WTA Eastbourne: Konta cade ma elimina Kerber, out anche Halep

A causa della pioggia, a Eastbourne si giocano sia gli ottavi che i quarti di finale. Rocambolesche vittorie di Wozniacki e Pliskova su Halep e Kuznetsova. Konta finisce a terra nell'ultimo game con Kerber e fa temere un infortunio serio, poi si rialza e vince

WTA Eastbourne: Konta cade ma elimina Kerber, out anche Halep

Giornata ricca di tennis quella proposta oggi dagli organizzatori del torneo di Eastbourne, che, a causa della pioggia, hanno dovuto programmare ben 35 match, di cui 12 di singolare femminile. La terza sfida in programma sul centrale vedeva opposte Jelena Ostapenko, fresca vincitrice a Parigi, e Johanna Konta. Alla fine ha prevalso la favorita del pubblico inglese, più brava a gestire le situazioni più delicate della fase clou dell’incontro.

Nel primo set entrambe cercano di comandare lo scambio, ottenendo oltre il 70% dei punti con la prima e mettendo subito i piedi sulla riga di fondocampo. A fare la differenza è un gran game giocato dalla britannica, che sul 6-5 trova due splendide risposte di rovescio e un errore in uscita dal servizio di Ostapenko che costa a quest’ultima il primo parziale: 7-5. Adesso quasi ogni game è estremamente combattuto: nei suoi turni di servizio, Konta imposta quasi tutti gli scambi sul dritto dell’avversaria, che però sul 3 pari estrae dal cilindro quattro colpi di qualità eccelsa proprio con questo fondamentale, ottenendo così il break. In questo parziale Jelena serve con l’84% di prime in campo, rispondendo in maniera fenomenale, specialmente con il dritto lungolinea; è proprio così che nel nono gioco strappa un’altra volta il servizio a Konta, portando così la contesa al set decisivo: 6-3. Nel terzo la testa di serie numero 10 salva una palla break nel primo game grazie a un errore di rovescio di Konta, che però centra il break sull’1 pari, quando rimonta l’avversaria da 40-0 e sfrutta un suo calo di concentrazione. Tuttavia, nel quarto game la giocatrice nata a Riga reagisce e si porta addirittura avanti 4-2, salvo poi farsi controbreakkare. Ostapenko diventa fallosa con il dritto e nel nono gioco perde un’altra volta il servizio dopo una risposta profondissima di Konta, che, avanti 5-4 annulla due palle break con un servizio vincente e un errore in risposta della campionessa del Roland Garros, chiudendo poi il match con il punteggio di 7-5 3-6 6-4 in due ore e 20 minuti.

 

Più tardi Johanna affronterà Angelique Kerber (2-0 i precedenti per la tedesca), la quale ha dominato Arruabarrena con lo score di 6-2 6-1. Il secondo quarto di finale della parte alta del tabellone lo giocheranno invece Karolina Pliskova e Svetlana Kuznetsova (la russa è avanti 2-1 negli head to head), che hanno sconfitto rispettivamente Shuai Peng (7-6 6-4) e Kiki Mladenovic (6-4 2-6 6-3). Avanza anche l’altra inglese rimasta in tabellone, Heather Watson, che ha avuto la meglio di Anastasia Pavlyuchenkova in due set (6-4 6-3). Ai quarti se la vedrà con Strycova (Watson ha vinto solo una volta su 4), che non ha avuto grossi problemi contro Lauren Davis, battendola con lo score di 6-4 6-2. Infine, l’altro quarto della parte bassa vedrà impegnate Caroline Wozniacki – contro cui Vesnina ha racimolato tre giochi – e Simona Halep (2 pari gli scontri diretti), che è uscita vincitrice da una maratona di 2 ore e 40 minuti contro Tsevetana Pironkova, la quale non ha saputo approfittare di un vantaggio di 4-2 nel set decisivo, perdendo alla fine con il punteggio finale di 6-7(6) 7-6(4) 7-5. Ricordiamo che il main draw verrà allineato alle semifinali entro la fine della giornata odierna, con i quarti di finale che si disputeranno nella seconda parte del pomeriggio.

Quarti di finale

La prima semifinalista del WTA Premier di Eastbourne è Caroline Wozniacki, che batte in rimonta Simona Halep e assicura ad Angelique Kerber di rimanere in vetta al ranking anche la prossima settimana. Wozniacki inizia in maniera perfetta, mantenendo una percentuale di prime sopra il 70% e facendo correre Halep da una parte all’altra del campo. La rumena, invece, sembra in difficoltà negli spostamenti, probabilmente a causa della maratona contro Pironkova conclusasi solamente due ore prima dell’inizio di questo incontro. Tuttavia, dal 5-2 in suo favore, la danese inizia a perdere la misura dei propri colpi, specialmente dalla parte del rovescio, rimettendo in partita l’avversaria, che infila un incredibile striscia di otto giochi consecutivi che la porta avanti 7-5 3-0 (splendido il dritto in corsa vincente con cui chiude il terzo game del secondo set). In seguito la finalista del Roland Garros accusa un piccolo calo e consente a Wozniacki di recuperare uno dei due break di svantaggio. Avanti 4-3, la giocatrice rumena non mette quasi mai una prima di servizio in campo, offrendosi così alle risposte dell’avversaria, che centra il break dopo un errore in lunghezza con il rovescio da parte della numero due WTA. Nel game seguente, Halep non approfitta di qualche errore insolito della danese, che riesce a salvarsi e a conquistare il parziale, dopo che sul 5-4 la rumena – uscita completamente dal match dal punto di vista mentale – gioca un pessimo game, chiuso da un doppio fallo e un errore di rovescio: 6-4 Wozniacki.

Halep reagisce e toglie la battuta a Wozniacki in apertura di terzo set, ma è un fuoco di paglia, visto che perde i successivi sei giochi, mostrando un atteggiamento totalmente remissivo – emblematico il doppio fallo che regala il 5-1 alla testa di serie numero 6 – e sbagliando moltissimo da fondocampo. La partita termina dunque con il punteggio di 5-7 6-4 6-1 in favore di Wozniacki, che si qualifica dunque per la quarta finale del suo 2017.  Sfiderà la wild card di casa Heather Watson in semifinale che ha superato in 3 set Barbora Strycova. Dopo che i primi due si sono chiusi rapidamente per 6-1 in modo simmetrico, è stato decisivo il fatidico decimo gioco del terzo set quando la ceca ha mancato due opportunità del 5 pari. Strycova aveva già sprecato un vantaggio di 4 giochi a 2 nel set decisivo.

La semifinale della parte alta vedrà invece di fronte Johanna Konta e Karolina Pliskova. La N.1 di Gran Bretagna ha eliminato la N.1 del mondo Angelique Kerber per 6-3 6-4 in un match che ha avuto il suo momento di maggior pathos proprio a un passo dalla fine. Nell’ultimo gioco dell’incontro Konta ha un match point (il suo terzo) a disposizione e in fase di recupero scivola sull’erba umida insidiosa di Eastbourne, rimane a terra disperata per qualche minuto lasciando presagire il peggio. Tornata in campo, riuscirà comunque a chiudere al quarto match point su un errore di rovescio della tedesca.

Più emozioni tennistiche nel quarto di finale tra Karolina Pliskova e Svetlana Kuznetsova: dopo un primo set rocambolesco vinto dalla russa per 9 punti a 7 al tie-break (dopo essere stata indietro 6-3 e 7-6), la N.3 del mondo domina il secondo set ma si ritrova indietro 1-4 nel terzo e decisivo set. La russa ha persino la palla break per andare 5-1 ma non riesce a sfruttarla. A quel punto quasi normale che scatti la rimonta di Pliskova che infila 5 giochi consecutivi per raggiungere la semifinale.

Risultati:

Quarti di finale

[5] J. Konta b. [1/WC] A. Kerber 6-3 6-4
[3] K. Pliskova b. [7] S. Kuznetsova 6-7(7) 6-2 6-4
[WC] H. Watson b. B. Strycova 6-1 1-6 6-4
[6] C. Wozniacki b. [2/WC] S. Halep 5-7 6-4 6-1

Ottavi di finale

[1/WC] A. Kerber b. [Q] L. Arruabarrena 6-2 6-1
[5] J. Konta b. [10] J. Ostapenko 7-5 3-6 6-4
[3] K. Pliskova b. S. Peng 7-6(3) 6-4
[7] S. Kuznetsova b. [9] K. Mladenovic 6-4 2-6 6-3
B. Strycova b. [LL] L. Davis 7-5 6-2
[WC] H. Watson b. [14] A. Pavlyuchenkova 6-4 6-3
[6] C. Wozniacki b. [12] E. Vesnina 6-1 6-2
[2/WC] S. Halep b. [LL] T. Pironkova 6-7(6) 7-6(4) 7-5

CATEGORIE
TAG
Condividi