Mondo Challenger: Berankis torna alla vittoria

Operato all’anca lo scorso novembre, Berankis era tornato nel circuito la scorsa settimana a Samarcanda. Ieri sulla terra kazaka di Shymkent ha vinto il suo ottavo Challenger

Mondo Challenger: Berankis torna alla vittoria

Shymkent, Kazakistan ($50.000 + H) – Al suo secondo torneo stagionale Ricardas Berankis (tds numero 5) vince a Shymkent il suo ottavo Challenger in carriera. Il ventiseienne lituano – rientrato due settimane fa nel circuito dopo l’operazione all’anca dello scorso novembre perdendo al primo turno nel Challenger di Samarcanda – ha superato in finale 6-3 6-2 il tedesco Yannick Hanfmann (tds numero 3). Nel primo parziale Berankis piazza la zampata vincente alla prima occasione nell’ottavo game, dopo che nel terzo gioco aveva salvato quattro palle break, di cui tre consecutive. Il secondo parziale invece rimane equilibrio fino al 3-2 Berankis, poi il numero 188 del mondo si prende i tre game successivi e con essi la vittoria finale. Fisicamente dunque Berankis sembra essere pronto, notizia poco confortante per Paolo Lorenzi, dato che domani i due si incontreranno nel primo turno del Roland Garros. Nella parte bassa del tabellone buono il torneo del diciannovenne spagnolo Carlos Taberner, alle sue prime vittorie stagionali in un Challenger: prima della sconfitta in semifinale contro Hanfmann per 6-4 6-4, lo spagnolo ha eliminato il numero 2 del tabellone Nikola Milojevic 7-5 7-6(0) e Andrey Golubev con un doppio 6-1.

Risultato finale: [5] R. Berankis b. [3] Y. Hanfmann 6-3 6-2

 

Mestre, Italia (€43.0000 + H) – Tre italiani sono arrivati ai quarti di finale della quindicesima Save Cup di Mestre. Le wild card Matteo Viola e Julien Ocleppo si sono arrese rispettivamente al vincitore del torneo Joao Domingues e Zdenek Kolar, mentre il qualificato Gianluigi Quinzi si è ritirato per un problema fisico nel match contro Blake Mott (tds numero 8) quando l’australiano conduceva per 6-4 4-2. Il ceco Kolar (che nel primo turno ha eliminato l’unico top 200 del torneo John Millman 6-3 5-7 6-2, e nel match successivo Alessandro Bega 6-4 6-2), ha poi ceduto in semifinale al ventunenne Sebastian Ofner 6-1 7-6(4); Domingues invece non ha avuto problemi contro Mott, superato 6-2 6-0. In finale il ventitreenne portoghese si porta avanti 3-1 nel primo parziale ma poi perde malamente a 15 il servizio nell’ottavo game; arrivati al tie-break Domingues porta fino in fondo il mini tie break conquistato nel quarto punto e chiude con due turni di servizio per 7-4. Nel secondo set i due tennisti fanno fatica a mantenere il servizio: Domingues risponde immediatamente a Ofner nei primi game; sul 5-3 Domingues, tocca al portoghese subire il contro break nel momento meno indicato, ma sul 30 pari del decimo gioco Domingues vince i due punti che gli valgono la sua quarta vittoria stagionale, ma soprattutto il primo Challenger in carriera.

Risultato finale: [2] J. Domingues b. S. Ofner 7-6(4) 6-4

CATEGORIE
TAG
Condividi