WTA Seoul: Ostapenko va, settimo quarto di finale in stagione

La numero 1 del seeding lascia quattro giochi a Hibino. Sfiderà Cepede Royg. Avanza anche la testa di serie numero 4 Sorana Cirstea. Hon vince il derby delle qualificate

WTA Seoul: Ostapenko va, settimo quarto di finale in stagione

Si completano i quarti di finale a Seoul e avanza senza problemi Sorana Cirstea, numero 56 del mondo, che batte in due set Nicole Gibbs. Primo set con iniziale scambio di break tra le due tenniste poi è Cirstea a prendere in mano il match e a infliggere altri due break alla statunitense. Gibbs incerta al servizio, tiene a zero una battuta ma gioca male anche da fondo. Secondo set equilibrato fino al settimo game quando Gibbs serve malissimo, colleziona un doppio fallo e un dritto sparacchiato malamente e perde il servizio a zero. Nel nono game Cirstea chiude al secondo match point.

Vince in due set Priscilla Hon, numero 308 WTA, nel match tra qualificate contro Arantxa Rus. Primo set che inizia nel secondo game con una strenua difesa del servizio di Hon, operazione riuscita e pubblico che applaude. Si arriva poi al nono e decimo game con due break per parte, mentre nell’undicesimo gioco è di nuovo la giocatrice russa a servire davvero male e a farsi brekkare. Nel game successivo chiude Hon al terzo set point. Ancora scambio di break nel secondo set, ma la sensazione è che Rus non riesca a far prevalere la potenza del servizio. Infatti il break successivo è di nuovo di Hon che chiude poi al quarto match point. Nei quarti sfiderà Hogenkamp.

 

Veronica Cepede Royg (numero 77 WTA) vince soffrendo contro la statunitense Kristie Ahn. Primo set in cui Cepede serve male, si fa brekkare tre volte, quasi mai riesce a sostenere il servizio dell’avversaria. Ahn colleziona tre set point nell’ottavo game prima di farsi brekkare, ma poi chiude nel decimo. Ahn completamente abbandonata dal servizio nel secondo set, quattro i break subiti a fronte dei tre dell’avversaria, solo tre le battute tenute. In questo marasma esce vincitrice la paraguaiana che mette in parità il match. Incredibile l’andazzo del terzo set, dove si conta una sola palla break, nel secondo game fatale a Ahn. Basta questo a Cepede per portare a casa la partita. Ahn non riesce più a giocare sul servizio dell’avversaria, in un match dai grandi rimpianti.

Infine vince senza faticare Jelena Ostapenko, numero 1 del tabellone, su Nao Hibino, 74 del mondo. Troppo solida Jelena per la giapponese. Break subito nel primo game e quasi mai Hibino mette pressione all’avversaria sul servizio. Altro break nel settimo game e primo set che vola via in 31 minuti. Secondo set molto simile, subito break Ostapenko, poi nel terzo game unico sussulto Hibino e due palle break sprecate. Subisce un break Ostapenko, ma è troppo poco perché la nipponica possa rientrare in partita. Quarti di finale anomali dopo la caduta delle teste di serie, con un Sorribes-Tormo vs Haddad Maia che promette spettacolo.

Risultati:

V. Cepede Royg b. K. Ahn 4-6 6-4 6-3
[Q] P. Hon b. [Q] A. Rus 7-5 6-4
[4] S. Cirstea b. N. Gibbs 6-3 6-3
[1] J. Ostapenko b. H. Hibino 6-2 6-2

CATEGORIE
TAG
Condividi