ATP Istanbul: Cilic-Raonic, finale fra top 10

I due top 10 rispettano il pronostico in semifinale e domani si disputeranno il titolo. Battuti Schwartzman e Troicki

ATP Istanbul: Cilic-Raonic, finale fra top 10

Il torneo ATP 250 di Istanbul sin dalla sua prima edizione -2015-ha sempre avuto la fortuna di essere onorato dalla presenza di grandi giocatori nelle sue fasi conclusive. Immenso quello che vinse nel 2015, Roger Federer, e notevoli tre dei quattro giocatori in campo oggi a disputate le semifinali: Cilic, Raonic e Troicki. Il quarto, l’argentino Diego Sebastian Schwartzman, pur non potendo vantare una classifica, né attuale e né passata, all’altezza degli altri tre, è però il campione uscente di questo torneo, l’unico da lui conquistato in carriera.

L’argentino, numero 46 ATP, nella prima semifinale ha incontrato il croato Marin Cilic attuale numero 8 della classifica mondiale. Nessun precedente tra i due contendenti a suggerire possibili esiti del confronto. I 30 cm di statura a favore di Cilic lasciavano comunque presagire un interessante confronto di stili e strategie. Confronto che c’è stato ma solo a partire dal sesto game del secondo set. Per l’intero primo set e buona parte del secondo si è assistito infatti ad un monologo del croato che pur non impressionando con il servizio (52% di prime in campo nel set) ha però mostrato una solidità da fondo campo ed una rapidità di piedi eccellente. Schwartzman ha provato a porre un argine alla pressione di Cilic, ma da una distanza di due metri dietro la linea di fondo non era possibile farlo. In circa 40 minuti si è quindi giunti sul punteggio di 6-1 4-1 “pesante” a favore di Cilic che, a questo punto, ha spento la sua luce tennistica, concesso il break a Schwartzman e, sublime bellezza degli sport individuali, regalato agli spettatori una nuova partita. L’argentino, infatti, è riuscito ad avanzare la propria posizione in campo e, complice un evidente calo di concentrazione del suo avversario, a conquistare un secondo break riportandosi sul 4-4. Ha, poi, avuto la forza di recuperare un ulteriore break di svantaggio sul 4-5, di arrivare al tie-break e, infine, di giungere a due set-point consecutivi sul 6-4 e servizio Cilic. Purtroppo per lui qui sono finite le prodezze e sono iniziati gli errori non forzati (3) che, sommati a un gran colpo del croato sul punteggio di 6-6, lo hanno condannato allo spiacevole ruolo di ex campione in carica.

 

Cilic domani disputerà la finale contro il numero 6 del mondo Milos Raonic, che nella seconda semifinale ha sconfitto per la quinta volta in sei incontri il serbo Viktor Troicki, attuale numero 38 ATP e si è guadagnato il diritto a giocare la prima finale della sua carriera su terra rossa. La partita è vissuta su pochi momenti topici che ne hanno determinato il risultato: i due break conquistati da Raonic al secondo e all’ottavo game del primo set e quello conquistato, ancora dal canadese, al sesto del secondo grazie a due errori non forzati consecutivi- rovescio di approccio e smorzata entrambi in rete-commessi dal serbo. Il resto dell’incontro, pur gradevole data la qualità dei due contendenti, ha offerto ben pochi spunti di interesse, mentre ha detto molto sulle condizioni fisiche e tecniche di Raonic, al rientro dopo la pausa per infortunio, apparse ottime. 

In particolare il canadese sul suo servizio ha concesso una sola volta a Troicki la possibilità di giungere ai vantaggi, mostrando una padronanza su questo fondamentale che ne fanno probabilmente il miglior interprete in circolazione insieme ad un certo signore di Basilea. Raonic ha dato l’impressione di avere sempre avuto sotto controllo la partita e di avere selezionato molto accuratamente i momenti in cui spingere sull’acceleratore per non sprecare energie preziose. Al momento giusto, poi, anche la fortuna si è schierata al suo fianco: il binomio nastro-riga che gli ha regalato il match point è da manuale. Quindi, incontro tra pesi massimi molto intrigante in finale: tecnica e potenza ad altissimi livelli tra due giocatori che si sono incontrati solo due volte in carriera vincendo una volta a testa. Lo spettacolo dovrebbe essere assicurato.

Risultati:

[2/W] M. Cilic b. [3] D.S.  Schwartzman 6-1 7-6 [6]
[1] M. Raonic b. [5] V. Troicki 6-2 6-3

CATEGORIE
TAG
Condividi