Maxi donazione della USTA per le vittime dell’uragano

La federazione americana mobilita il mondo del tennis per aiutare le zone colpite da Harvey

Maxi donazione della USTA per le vittime dell’uragano
Jimmy Connors, US Open 2017 - Raccolta fondi per le vittime dell'uragano Harvey (foto Art Seitz)

A margine del tennis giocato, c’è spazio anche per la solidarietà tra i campi dello US Open. La USTA (United States Tennis Association) ha infatti donato 500000 dollari per aiutare le vittime dell’uragano Harvey, che nei giorni scorsi ha devastato la zona sud-orientale del paese. Jimmy Connors in persona si è schierato in prima linea per questa raccolta fondi. Il cinque volte campione degli US Open ha firmato autografi e si è fatto fotografare insieme ai fan, invitandoli a donare.

Il denaro raccolto è stato donato direttamente alla Croce Rossa impegnata nei soccorsi. La USTA ha fatto le cose in grande per garantire la maggiore visibilità possibile alla nobile causa, facendo scorrere le modalità di donazione sui maxi-schermi posti nei quattro stadi e in tutto il ground. La federazione statunitense ha inoltre stretto un accordo con la ESPN per sensibilizzare i telespettatori con l’aiuto di grafiche e spot con protagonisti John Isner, Madison Keys e Sam Querrey.

 

L’impegno non finisce qui. La Fondazione USTA ha infatti promesso nuove raccolte fondi, anche grazie all’ausilio della Wilson e della sua iniziativa “Ultra Aces”, che prevede una donazione di 200 dollari per ogni ace messo a segno da un tennista che gioca con la nuova racchetta Wilson Ultra“Tutte le persone colpite dall’uragano Harvey sono nei cuori e nelle menti del mondo del tennis a New York”, ha detto Katrina Adams, presidente della USTA. “Il nostro supporto deve essere immediato e continuo e incoraggiamo tutti a contribuire agli sforzi per aiutare Houston e tutte le persone le cui vite sono state sconvolte dall’uragano”.

CATEGORIE
TAG
Condividi