cara la pelle e perde solo al terzo: 2-6 6-4 6-2 il risultato finale. Il numero 75 del mondo però perde inaspettatamente 7-6(4) 5-7 6-4 nei quarti contro un altro serbo: Pedja Krstin. Krstin prima della scorsa settimana aveva vinto appena un match di tabellone sui sei disputati, continuando il calo di prestazioni avuto dopo aver vinto il suo primo Challenger nel marzo del 2016. In finale il brasiliano dopo essersi fatto controbrekkare nel terzo gioco infila quattro game consecutivi e vince il primo parziale 6-2. Stessa cosa accade nel secondo set, Dutra Silva mette la testa avanti e va 4-2, ma Krstin pareggia, il game decisivo arriva sul 5-4 con il serbo al servizio.

Risultato finale: [2] R. Dutra Silva b. P. Krstin 6-2 6-4

CATEGORIE
TAG
Condividi