Mondo Challenger: Milano è di Pella, Delbonis si ritira a metà derby

Nell’unico Challenger della settimana l’Argentina la fa da padrona. Delbonis batte per la seconda volta in due settimane Cecchinato, ma in finale si ritira per un problema alla gamba sotto di un set

Mondo Challenger: Milano è di Pella, Delbonis si ritira a metà derby
Premiazione ATP Challenger Milano ASPRIA Tennis Cup – Trofeo BCS 2017: da sx , Patrick Lemaigre, Guido Pella, Federico Delbonis, Giuseppe Fumagalli di BCS (Credit Francesco Peluso / Paolo De Matteo - Makers)

Milano, Italia (€43.000 + H) – Un solo torneo Challenger in campo nella settimana appena trascorsa, proprio nella nostra Italia. Si è parlato argentino all’ASPRIA Tennis Cup 2017. Tre dei cinque argentini in tabellone sono arrivati nei quarti di finale e due di loro, Federico Delbonis (tds numero 3) e Guido Pella (tds numero 5), si sono contesi il titolo.

Anche questa settimana Delbonis è stato l’ostacolo contro cui ha sbattuto Marco Cecchinato (tds numero 1). A differenza della recente finale di Todi, il palermitano nella semifinale di Milano dopo aver perso il primo set con un netto 6-1, reagisce e vince per 6-4 un secondo set impeccabile: strappato il servizio nel quinto game, difende in quello successivo l’unica palla break concessa. Nel set decisivo però il crollo simile a quello avvenuto nel secondo set di Todi: Cecchinato non vince un game perdendone tre senza fare neanche un punto. Pella invece è arrivato in finale dopo aver vinto i quarti con la wild card Gianluca Mager con un doppio 6-1 e la semifinale contro Tommy Robredo 6-3 6-4.

 

La finale tutta argentina è durata poco più di un’ora a causa del ritiro di Delbonis a inizio secondo set. Il primo parziale si è aperto con Pella che ha strappato il servizio al connazionale, poi dopo un altro break di Pella, Delbonis si porta sul 4-2, ma nel settimo gioco Delbonis perde nuovamente il servizio a 15. Forte del 5-2, Pella chiude con il servizio al quinto set point. Il copione non cambia nel secondo parziale: Delbonis va sotto 0-40, salva due palle break ma non la terza. Pella conferma il break, Delbonis poi fa 2-1 ma poi si ritira per un problema alla gamba destra. Per Pella si tratta del ritorno alla vittoria dopo un anno di digiuno e contemporaneamente del suo rientro nella top 100 (99).

Il torneo di doppio ha destato molta curiosità per la partecipazione di Paolo Maldini. L’ex terzino milanista ha fatto coppia con il maestro dell’Aspria Harbour Club Stefano Landonio, ma i due sono stati sconfitti al primo turno con un doppio 6-1 da Tomasz Bednarek e David Pel. Gli stessi poi hanno vinto il torneo battendo in finale, con lo stesso punteggio, un’altra coppia italiana, quella formata da Filippo Baldi e Omar Giacalone.

CATEGORIE
TAG
Condividi