ATP Challenger: Napolitano fuori nei quarti a Sibiu ma c’è gloria per il doppio

Sulla terra rossa rumena il giovane piemontese è stato dominato nei quarti dal tedesco Stebe. La coppia Donati-Cecchinato ha tuttavia tenuto alti i colori azzurri vincendo il titolo di specialità

ATP Challenger: Napolitano fuori nei quarti a Sibiu ma c’è gloria per il doppio

Nei quarti di finale del Challenger di Sibiu, torneo su terra rossa da 43mila euro di montepremi, il tedesco Cedric-Marcel Stebe ha succhiato tutto il sangue il 22enne azzurro Stefano Napolitano. La metafora è fin troppo facile visto che si gioca nella regione della Transilvania e il nettissimo punteggio di 6-0 6-3 in favore di Stebe, testa di serie n.1 del seeding. L’ex promessa del tennis teutonico, che grazie ad un impressionante record di 56-20 da inizio stagione ha scalato quasi 400 posizioni nel ranking ATP, nella stessa giornata di ieri ha concesso il bis in semifinale, sbarazzandosi con facilità del connazionale Maximilian Marterer per 6-2 6-1. Niente male davvero. Sfiderà per il titolo lo spagnolo Carlos Taberner, n.263 del ranking ATP, che nell’altra semifinale ha lasciato sempre 3 game (notevole curiosità statistica) alla wild card rumena Adrian Ungur (6-3 6-0). Nonostante la sconfitta di Napolitano, il tennis italiano ha comunque portato a casa un trofeo dalla terra dei vampiri grazie alla vittoria di Matteo Donati e Marco Ceccchinato nella finale di doppio sui belgi Sander Gille e Joran Vliegen, ottenuta con lo score di 6-3 6-1. Per loro si tratta del secondo titolo Challenger in stagione dopo quello di Barletta in aprile.

Ma non si gioca solo a Sibiu in questo fine settimana. Sul cemento di Smirne, storica città marittima in Turchia, saranno i francese Stephan Robert e l’ucraino Ilya Marchenko a contendersi il titolo, dopo aver battuto rispettivamente il serbo Danilo Petrovic e il kazako Alexander Nedovyesov. Negli Stati Uniti, a Columbus, Ohio, in finale ci sono invece il britannico Alexander Ward e il croato Ante Pavic. Ward in semifinale ha nettamente sconfitto l’unico superstite americano in semifinale Dennis Novikov e Pavic ha avuto la meglio del veterano canadese Frank Dancevic. In Cina, a Gwangju, nell’atto conclusivo del torneo il tedesco Mathias Bachinger cercherà di rovinare la festa del cinese di Taipei Tsung-Hua Yang. Quest’ultimo in semifinale ha eliminato a sorpresa la testa di serie n.2 del seeding Peter Polansky mentre Bachinger ha si è imposto sul giapponese Tatsuma Ito.

 

CATEGORIE
TAG
Condividi