Anteprima ATP: si aprono le porte dell’Asia

Si apre questa settimana lo swing asiatico per gli uomini. Lorenzi e Giannessi vanno a Shanzhen. Khachanov difende il titolo a Chengdu

Anteprima ATP: si aprono le porte dell’Asia

Shenzhen Open, ATP 250, Hard. Shenzhen, Cina. Montepremi: 731.680$

Non ci saranno né Thomas Berdych né Richard Gasquet nella quarta edizione dello Shenzhen Open: il ceco, campione nel 2015 e 2016 ha deciso di abdicare forse perché troppo preso dalla Laver Cup; il francese è invece alle prese con un periodo un po’ particolare e per questo forse ha deciso di lavorare ancora una settimana con il suo nuovo coach Santoro prima della tournée asiatica.

 

Buon per Paolo Lorenzi che con il ritiro di Berdych diventa la testa di serie numero 4, cosa che gli permette di usufruire di un bye al primo turno. Paolino, situato nella parte bassa del tabellone insieme alla testa di serie numero 2, David Goffin, avrà Dutra Silva o un qualificato al secondo turno. L’azzurro si trova ben lontano dal possibile scontro fratricida che potrebbe avvenire nella semifinale della parte alta: Sascha Zverev, numero 1 del seeding e reduce anche lui dalla Laver Cup, non dovrebbe aver problemi sul veloce di Shenzhen nonostante un possibile incrocio con Darcis all’ersordio, molto più innocuo però lontano dalla Davis. Anche Mischa ha buone possibilità di andare lontano, ma dovrà recuperare dalla settimana di Metz dove si è ritirato in semifinale. In tabellone c’è anche Alessandro Giannessi: sorteggio difficile per lui visto che si troverà di fronte Chardy. Fra le wild card c’è invece il giovane Nicola Kuhn, spagnolo di origine austro-tedesca, fra i giovani più interessanti del panorama mondiale; a Shenzhen sarà opposto alla testa di serie numero 8, Donald Young.

  • Wild Card: N. Kuhn, Z. Zhang, A. Santillan
  • Protected Ranking: J. Millman
  • Last Direct Acceptance: M. Granollers (110)
  • Qualificati:

Chengdu Open, ATP 250, Hard. Chengdu, Cina. Montepremi: 1.138.970$

Anche a Chengdu la testa di serie numero 1 è un rappresentante del Team Europa, ossia Dominic Thiem; seguono Ramos-Vinolas e i due giovani russi Khachanov e Rublev. Khachanov proverà a difendere il suo primo titolo in carriera conquistato qui lo scorso anno, ma il suo percorso non sarà semplice: dopo il bye al primo turno affronterà Struff o Istomin e in caso di vittoria potrebbe trovare Edmund, testa di serie numero 6, che esordirà con Tomic. Anche Thiem avrà un tabellone impegnativo con Coric o Pella al primo turno e Troicki o Basilashvili. Anche in questo torneo spazio ai giovanissimi: una delle wild card è stata infatti assegnata a Mikael Ymer, svedese classe ’98. Nessun italiano in tabellone, nemmeno nelle qualificazioni.

  • Wild Card: D. Wu, M. Ymer, Y. Wu
  • Special Exempt: P. Gojowczyk
  • Last Direct Acceptance: T. Monteiro (114)
  • Qualificati: T. Fritz, S. Tsitsipas, M. Pavic, A. Menendez-Maceiras

CATEGORIE
TAG
Condividi