Santa Croce U18, quali: passano Bosio e Brancaccio

Da oggi entrano in scena tutti i principali favoriti dei tabelloni principali, compresi i numeri 1 Hsu e Wang

Santa Croce U18, quali: passano Bosio e Brancaccio
Gabriele Bosio - Torneo internazionale under 18 “Città di Santa Croce” Mauro Sabatini (foto di Massimo Covato)

Con la prima e unica Domenica di gara si chiudono i tabelloni di qualificazione del Torneo internazionale under 18 “Città di Santa Croce” Mauro Sabatini, appuntamento clou del circuito mondiale giovanile lungo lo Stivale.

Il doppio e decisivo turno di qualificazione ha scremato in maniera netta le due pattuglie maschili e femminili giunte nel weekend a Santa Croce, lasciando ad appena sei ragazzi e sei ragazze l’onore di approdare nel main draw. In attesa di conoscere gli ultimi risultati, l’Italia per il momento esulta con i classe 2000 Gabriele Bosio e Nuria Brancaccio: il bresciano ha superato nel derby azzurro Francesco Passaro con il punteggio di 62 64, mentre la campana si è dimostrata un muro invalicabile per la serba Djakovic, confermando l’ottima forma dei turni precedenti. Tra le ragazze superano lo scoglio delle qualificazioni la svizzera Fiona Ganz (61 63 su Enola Chiesa) e la statunitense Victoria Hu (62 61 su Sashka Oliynykova); assieme a loro passa il potente rumeno, numero 1 del tabellone cadetto, Bogdan Pavel (63 63 sul brasiliano Joao Ferreira).

 

Lunedi 15 Maggio è il giorno di inizio dei due tabelloni principali di singolare, oltre che del doppio. Il carattere di internazionalità della rassegna del Cerri quest’anno è più spiccato che mai, con ben quarantaquattro paesi rappresentati: le prime teste di serie saranno il cinese di Taipei Yu Hsiou Hsu (la piccola nazione asiatica vanta ben tre atleti nel main draw maschile) e la cinese Xiyu Wang, numero 14 delle classifiche mondiali juniores femminili. L’Italia può contare soltanto su due giocatori entrati di diritto nei main draw, il romagnolo Francesco Forti e la lucchese Tatiana Pieri, oltre alle wild card assegnate dall’organizzazione, tra cui quindicenne di bellissime speranze Lorenzo Musetti, su cui tanti addetti ai lavori puntano in un futuro prossimo per il riscatto del tennis italiano.

CATEGORIE
TAG
Condividi