WTA Lussemburgo: Puig, prima finale del 2017. Ora Witthoeft

La campionessa olimpica supera in due set Elise Mertens (testa di serie numero 5). Per la tedesca vittoria al terzo contro la qualificata Parmentier

WTA Lussemburgo: Puig, prima finale del 2017. Ora Witthoeft

La finale del WTA International lussemburghese sarà tra Carina Witthoeft e Monica Puig. Witthoeft, numero 73 WTA, batte in tre set Pauline Parmentier, numero 101 del mondo. Primo set confusionario, dove il servizio ha contato praticamente niente. Witthoeft tiene il primo turno servizio e la sua avversaria l’ottavo game; prima e dopo ci sono ben dieci break, e una miriade di errori da parte di entrambe. Si va di filati al tiebreak, dove la maggior attenzione della tedesca porta a due minibreak che le consegnano il primo set. Secondo parziale e subito altre palle break per Witthoeft, a cui risponde bene Parmentier. La tedesca però continua a servire male, Parmentier si porta avanti 5 a 1 e non trema all’ultimo turno di servizio: partita di nuovo in parità. Secondo set davvero deludente per la tedesca. Tutto cambia nel terzo parziale, si gioca poco sulla ribattuta, tornano entrambe a giocare una prima palla di buon livello. Almeno fino al quarto game, quando Parmentier incappa di nuovo in un paio di servizi disastrosi lasciando l’unico break del set alla tedesca. Witthoeft non trema e porta a casa la finale.

Più facile la partita di Monica Puig, numero 69 del mondo, che in due set elimina Elisa Mertens, numero 38 WTA. Primo set in cui le gambe di Puig girano alla grande mentre Mertens fa fatica a trovare la risposta. L’unica palla break della belga è nel primo game del primo set. Persa l’occasione non se ne contano altre. Gioca bene Puig e strappa nel secondo game il servizio all’avversaria. Non riesce poi nel sesto gioco a concretizzare tre palle break, ma nell’ottavo game lascia Mertens a zero e brekka di nuovo. Secondo set e subito tre palle break mancate da Puig nel secondo gioco, poi Mertens gioca il suo miglior tennis di giornata e si guadagna sei palle break (nell’arco di tutto il secondo parziale) senza però riuscire mai ad ottenere il break. Anzi nel dodicesimo game altro passaggio a vuoto per Mertens che va sotto 15 a 40 e subisce il break decisivo. Puig a un solo passo dalla chiusura di una settimana perfetta, iniziata con l’eliminazione di Kerber. Le due finaliste di domani non si sono mai incrociate.

 

Risultati:

C. Witthoeft b. [Q] P. Parmentier 7-6(2) 1-6 6-3
M. Puig b. [5] E. Mertens 6-2 7-5

CATEGORIE
TAG
Condividi