Ilie Nastase squalificato dall’ITF fino al 2021

Il rumeno, ex N.1 del mondo, non potrà avere ruoli ufficiali nelle competizioni a squadre ITF fino al 31 dicembre 2020, dopo gli episodi di aprile durante Romania-Gran Bretagna

Ilie Nastase squalificato dall’ITF fino al 2021

Il capitano di Fed Cup della Romania, Ilie Nastase non potrà avere incarichi ufficiali nelle competizioni a squadre dell’ITF fino al 2021. Questo il responso della Federazione Internazionale per i fatti avvenuti nell’aprile scorso durante la sfida di spareggio di Fed Cup tra Romania e Gran Bretagna.

Nel weekend dal 21 al 23 aprile l’ex N.1 si è reso protagonista prima di “commenti inappropriati e tendenti al razzismo” nei confronti del figlio non ancora nato di Serena Williams riferendosi alla differente razza del padre Alexis Ohanian. Poi, in funzione di capitano, ha prima rivolto della avance di natura sessuale al capitano della squadra britannica Anne Keothavong in fase di sorteggio e infine ha aggredito verbalmente le giocatrici, l’arbitro di sedia e componenti della stampa durante la prima giornata di gare.

 

Oltre al divieto di incarichi fino al 2021 anche una multa di 10.000 dollari e il divieto di mettere piede anche da spettatore nelle medesime competizioni fino al 2019. La sanzione non riguarda i tornei del Grande Slam che operano al di fuori della giurisdizione dell’ITF. Sia Nastase che la Federazione rumena hanno 21 giorni per appellarsi alla sentenza.

La tesi difensiva di Nastase si era basata sulla minore sensibilità riguardo al razzismo presente nel suo Paese e la sua amicizia con Arthur Ashe e Yannick Noah ai tempi in cui giocava, oltre al fatto che non vi è a suo carico alcun precedente di condotta razzista.

Tesi che evidentemente non hanno convinto l’ITF ma non è detto che sia stata scritta la parola fine sulla vicenda.

CATEGORIE
TAG
Condividi