John McEnroe: «La Williams con gli uomini? Sarebbe n. 700» (Crivelli), Agassi fa contento Djokovic, a Wimbledon per tutto il torneo (Viggiani)

John McEnroe: «La Williams con gli uomini? Sarebbe n. 700» (Crivelli), Agassi fa contento Djokovic, a Wimbledon per tutto il torneo (Viggiani)

Rassegna a cura di Daniele Flavi

 

 

John McEnroe: «La Williams con gli uomini? Sarebbe n. 700»

 

Riccardo Crivelli, la gazzetta dello sport del 27.06.2017

 

Linguacciuto e velenoso lo è sempre stato, dentro e fuori dal campo. Come sorprendersi, perciò, se la settimana delle esternazioni di John McEnroe si conclude con una polemichetta contro Serena Williams, dopo aver espresso opinioni non certo di maniera su Andy Murray e Novak Djokovic. UN’ALTRA STORIA A proposito della ex numero uno del mondo, ferma dagli Australian Open per la gravidanza, The Genius è tornato sulla sue presunta competitività nel circuito maschile rilasciando un’intervista all’emittente NPR: «E’ giudicata la miglior tennista della storia, e io sono d’accordo, ma sarebbe intorno alla 700′ posizione della classifica mondiale se disputasse i tornei degli uomini. Questo non significa che io non la consideri una giocatrice straordinaria, anzi al contrario penso che in un singolo match possa battere numerosi tennisti professionisti perché dispone di un’incredibile forza mentale e potrebbe risolvere a suo favore situazioni di punteggio delicate grazie all’esperienza che ha accumulato. Però se dovesse giocare tutti i giorno nel circuito maschile, allora sarebbe tutta un’altra storia». E’ una vecchia querelle che accompagna la Williams praticamente dai primi successi, ma l’impressione è che stavolta Serena sia in altre faccende affaccendata per rispondere a tono. per la cronaca, 11 numero 700 del mondo attualmente è l’egiziano Issam llaitham Thweel, 27 anni, zero vittorie e due sconfitte Atp in carriera. Big Mac non le ave mandate a dire neppure a Andy Murray: «Fa sempre parte dei Top 4 mondiali, ma molto indietro rispetto a Federer, Nadal e Djokovic. E lo è ancora. E’ sorprendente come sia numero uno del mondo…». Lo scozzese si era immediatamente affidato ai social per ribattere: «E’ vero, in carriera ho vinto meno di loro, ma sono numero uno perché sono stato più bravo negli ultimi 12 mesi. Così funziona la classifica. Per me poco importa quello che pensano gli altri. Sono orgoglioso delle medaglie olimpiche, che hanno un sacco di valore». McEnroe aveva anche suggerito ad Agassi di passare almeno un mese intero con Djokovic per riuscire ad incidere, e per una volta sembra che gli abbiano dato retta: come ha ammesso Nole, «Andre sarà al mio fianco a Wimbledon per tutta la durata del mio torneo». E così sia.

 

Agassi fa contento Djokovic  a Wimbledon per tutto il torneo

 

Mario Viggiani, il corriere dello sport del 27.06.2017

 

Aveva appena detto John McEnroe: «Per ottenere risultati importanti dalla loro collaborazione, Andre Agassi dovrebbe seguire Novak Djokovic almeno per un mese intero». Detto, fatto, anche se non si arriverà al mese intero di ari sopra Alla vigilia del suo debutto a Eastbourne, previsto per oggi contro Vasek Pospisil, ieri il serbo ha infatti annunciato che il suo super coach sarà con lui per tutta la durata di Wimbledon, che avrà inizio lunedì. Questo dopo che invece Agassi a Parigi aveva lasciato il Roland Garros prima che Djokovic venisse eliminato nei quarti da Dominic Thiem. A proposito di Eastbourne, da registrare il forfait di Petra Kvitova, per affaticamento ai muscoli addominali, a 24 ore di distanza dal successo di Birmingham. A proposito ancora di McEnroe, invece, una frecciata dell’eterno monello a Serena Williams: «La reputo una giocatrice straordinaria, tuttavia tra gli uomini sarebbe la numero 700 del mondo. Anche se grazie alla sua incredibile forza mentale in un singolo match potrebbe battere tanti giocatori pro’». Italia. Ieri sono iniziate le qualificazioni maschili per Wimbledon: ben dodici gli italiani in campo, quattro dei quali vittoriosi. Da oggi al via anche quelle femminili, con Jasmine Paolini e Martina Trevisan. Definiti intanto i tabelloni principali: tra gli uomini, con Fabio Fognini, Paolo Lorenzi e Andreas Seppi, hanno trovato posto Thomas Fabbiano e Marco Cecchinato, i quali saranno entrambi al debutto nello Slam londinese. Tra le donne in lima Roberta Vinci, Francesca Schiavone, Sara Errani e Camila Giorgi.

CATEGORIE
Condividi
NUOVO ARTICOLO