Ferrero rinuncia alla guida del team di Davis. Bruguera sempre più in pole

L'ex n.1 del mondo ha rifiutato l'offerta della Federazione spagnola per rimanere al fianco di Sascha Zverev. Bruguera è il favorito per la panchina di Davis. Maria José Martinez e Anabel Medina in lizza per quella di Fed Cup

Ferrero rinuncia alla guida del team di Davis. Bruguera sempre più in pole

Era dunque Juan Carlos Ferrero l’uomo più ambito dai vertici della RFET, il prescelto per sostituire Conchita Martinez, recentemente sollevata dall’incarico di capitano delle selezioni nazionali del tennis professionistico spagnolo. “Mosquito“, a quanto pare, aveva ricevuto l’investitura sia da parte dei vertici federali, convinti che fosse lui l’uomo adatto a prendere le redini di un movimento al solito in stato di ottima salute, con gli attuali numeri uno ATP e WTA come fiore all’occhiello; sia dagli stessi giocatori, pronti a riconoscerne le evidenti qualità di leader mite e illuminato.

Ambizioni destinate a rimanere deluse, tuttavia: tramite una nota rilasciata nella giornata odierna Ferrero si è infatti tirato fuori dalla corsa alla panchina più ambita del tennis spagnolo, spiegando che, almeno per il momento, i suoi progetti sono altri. “Sono onorato e allo stesso tempo dispiaciuto, ma non posso accettare l’incarico” – ha fatto sapere il campione del Roland Garros 2003. “Come tutti sapete, ad agosto ho iniziato una collaborazione con Alexander Zverev ora destinata a proseguire, e non avrei il tempo necessario a ricoprire un ruolo così importante e delicato“.

 

Lo sviluppo del tennis spagnolo, nonostante la difficile decisione, rimane comunque in cima ai pensieri di Ferrero: “Avere un ruolo attivo ai massimi livelli dello sport nel mio Paese è sempre stato tra gli obiettivi, e cercherò di rendermi utile in tal senso attraverso il lavoro del mio centro di formazione (Juan Carlos è proprietario della Equelite Sport Academy con sede a Villena, nella Comunidad Valenciana, NdR).

Depennato il nome di Ferrero, si rafforza sempre di più la candidatura a capitano di Davis di Sergi Bruguera, per la verità già dato come favorito nei giorni immediatamente successivi al “licenziamento” di Conchita Martinez. Il presidente della RFET Miguel Diaz si era concesso “una decina di giorni al massimo” per scegliere il titolare del prestigioso ruolo, ed è dunque probabile che la decisione di affidare l’incarico al quarantaseienne due volte vincitore del Roland Garros verrà ufficializzata nelle prossime ore.

Per quanto riguarda la carica di guida della squadra di Fed Cup, anch’essa naturalmente vacante, sembra che la rosa delle pretendenti si sia ridotta a soli due nomi: quelli di Maria José Martinez e Anabel Medina Garrigues.

CATEGORIE
TAG
Condividi