WTA Bogotà: Schiavo formato Parigi, ora si può fare. Fuori Errani

Le porte del Roland Garros sono ancora aperte per Francesca Schiavone, che anestetizza Bertens e vola in semifinale. Discorso inverso per Sara Errani: ora Parigi passa per le quali

WTA Bogotà: Schiavo formato Parigi, ora si può fare. Fuori Errani

La piccola biblioteca di Ubitennis: one more Francesca

Ci sarà tra le prime quattro a Bogotà Francesca Schiavone, che ha battuto Kiki Bertens in due set. Bertens numero 1 del tabellone, numero 20 del mondo. Un solo precedente tra le due giocatrici con la vittoria della Bertens a Roma nel 2013 in due set. Francesca oggi ha iniziato subito benissimo, approfittando anche della stanchezza della giocatrice olandese, scesa in campo poche ore prima contro la qualificata Cindy Burger, recupero dovuto alla pioggia, caduta intensamente mercoledì. La partenza in salita del primo game, con immediato break olandese, è stata subito rimediata da Schiavone con un break nel secondo game, e da lì in poi si è subito capito che Francesca aveva una marcia in più. Break nel quarto e nel sesto game, ottenuto a zero. Al secondo set point Francesca col servizio chiude. Secondo set più combattuto Bertens serve meglio, ma perde comunque il servizio nel terzo game, brava Francesca a giocare con tutta l’aggressività possibile. Soprattutto Bertens in questa fase mai mette in difficoltà la leonessa sul proprio servizio. Schiavone ha già nel settimo game una palla break importante che non sfrutta. Ma poi continua a servire con efficacia, lasciando poco a Bertens. Chiude Francesca nel decimo game, al secondo match point. Onorata in pieno la wild card di Bogotà, piccola rivincita sulla wild card negata nel torneo di casa.

 

Niente da fare invece per Sara Errani contro Johanna Larsson, numero 57 del mondo. Sei i precedenti tutti vinti da Errani, tutti in due set da Monterrey a Rio de Janeiro. Anche se solo uno giocato sulla terra. Ma oggi i precedenti favorevoli non sono bastati. Dopo due break per parte nel primo e secondo game del primo set, altro doppio break nel sesto e settimo game, con un match che viaggia in perfetta parità. Decisivi quindi gli episodi, come quello del decimo game, quando Errani va ai vantaggi, e servizio Larsson: una palla break, nonché set point, che purtroppo spreca. Male perché nell’undicesimo game c’è il break svedese, e Larsson poi serve bene per il set. Secondo set che inizia subito un break della Larsson nel terzo game, con Errani che sbaglia davvero troppo. E quando nel quarto game tiracchia male un dritto, su una seconda palla non irresistibile dell’avversaria, si sente un “Ma Dai”…che porta un po’ di italica lingua tra le alture di Bogotà. Brava Errani a non disunirsi e a tenere poi il servizio. Anzi nel sesto game, un doppio fallo e un dritto fuori misura le regalano la palla break e il break subito dopo, match in parità. E subito dopo gran turno di servizio dell’azzurra. Così purtroppo non è nel nono game dove Larsson gioca due dritti molto aggressivi e si porta a casa il break. Poi non molla più e nel decimo game ha tre match point, se ne vanno i primi due, l’ultimo con un brutto rovescio della svedese, brava Errani a non mollare di nuovo, sbaglia tanto anche Larsson ma si prende un quarto match point: dritto e riga di fondo, alza gli occhi al cielo Sara. Con questa sconfitta per Errani niente tabellone principale a Roland Garros. Per Larsson semifinale contro la Leonessa.

Eliminata anche Magda Linette, sconfitta da Sorribes Tormo, a suo agio su questa superficie. Avanti la spagnola nel primo set, con due break rifilati a Linette nel primo e nel quarto game, gioca solo a sprazzi la polacca e sbaglia troppo spesso la misura dei colpi. Ottiene un break ma non basta a risollevare le sorti del set. Secondo set davvero confusionario, le due tenniste tengono complessivamente solo 3 volte il servizio, due volte Magda, mentre Sorribes Tormo si adegua all’avversaria e sbaglia colpi per lei inusuali sulla terra. Magda mette da parte ben tre set point prima di chiudere nel decimo game, con l’ennesimo break. Terzo set ancor peggio per entrambe, ci sono 4 break per parte, e solo in due occasioni le tenniste difendono il proprio servizio. Nel dodicesimo game Linette scende 15 a 40 e la sua avversaria ha due match point che spreca: si va al tiebreak, che Sorribes Tormo porta a casa, infliggendo tre minibreak a due alla giocatrice polacca. Vince anche Arruabarrena contro Aleksandra Krunic in tre set. Derby spagnolo quindi in semifinale

Risultati:

Secondo turno

[1] K. Bertens b. [Q] C. Burger 6-2 7-5

Quarti di finale

[WC] F. Schiavone b. [1] K. Bertens 6-1 6-4
[3] J. Larsson b. S. Errani 7-5 6-4
[4] L. Arruabarrena b. A. Krunic  7-5 5-7 6-2
S. Sorribes Tormo  b. [5] M. Linette 6-4 4-6 7-6(5)

CATEGORIE
TAG
Condividi