Ufficiale, si chiude il 2017 di Andy Murray

Era un po' il segreto di Pulcinella, ma ora c'è l'ufficialità: Murray si è cancellato da Bercy e tornerà in campo a Brisbane il prossimo anno

Ufficiale, si chiude il 2017 di Andy Murray
Andy Murray - Australian Open 2017 (foto di Roberto Dell'Olivo)

Quando le incognite sulle condizioni atletiche (e sulla scelta di operarsi o meno all’anca) di Andy Murray sono ancora parecchie, arriva la notizia – a dir la verità piuttosto scontata – del forfait a Parigi-Bercy, ultimo torneo stagionale nelle cui liste figurava ancora il nome dello scozzese. Una scelta in linea con la sua intenzione di resettare totalmente e ripartire nel 2018 con rinnovate ambizioni di vertice, sebbene anche con una classifica che lo vedrà certamente fuori dai primi 15 e probabilmente fuori dai 20. In soldoni, ci sarà per lui una testa di serie all’Australian Open, ma sarà una di quelle che ti mettono in pericolo già dal terzo turno.

Il suo ritorno in campo però avverrà prima di Melbourne. Murray ripartirà dall’ATP 250 di Brisbane, cambiando quindi come Djokovic la programmazione di gennaio e disertando il torneo di Doha. In Qatar gli emiri non ritroveranno nessuno dei due finalisti dell’edizione 2017, in compenso potrebbe essere proprio la manifestazione di Brisbane ad arricchirsi di stelle. Sono sempre più insistenti infatti le voci di una partecipazione dello stesso Djokovic al torneo australiano: per ora c’è la certezza che il serbo ripartirà dall’Australia, ma ancora non è chiaro se lo farà a Sydney, a Brisbane (come appare ormai molto probabile) o direttamente a Melbourne.

 

CATEGORIE
TAG
Condividi