Nadal, la marcia continua. Ma pure Federer non scherza (Crivelli). Errani, dalle qualificazioni in semifinale a Tianjin (Corsport)

Nadal, la marcia continua. Ma pure Federer non scherza (Crivelli). Errani, dalle qualificazioni in semifinale a Tianjin (Corsport)

Nadal, la marcia continua. Ma pure Federer non scherza (Riccardo Crivelli, La Gazzetta dello Sport)

Solo vincitori Slam. Sono semifinali di lusso quelle che si regala il Masters 1000 sul cemento di Shanghai, probabilmente il torneo dal livello tecnico più alto da marzo in poi. E la sfida tra Nadal e Dimitrov, rivincita di quella di una settimana fa a Pechino, entra di diritto tra le perle della stagione, confermando il momento straordinario del numero uno del mondo, arrivato a 15 vittorie consecutive da fine agosto e impegnato anche sul fronte legale: i suoi avvocati hanno chiesto 100.000 euro di danni alla ex ministro francese Bachelot che in una trasmissione tv del 2016 lo aveva accusato di doping. MAESTRI L’appuntamento cinese è uno dei tre Masters 1000 che il satanasso majorchino non ha mai vinto (insieme a Miami e Bercy) e in questa parte di stagione sembra un uomo in missione: sono 64 ora le vittorie del 2017 (9 sconfitte), per un totale di 870 in carriera, uguagliando Agassi al 6 posto tra i plurivittoriosi (McEnroe è lontano solo sette tacche). Il bulgaro può consolarsi con la prestazione e con la quasi certezza della qualificazione al Masters di fine anno (sarebbe la prima volta), traguardo appena raggiunto da Thiem (già dentro Nadal, Federer e Sasha Zverev) e ormai prossimo per Cilic, oggi avversario dello spagnolo in semifinale. GUAI DELPO Ovviamente, i cuori palpitano per una finale tra il primo giocatore del mondo e Federer, l’eventuale 38 episodio della loro straordinaria rivalità. Il Divino, contro un buon Gasquet, gioca la miglior partita da Wimbledon a questa parte e attende Del Potro nella rivincita degli Us Open, ma l’incrocio è a rischio per le condizioni dell’argentino, che nel 5 game del terzo set contro Troicki poggia parte del peso del corpo sul martoriato polso sinistro. Dopo qualche minuto di grande paura e l’intervento del fisioterapista, riprende e vince, ma dopo il match è costretto a andare in ospedale per una risonanza magnetica che conferma una contusione, costringendolo a un bendaggio rigido. Buona fortuna

 

 

Errani, dalle qualificazioni in semifinale a Tianjin (Corriere dello Sport)

In attesa di conoscere gli sviluppi del caso letrozolo, Sara Errani scarica tutta la sua rabbia agonistica sui campi di Tianjin, in Cina. Al primo torneo dopo lo stop impostole dall’Itf, l’azzurra proveniente dalle qualificazioni è approdata alle semifinali (come la wild card Sharapova), rimontando la statunitense McHale, contro cui aveva perso gli ultimi due scontri diretti. Intanto a Shanghai Nadal e Federer sono approdati alle semifinali. In carrozza il maiorchino, che ha vinto il suo 16 incontro consecutivo e oggi trova Cilic; soffrendo un po’ lo svizzero contro Gasquet. Oggi Federer avrà Del Potro, che è caduto sul polso sinistro, quello che lo tormenta, e a fine partita ieri è andato a farsi una risonanza magnetica

 

 

CATEGORIE
TAG
Condividi