ATP Shenzhen: Zverev graziato da Darcis, quarti contro Dzumhur

Il belga spreca un vantaggio di 5-2 e due servizi nel tie-break decisivo perdendo 5 punti consecutivi contro Alexander Zverev. Fuori il fratello Mischa, Dolgo e Dzumhur non si fermano

ATP Shenzhen: Zverev graziato da Darcis, quarti contro Dzumhur

SASCHA CHE RISCHIO! – Esordio più duro nel torneo per Alexander Zverev non poteva esserci. Il numero 1 del seeding, reduce dalla Laver Cup e già qualificato per le Finals di Londra, sconfigge al termine di una partita vibrante Steve Darcis, numero 76 ATP ed eroe della semifinale di Coppa Davis vinta dal Belgio. Già proprio la Coppa Davis, dove i due tennisti si erano affrontati all’inizio dell’anno nel loro unico precedente vinto dallo squalo belga, che per poco non bissava quel successo. Oggi invece il giovane campione, pur non giocando bene, è rimasto sempre in partita con carattere, riuscendo aportarla a casa e dimostrando ancora una volta come tra i giovani il giocatore più maturo e pronto rimanga lui. Nel primo set è Darcis a partire meglio, alla terza palla break nel terzo gioco una maldestra volee finita lunga gli consegna il vantaggio per 2 a 1, che conserverà fino al termine del set quando chiude per 6-4. La tattica di imbrigliare il campione del Foro Italico con scambi lunghi e continui back di rovescio funziona bene anche all’inizio della seconda frazione, visto che già nel primo gioco alla seconda occasione Darcis ottiene un break al termine di una scambio infinito. Zverev non si scoraggia, riesce per la prima volta ad arrivare a palla break nel sesto gioco, chance che sfrutta urlando come on in maniera liberatoria. Ci sarebbe anche l’occasione per vincere il parziale nel decimo gioco, ma Darcis è notevole nell’annullare la possibilità con una fantastica smorzata e una volee conclusiva; non finisce qui, perchè il trentatreenne di Liegi strappa il servizio a zero e serve per il match, Sascha con le spalle al muro pareggia nuovamente i conti, issandosi cosi al tie-break: Alexander allunga sul 6-4 con altri due set point a disposzione, dove sul primo la risposta lungolinea finisce larga di poco, mentre sul secondo è il nastro a far morire la pallina al di là della rete, ma quanto basta per consegnare il set a Zverev, rimandando tutto al terzo.

Il nativo di Amburgo, dovrebbe essere rinfrancato, invece incappa nuovamente in un game sciagurato dove perde il servizio a zero (per la seconda volta nel match), consentendo all’avversario di andare sul 2 a 0. Darcis si procura anche due palle break per volare sul 5-1, Zverev si difende riuscendo ad annullarle, ma fa meglio successivamente, trovando quel break alla quarta occasione che lo rimette in corsa. I due non perdono più la battuta, è quindi il tie-break ad essere decisivo: si cambia campo sul 4-2 Darcis, il numero 4 del mondo, a due punti dalla sconfitta, trova 4 punti consecutivi che lo portano a match point, dove Darcis sbaglia col suo rovescio che si stampa sul nastro. Sascha può esultare dopo due ore e quarantotto minuti di autentica battaglia fisica e mentale.

 

GLI ALTRI INCONTRI – Nel primo match di giornata l’ucraino Alexander Dolgopolov, numero 5 del seeding, supera in due set il connazionale Sergiy Stakhovsky, numero 98 del mondo. Parte male Dolgo, che si fa subito togliere il servizio e fatica ad entrare in partita, ma riesce a riequilibrare il set nell’ottavo gioco sul 4 pari. Alexander avrebbe anche l’opportunità di vincerlo nel dodicesimo gioco, con l’avversario abile nell’annullare ben tre set point. E quindi il tie-break a decidere l’esito della prima frazione: sul 5 pari Dolgopolov ottiene un essenziale mini-break, che sfrutta nel migliore dei modi nel punto successivo, vincendo cosi il primo parziale. Il numero 53 ATP piazza l’allungo decisivo nel quinto gioco, ottenendo un break che gestisce fino al termine, quando con il punteggio di 6-4 archivia la pratica, qualificandosi per i quarti di finale.

Ad attenderlo ci sarà Dudi Sela, uscito vittorioso oggi nel match contro Mischa Zverev, tds 3. L’israeliano è bravo a sfruttare l’unica palla break del primo set nel sesto gioco, vincendolo poi per 6-3. La seconda partita invece vede il dominio dei giocatori in battuta e tutto lascia presagire di giungere al tie-break con Sela al servizio in vantaggio 40-0 nel dodicesimo game: invece Zverev ribalta tutto e alla prima occasione utile si porta a casa il set per 7-5. Sembra che l’inerzia possa passare dalla parte tedesca, invece Mischa incappa all’inizio in un game al servizio disastroso perso a zero, Sela approffitta del momento e trova un altro break nel settimo gioco, che è il preludio alla conclusione del match vinto per 6-2 dal trentaduenne numero 77 del ranking mondiale.

Continua il momento favorevole per Damir Dzumhur, tds 6, che si sbarazza in due set anche di Lukas Lacko, numero 118 del mondo. Il bosniaco, fresco vincitore del suo primo titolo ATP settimana scorsa a San Pietroburgo, resiste a cinque palle break nel terzo game, per poi piazzare la zampata vincente nel settimo gioco, che gli vale il set per 6-4. Dzumhur, galvanizzato, trova subito il break nel primo game, difendendo i propri turni di battuta senza mai rischiare nulla e chiudendo rapidamente con un altro break nel nono game, che fissa il risultato sul 6-3. Sarà lui ad affrontare Sascha Zverev nei quarti di finale del torneo di Shenzhen.

Risultati:

D. Sela b. [3] M. Zverev 6-3 5-7 6-2
[5] A. Dolgopolov b. S. Stakhovsky 7-6(5) 6-4
[1] A. Zverev b. S. Darcis 4-6 7-6(5) 7-6(5)
[6] D. Dzumhur b. [Q[ L. Lacko 6-4 6-3

CATEGORIE
TAG
Condividi