Montecarlo, Murray: “Non so se ho mai perso match così”

Dopo la sconfitta con Ramos in ottavi: "Perderecon quel punteggio è frustrante. Ora vedrò se giocare Barcellona o Budapest"

Montecarlo, Murray: “Non so se ho mai perso match così”

Hai iniziato bene, poi cosa è successo?
Non ho giocato bene sul 4-0, lui ha preso fiducia e iniziato ha giocare più veloce. Ho avuto altre occasioni, poi ho giocato malissimo verso la fine.

Che sensazioni hai?
Sono deluso di aver perso, considerando il punteggio in cui mi ritrovavo. 4-0 nel terzo, non mi è capitato quasi mai di perdere in situazioni del genere. Ho avuto possibilità sul 5-4. Sono deluso, forse domani o dopodomani ci rifletterò e penserò che rispetto a qualche settimana fa sto bene.

 

In cosa pensi di aver avuto più problemi oggi?
Non ho giocato male per la maggior parte del match. Colpivo bene, ma di nuovo, non è la mia superficie, non ho giocato molto ultimamente, e può capitare di perdere il controllo. La tattica è una parte importante del mio gioco, se il match mi scivola dalle mani è un problema. Oggi ho preso decisioni sbagliate spesso.

Hai pensato ad andare a Barcellona o Budapest?
No, devo decidere se andare a giocare più match possibili o tenermi in forma fisicamente e lavorare al massimo. Se facessi bene a Barcellona o Budapest, non mi potrei allenare molto prima del Roland Garros, e forse ne avrei bisogno. Devo parlarne con il mio team. Se non gioco questi tornei arriverò presto a Madrid e vedrò.

Come stavi con il gomito prima di Montecarlo?
Non avrei giocato se non fossi stato capace di servire. Ho iniziato a servire al massimo solo venerdì, ed è statopositivo, forse il messaggio migliore che mi porto a casa da qui. Oggi sta meglio di ieri ed è grandioso. Non ero sicuro di venire qui fino a giovedì scorso, poi ho provato e ho deciso.

Serena è incinta e ha detto che tornerà l’anno prossimo. Ci riuscirà?
Sì, perché no. Sarà difficile ma se ha voglia, è un’atleta straordinaria, forse la più grande tennista di sempre. Dipende da quanto vuole farlo.

Pensi che oggi il problema possa essere stato mentale?
Verso la fine mi sentivo un po’ stanco, ma sul 4-0 stavo benissimo. Non è stato fisico il problema, certo. Ho parlato con il mio team prima del match, mi hanno ricordato che sul rosso può essere un po’ un’altalena, dato che il servizio non incide. Ieri ero sotto 4-5 e poi ho vinto qualcosa come diciassette punti in fila. Sul rosso capita, ma avrei dovuto fare di più.

 

CATEGORIE
TAG
Condividi