Juan Martin del Potro torna in top 20 dopo tre anni

L'argentino fa il suo rientro tra i primi venti giocatori del mondo, l'ultima volta a ottobre 2014. Ora Stoccolma, Basilea e Bercy: riuscirà ad arrivare alle Finals?

Juan Martin del Potro torna in top 20 dopo tre anni

Il 2017 può probabilmente considerarsi l’anno più continuo per Juan Martin del Potro. La stagione dell’argentino è iniziata comunque a Delray Beach (febbraio) dove ha raccolto la semifinale. Dopo l’esordio, due terzi turni – dopo il bye al primo – a Indian Wells e Miami, ma le sconfitte sono arrivate per mano di Novak Djokovic e Roger Federer. Abbastanza bene anche la terra con i quarti di Roma e il terzo turno di Parigi perso contro Murray, mentre a Roma era stato sempre Djokovic a battere la torre di Tandil. Forse un po’ sottotono la campagna sul cemento nordamericano, esclusa la semifinale di New York, dove delPo non è mai andato oltre il terzo turno tra Washington, Montreal e Cincinnati. Il meglio è arrivato comunque tra New York e Shanghai, due semifinali che restano, a oggi, i migliori piazzamenti del 2017. 

Due risultati che gli hanno inoltre permesso di tornare nella top 20, precisamente alla posizione n. 19, a distanza di tre lunghissimi anni e altrettante operazioni. Un calvario che l’ha portato a uscire anche dai primi mille del mondo dopo che, proprio nel 2014, aveva eguagliato il suo best ranking di numero 4 al mondo. Il semifinalista di Shanghai, adesso, ha ancora a disposizione una piccola parte di stagione, e addirittura un’altrettanto piccola chance di andare a Londra. Per farlo però deve recuperare i 720 punti che lo dividono dall’attuale numero 8 Carreno Busta. Il suo programma, infine, prevede di giocare Stoccolma, Basilea e Bercy. Ce la farà delPo a tornare a Londra dopo l’ultima apparizione del 2013?

 

Per chi fosse interessato a consultare la Race dettagliata, con tutti i risultati maturati in stagione dai primi 20 tennisti del mondo, basta cliccare QUI.

CATEGORIE
TAG
Condividi