WTA Tianjin: altra vittoria per Errani. Sharapova balbetta

Bel successo di Sara contro Haddad Maia (58 del mondo). Sfiderà McHale nei quarti. Masha supera Linette con qualche patema. Prossimo turno contro Voegele

WTA Tianjin: altra vittoria per Errani. Sharapova balbetta

SARITA ESULTA AL TERZO – Che bella la vittoria di Sara Errani. Vale tanto questo successo perché la numero 280 del mondo batte una giocatrice in fiducia come Beatriz Haddad Maia, numero 58 del ranking e recente finalista a Seoul (sconfitta solo da Ostapenko). L’ex top 10, qui al rientro nel circuito partendo dalle qualificazioni dopo il termine della squalifica in seguito alla positività riscontrata durante un controllo antidoping, si esalta e si dispera più volte nell’arco dell’intero incontro, ma quello che non è mai venuto a mancare sono stati lo spirito di sacrificio e quell’attitudine alla lotta che da sempre hanno contraddistinto la carriera di Errani. Tra le due c’erano due precedenti (bilancio di 1 a 1), ma nell’ultimo incontro era stata Haddad Maia ad imporsi nel corso di questa stagione.

Nelle prime fasi del set ci sono scambi lunghi, con break e contro-break. Sara riesce a piazzare l’allungo decisivo nel quinto game, quando strappa la battuta alla sua avversaria e nel gioco successivo difende con successo due palle break, conducendo per 4-2. La nativa di Bologna avrebbe anche la palla per andare sul 5-2, ma Haddad Maia accorcia sul 3 a 4. Errani tiene ai vantaggi il servizio, assicurandosi la possibilità di servire per il parziale: se nel nono game non riesce a sfruttare un set point in risposta, alla battuta nel gioco successivo ne arrivano altri tre consecutivi ed il secondo (terzo totale) si rivela quello giusto, grazie al passante di rovescio che le vale il 6-4 della prima partita. Continua il momento favorevole per Sarita, che subito ottiene un break grazie al doppio fallo della brasiliana. Difende poi la battuta con successo, annullando due palle break e si porta sul 2-0 a proprio favore. Haddad Maia non si da per vinta, recupera e si porta in vantaggio 3-2, annullando anche una palla break. Purtroppo per l’azzurra il momento decisivo di questa seconda frazione arriva nel decimo game: Sara è sotto 4 a 5, lotta con tutte le forze, annulla tre set point, ma è il quarto a esserle fatale a causa del rovescio che affossa in rete, determinando il 6-4 a favore di Haddad Maia. Si va al terzo.

 

La giocatrice italiana inizia bene anche questo decisivo terzo parziale con subito un break in avvio alla terza palla break, confermando il vantaggio subito dopo. La tennista di San Paolo accorcia, Sara non solo riesce a difendere due break point e vincere il game, ma strappa nuovamente il servizio (a zero) alla sua avversaria, arrivando a condurre 5-1 con doppio break di margine. Errani ha una prima occasione per chiudere alla battuta nell’ottavo game in cui arriva a match point, non sfruttato a causa di un doppio fallo con il tentativo di creare scompiglio battendo la seconda da sotto (lo farà due volte nel corso del gioco). L’azzurra alla risposta si procura altri due match point, con il primo che risulta essere quello buono. 6-3 Sara dopo due ore e cinquanta minuti. Sara può stringere il pugno soddisfatta, il prossimo impegno sarà nei quarti di finale contro Mchale (Sara conduce 4-2 nei precedenti ma la statunitense ha vinto gli ultimi due incontri).

MASHA A SPRAZZI – Avanza nel torneo di Tianjin Maria Sharapova. L’attuale numero 86 WTA, in tabellone grazie ad una wild card, supera Magda Linette, numero 75 del mondo, in due set più combattuti di quello che ci si poteva aspettare. Maria gioca in maniera fallosa, solo in alcuni momenti riesce ad esprimere un buon tennis, mentre in altri incappa in errori anche banali. Forse il momento in cui i risultati fanno fatica ad arrivare sta un po’ pesando nella testa della trentenne russa.

Chi rischia di più nelle prime fasi è sicuramente Sharapova, poiché fra il terzo e settimo game deve annullare ben cinque palle break. Appare contratta Masha, troppo frettolosa nello scambio. Linette invece gioca un tennis più lineare, rischia solo nel game inaugurale quando annulla due palle break, poi più nulla fino al dodicesimo game: Maria gioca nella maniera giusta e le strappa a zero la battuta, aggiudicandosi il primo parziale per 7-5. La siberiana riprende a giocare e tornano le incertezze di inizio match; se nel primo game rientra da 15-40, è il terzo gioco quello in cui perde per la prima volta il servizio, permettendo a Linette di passare a condurre 2 a 1. Da questo momento Sharapova cambia marcia, aggiudicandosi i successivi quattro giochi che la proiettano sul 5 a 2. La cinque volte campionessa slam ha l’opportunità di chiudere la contesa già nell’ottavo gioco, ma non riesce a sfruttare un match point; poco male però perché arrivano altri tre match point al servizio, con il terzo che le consegna anche il secondo set per 6-3 dopo un’ora e trentanove minuti. Ai quarti di finale sfiderà Voegele.

GLI ALTRI INCONTRI – Il tabellone si allinea ai quarti e una sola testa di serie è presente tra le otto ancora in gioco. Si tratta della n.3 Shuai Peng, fresca di wild card a Zhuhai, che ha sconfitto agevolmente la connazionale Xiyu Wang (n.933 WTA). Eliminate invece, e anche in modo piuttosto brusco, le favorite cinque e sei del seeding, rispettivamente Yulia Putintseva e Maria Sakkari. La kazaka Putintseva deve archiviare un pesante 6-2 6-3 dalla qualificata Voegele, Sakkari invece – che era in un buon momento di forma – non è venuta a capo della pratica McHale, il prossimo ostacolo di Sara Errani. Ai quarti di finale le giocatrici di casa saranno due. Oltre a Peng si è qualificata Lin Zhu, numero 113 WTA, battendo la più esperta taiwanese Hsieh. Domani affronterà Sabalenka, brava a regolare con un 6-3 periodico l’altra cinese Duan. L’ultima delle giocatrici di casa impegnate, Yafan Wang (n. 169), si è arenata contro la spagnola Sara Sorribes Tormo che ai quarti si troverà di fronte un’altra cinese, la più quotata: Shuai Peng.

Risultati:

[WC] M. Sharapova b. M. Linette 7-5 6-3
C. McHale b. [6] M. Sakkari 6-0 6-4
A. Sabalenka b. Y.Y. Duan 6-3 6-3
L. Zhu b. S.W. Hsieh 6-3 6-1
[Q] S. Errani b. B. Haddad Maia 6-4 4-6 6-3
S. Sorribes Tormo b. Y. Wang 6-4 2-6 6-3
[3] S. Peng b. [WC] X. Wang 6-2 6-2
[Q] S. Voegele b. [5] Y. Putintseva 6-2 6-3

CATEGORIE
TAG
Condividi