Mondo Challenger: Sonego cresce e non delude

Il torinese festeggia il primo Challenger in carriera a Ortisei. Battuto in finale il tedesco Puetz. A Tashkent Garcia-Lopez spadroneggia. Secondo Challenger dell’anno

Mondo Challenger: Sonego cresce e non delude

Tashkent, Uzbekistan ($150.000 + H) – Guillermo Garcia-Lopez (4) mette il suo secondo sigillo stagionale nel circuito vincendo il Tashkent Challenger, il torneo più ricco della settimana. Lo spagnolo ha avuto un cammino facile fino alla semifinale, dove ha incontrato il numero 1 del seeding Denis Istomin, voglioso di vincere il torneo di casa. Il match, molto lottato, è stato vinto in due set dall’ex top 30 con il punteggio di 7-6(5) 6-4. Nella parte bassa del tabellone Thomas Fabbiano (2) deve rimpiangere la sconfitta al primo turno contro la wild card Temur Ismailov, 6-3 6-1 il punteggio; in caso di vittoria Fabbiano avrebbe avuto un tabellone aperto dall’eliminazione al secondo turno di Alexander Bublik (3) per mano di Gleb Sakharov con il punteggio di 7-6(8) 0-6 6-2. In finale è arrivato al ventunenne polacco Kamil Majchrzak, seconda in carriera dopo quella del 2015 di Mohammedia contro Roberto Carballes Baena. Garcia-Lopez ha battuto Majchrzak con il punteggio di 6-1 7-6(1). Il primo parziale è stato dominato dallo spagnolo che sotto 1-0 ha vinto sei giochi di seguito. Il secondo parziale invece ha visto il tennista polacco avere ben quattro set point sul 5-4. Una volata arrivati al tie-break Garcia-Lopez ha dominato lasciando all’avversario solamente il primo punto.

Risultato finale: [4] G. Garcia-Lopez b. K. Majchrzak 6-1 7-6(1)

 

Fairfield, Stati Uniti ($100.000) – Con Cameron Norrie a riposo a Fairfield ci si aspettava la vittoria di uno statunitense. Ci si attendeva uno tra Ernesto Escobedo (1), Tenny Sandgren (2) e Bjorn Fratangelo (3) e invece è arrivata la vittoria di un altro tennista a stelle e strisce: Mackenzie McDonald, al suo primo Challenger in carriera. Il ventiduenne numero 164 del mondo è il settimo statunitense ad aver alzato quest’anno un trofeo nel circuito. In finale ha battuto il connazionale Bradley Klahn per 6-4 6-2 in appena un’ora e tre minuti. Il primo set è stato combattuto in equilibrio fino al 3-3, con i tennisti che hanno tenuto un solo game di servizio a testa, poi McDonald strappa nuovamente il servizio a Klahn riuscendo a mantenere il vantaggio fino al 6-4 conclusivo. Il secondo set invece è stato molto più veloce: McDonald è andato subito avanti di un break nel primo game e ha definitivamente spento le speranze di Klahn di riaprire il match portandosi sul 4-1. McDonald nel corso del torneo ha eliminato due dei finalisti dei Challenger statunitensi delle ultime settimane: Darian King al secondo turno, 6-3 6-1, e Sandgren ai quarti, 7-6(3) 6-2. Al termine della finale McDonald ha dichiarato di essere contento di aver finalmente vinto un Challenger dopo le tante semifinali raggiunte, e alla domanda su come festeggerà ha risposto: “Con un volo a Las Vegas, che sembra eccitante, ma in realtà è per un torneo”. Ancora una settimana no per Felix Auger-Aliassime che perde al secondo turno contro Nikola Milojevic con un netto 6-2 6-4.

Risultato finale: M. McDonald b. [SE] B. Klahn 6-4 6-2

Ortisei, Italia (€64.000) – Alla sua prima finale Challenger, anche se contro un avversario inferiore, Lorenzo Sonego non ha tremato e ha portato a termine nel migliore dei modi una settimana che difficilmente dimenticherà. Partito con una wild card, il ventiduenne torinese ha trovato al primo turno dello Sparkasse Challenger il numero 2 del seeding Norbert Gombos, battuto in rimonta 2-6 7-5 6-4. Successivamente ha incontrato nei quarti Oscar Otte (7), tennista che quest’anno è cresciuto parecchio, contro il quale ha giocato forse il miglior match della settimana battendo il tedesco 6-1 6-4. Più complicata la semifinale contro il coetaneo Matteo Donati, altra wild card che nei quarti si è tolto la soddisfazione di superare in due set Andreas Seppi (3): nel primo set Sonego è riuscito a vincere il set al tie-break 8-6 salvando quattro palle break, più equilibrato il secondo, in cui entrambi hanno ceduto una volta il servizio, ma al momento della verità Sonego ha chiuso ancora al tie-break per 7-1. A opporsi in finale c’è stato il qualificato Tim Puetz. Sonego si è aggiudicato la vittoria vincendo con un doppio 6-4, strappando il servizio al tedesco in entrambi i set sul 5-4 in suo favore.

Risultato finale: [WC] L. Sonego b. [Q] T. Puetz 6-4 6-4

Buenos Aires 2, Argentina ($50.000 + H) – Hanno dato spettacolo Nicolas Kicker (3) e Horacio Zeballos (1) nella finale della Copa San Cristobal. I due argentini al loro primo match da avversari ieri hanno intrattenuto il pubblico di Buenos Aires per oltre due ore e mezza di gioco, con Kicker che nel terzo set ha salvato due match point: uno sul suo servizio sul 5-3 Zeballos, il secondo nel gioco successivo. Perse le due occasioni per portarsi a casa la vittoria, il numero 62 del ranking ATP ha poi perso lui servizio, a zero, e match sul 6-5. Questo di Buenos Aires è il terzo Challenger in carriera per il venticinquenne nativo di Merlo, il primo di questo 2017 in cui i migliori risultati ottenuti sono stati i quarti di finale negli ATP 500 di Rio e Amburgo e nel 250 di Lione.

Risultato finale: [1] H. Zeballos b. [3] N. Kicker 6-7(5) 6-0 7-5

CATEGORIE
TAG
Condividi