ATP Bastad: Khachanov e Ramos in rimonta

Superati rispettivamente Monteiro e Gulbis. Approdano ai quarti anche Verdasco e Dolgopolov, che si affermano contro Bagnis e Zeballos

ATP Bastad: Khachanov e Ramos in rimonta

Si sono conclusi i match di secondo turno del torneo svedese senza particolari sorprese. Albert Ramos-Vinolas, testa di serie n. 2, deve sudare sette camicie per sconfiggere l’ottimo Thiago Monteiro, n. 103 del ranking, superato in rimonta per 3-6 6-4 6-3. Il brasiliano ha giocato un ottimo incontro, mettendo a segno molti vincenti con il dritto, ma alla fine si è dovuto arrendere all’esperienza del campione in carica. Nel primo set Monteiro conquista il break decisivo, l’unico del set, nel quarto game, strappando il servizio a 0 a Ramos. Nell’ottavo gioco l’iberico concede due set point mandando fuori il rovescio slice, ma è bravo ad annullarli servendo due ottime prime. Avanti 5-4 e con il servizio a disposizione, il brasiliano si procura un altro set point con una bella accelerazione di dritto, che converte sfruttando un errore con il dritto di Ramos. Il secondo set Monteiro non converte due palle break sul 3 pari e nel decimo gioco manda fuori uno smash, regalando all’avversario un set point, su cui il brasiliano manda fuori al termine di uno scambio prolungato. Nel parziale decisivo Ramos mette a segno l’allungo decsivo nel sesto game. Monteiro non crolla e nel game successivo si procura una palla del contro break, che lo spagnolo è bravo a salvare con il servizio. Il brasiliano si arrende due game più tardi commettendo due errori di dritto consecutivi perdendo quattro punti consecutivi dopo essere stato avanti 30-0 sul servizio di Ramos, che si aggiudica un match molto duro.

Al prossimo turno giocherà contro il connazionale Fernando Verdasco. La testa di serie n. 6 non gioca un gran match, ma la prestazione odierna è sufficiente per superare l’argentino Facundo Bagnis per 6-3 6-2. Entrambi i tennisti commettono molti errori, soprattutto nel secondo parziale. Nel primo set Verdasco si porta velocemente sul 5-3. Nell’ottavo game lo spagnolo salva due palle del contro break e porta a casa il parziale al primo set point con Bagnis al servizio grazie ad un dritto di quest’ultimo finito fuori. Dopo uno scambio di break nei primi due game del secondo parziale, Verdasco allunga e nell’ottavo game si procura due match point in risposta con un bel pallonetto; l’argentino salva il primo servendo bene, ma sul secondo manda fuori il dritto consegnando l’incontro a Fernando.

 

In apertura di programma Karen Khachanov ha vinto in rimonta la battaglia contro Ernests Gulbis per 4-6 7-6 6-2 in due ore e trentotto minuti. Il primo set è deciso da un unico break, messo a segno dal lettone, precipitato al n. 348 in classifica, nell’ultimo game alla prima occasione avuta a disposizione, vincendo così il parziale. Khachanov non sfrutta due palle per iniziare con un servizio di vantaggio il secondo set e nel decimo game è costretto ad annullare un match point. Gulbis sale velocemente 6-5 e nel gioco successivo ha nuovamente un match point, che non sfrutta. Il tie-break è molto serrato e viene vinto dal Next Gen russo per sette punti a cinque alla prima palla utile. Il terzo set è determinato dal break ottenuto da Khachanov nel quarto game. Karen potrebbe portare a casa il match point in risposta, ma Gulbis si salva, rimandando la fine dell’incontro di un solo game; Khachanov, infatti, chiude al secondo match point totale e alla prima occasione con il servizio a disposizione.

Ai quarti affronterà Alexander Dolgopolov, che ha superato con un doppio 6-4 Horacio Zeballos, testa di serie n. 9. L’ucraino non ha mai fatto della continuità un suo punto di forza e anche oggi ha alternato momenti di ottimo tennis a game in cui ha sbagliato molto. Nel primo set Dolgopolov parte bene e sale 4-1, ma subisce la rimonta di Zeballos. Sul 4 pari salva una pericolosa palla break con l’aiuto del servizio. L’ucraino torna a giocare bene e si procura un set point sul servizio dell’avversario, che sfrutta andando a segno con il dritto in avanzamento dopo una risposta aggressiva. Nel secondo set Zeballos rimane a galla grazie ai numerosi ace. Anche questa volta Dolgopolov è il primo a conquistare un break nel quarto game, ma perde subito il vantaggio appena acquisito. L’incontro si risolve sul servizio dell’argentino, quando al termine di un interminabile decimo game è costretto ad arrendersi al secondo match point, concesso con un errore di rovescio lungo linea, grazie ad un suo lob finito fuori, dopo che in precedenza ne aveva salvato uno con il quattordicesimo ace.

Risultati

[5] K. Khachanov b. E. Gulbis 4-6 7-6(5) 6-3
A. Dolgopolov b. [9] H. Zeballos 6-4 6-4
[6] F. Verdasco b. F. Bagnis 6-3 6-2
[2] A. Ramos-Vinolas b. T. Monteiro 3-6 6-4 6-3

CATEGORIE
TAG
Condividi