ATP Bastad: Mayer e Delbonis accedono al main draw, male gli svedesi

Lo Swedish Open viaggia in ritardo dopo la pioggia di ieri. Un solo match del tabellone principale: Laaksonen batte Mikael Ymer e regala un dispiacere al pubblico di casa

ATP Bastad: Mayer e Delbonis accedono al main draw, male gli svedesi
Henri Laaksonen - Bastad 2017 (via Facebook Swedish Open Tennis)

Un lunedì fortunatamente baciato dal sole allo Swedish Open, visto che c’erano da recuperare i match delle qualificazioni annullati dalla pioggia nel week-end. Sventola alta la bandiera dei lottatori argentini: sono costretti agli straordinari Federico Delbonis e Leonardo Mayer, che hanno dovuto disputare nella stessa giornata entrambi gli incontri delle quali. Delbonis non ha lasciato un set tra la sfida del mattino contro Eriksson (tutti ko i tennisti di casa) e l’incrocio pomeridiano con Stephane Robert, a sua volta agevolato nel derby francese di mezzogiorno dal ritiro di Lestienne. Delbonis troverà al primo turno la testa di serie numero otto David Ferrer.

Entra nel tabellone principale anche Leonardo Mayer, maratoneta di giornata con cinque ore di gioco complessive contro due avversari francesi. Il trentenne di Buenos Aires (prossimo avversario di Dolgopolov) passa al terzo con Lamasine, poi si ripete con Mathieu risalendo dal 6-2 subito nel primo set. Sono scesi in campo solo per la finale gli altri due qualificati. Avanti senza affanni Arthur De Greef, che troverà ai sedicesimi Gulbis: il belga, numero 115 del ranking, ha avuto la meglio sul veterano Tommy Robredo che si è presentato a questo torneo per la sedicesima volta in carriera. Stacca il pass per il main draw anche Maximilian Marterer: al tedesco basta meno di un’ora per archiviare la pratica Hemery e proiettarsi all’incrocio che lo attende con Diego Schwartzmann (7).

 

Nell’unico match del tabellone principale, disputato sul Centrale, Henry Laaksonen supera il numero tre di Svezia Mikael Ymer (ammesso con una wild card) e festeggia così il suo fresco best ranking, da numero 100 del mondo. Il primo set è tanto equilibrato quanto fuori controllo: i break totali sono sei di cui ben quattro li concede Ymer, compreso quello in cui sciupa un set point sul 5-4. Lo svizzero risponde alla reattività di piedi e all’estro dell’avversario con una maggiore solidità da fondo campo, portando a casa il tie break. Il più piccolo dei fratelli di origine etiope sembra crollare tra una racchetta spaccata per nervosismo e il medical time-out per il gomito sinistro, ma riesce a rimanere in partita. Si combatte spalla a spalla fino al primo break del secondo set, che Laaksonen strappa sul 5-5. Capitalizzando il servizio lo svizzero taglia il traguardo e accede così al secondo turno, dove per la prima volta in carriera se la vedrà con Pablo Cuevas.

Risultati:

Qualificazioni 

[3] M. Marterer b. C. Hemery 6-2 6-2
[2] A. De Greef b. T. Robredo 6-4 6-2
[1] F. Delbonis b. S. Robert 6-2 6-3
[7] L. Mayer b. [4] P.H. Mathieu 2-6 6-3 6-2

Primo turno

H. Laaksonen b. [WC] M. Ymer 7-6(5) 7-5

Pietro Scognamiglio

CATEGORIE
TAG
Condividi