Mondo Challenger: Pospisil vince e ritrova la top 100

Il ventiseienne canadese non vinceva un torneo dal 2013. A Bordeaux Darcis centra il primo torneo stagionale in una finale over 30 contro Dutra Silva

Mondo Challenger: Pospisil vince e ritrova la top 100

Busan, Sud Corea ($150.000 + H) – Si ferma a dieci la striscia di vittorie consecutive di Thomas Fabbiano nei Challenger sudcoreani: a Busan il pugliese è partito testa di serie numero 7 ed è stato eliminato al primo turno 6-4 6-2 da Tatsuma Ito. Ito che ha ceduto 6-3 7-5 nei quarti contro Vasek Pospisil (tds numero 2) vincitore del torneo in finale contro Go Soeda con un netto 6-1 6-2. Il canadese ex numero 25 del mondo ritrova così la top 100 (84) a distanza di quasi un anno: Pospisil infatti viene da un 2016 che l’ha visto sprofondare ben oltre la centesima posizione del ranking mondiale e non vinceva un torneo di singolare dal Challenger di Johannesburg del 2013. Buona anche questa settimana la prova del giovane sudcoreano Soon Woo Kwon (a Seul è arrivato in finale contro Fabbiano), Kwon è stato battuto in semifinale da Soeda 6-4 6-2 dopo che ai quarti aveva eliminato il numero 1 in tabellone Yen-Hsun Lu.

Risultato finale: [2] V. Pospisil b. G. Soeda 6-1 6-2

 

Bordeaux, Francia (€106.000 + H) – La scorsa settimana in Francia aveva vinto la gioventù, al BNP Paribas Primrose di Bordeaux invece ha prevalso l’esperienza. In finale intatti si sono affrontati i classe ’84 Steve Darcis (tds numero 1) e Rogerio Dutra Silva (tds numero 4). Il match è stato molto combattuto e ha visto vincere il belga 7-5 al terzo dopo che il brasiliano era riuscito ad allungarlo vincendo 6-4 il secondo parziale. Nel set decisivo Dutra Silva si fa recuperare al sesto gioco il break conquistato in apertura, poi al momento di servire per mandare la sfida al tie-break si fa strappare nuovamente il servizio dal belga. Da menzionare la sconfitta al secondo turno di Quentin Halys, numero 10 nella Race to Milan per le Finals della Next Gen: superato il primo turno battendo 6-4 4-6 7-5 il qualificato Tommy Paul, il ventenne francese ha perso contro Dusan Lajovic (tds numero 5) con il punteggio di 6-4 6-7(2) 6-3.

Risultato finale: [1] S. Darcis b. [4] R. Dutra Silva 7-6(2) 4-6 7-5

Samarcanda, Uzbekistan ($75.000 + H) – Adrian Menendez-Maceiras vince il suo secondo Challenger stagionale dopo quello conquistato a Leon nel mese di aprile battendo in poco più di un’ora Aldin Setkic con il punteggio di 6-4 6-2. Nei primi tre turni contro Ramkumar Ramanathan, Alexander Kudryavtsev e Nikola Milojevic (tds numero 7), lo spagnolo numero 4 del tabellone ha vinto sempre al terzo set, poi negli ultimi due incontri non ha avuto problemi: in semifinale contro Ilya Ivashka ha vinto 6-4 6-4 concedendo una sola palla break (nel primo set), mentre a Setkic neanche quella. Pur non avendo vinto il suo primo Challenger in carriera, il bosniaco è stato ugualmente il migliore della settimana: al secondo turno ha battuto il numero 1 del seeding Sergiy Stakhovsky 4-6 7-6(8) 6-4 e nel match successivo Egor Gerasimov, tennista tra i più in forma del circuito minore, con il punteggio di 6-1 7-6(6).

Risultato finale: [4] A. Menendez-Maceiras b. A. Setkic 6-4 6-2

Heilbronn, Germania (€64.000 + H) – La Neckar Cup va a sorpresa a Filip Krajinovic. Ci si aspettava uno tra Nicolas Kicker (tds numero 1), Guido Pella (tds numero 6) e Andrej Martin (tds numero 7) e invece a vincere il Challenger tedesco è stato il serbo numero 208 del mondo. Krajinovic ha superato agevolmente i primi due turni contro Henry Laaksonen (tds numero 5) e Tobias Kamke, poi contro Marton Fucsovic ha vinto in due tie-break e in semifinale ha recuperato un set a Pella. In finale contro Norbert Gombos – giustiziere di Lorenzo Giustino in semifinale con il punteggio di 6-3 7-5 – il serbo, sotto 3-1 nel primo set, infila una serie di nove game consecutivi che lo portano a vincere 6-3 6-2. Parlando sempre delle Finals di Milano, Casper Ruud (tds numero 8) arriva fino ai quarti, persi contro Gombos 6-4 7-5.

Risultato finale: [Q] F. Krajinovic b. [4] N. Gombos 6-3 6-2

CATEGORIE
TAG
Condividi