Tra Karolina Pliskova e Barbora Strycova rien ne va plus

Impegnata alle WTA Finals di Singapore, Karolina Pliskova non commenta l'episodio Krupa. "Non mi interessa quello che fa la Strycova"

Tra Karolina Pliskova e Barbora Strycova rien ne va plus
Karolina Pliskova - WTA Finals Singapore 2017 (foto Philip Cho)

Karolina Pliskova non ci sta a rivangare il (recente) passato e, in quel di Singapore, non commenta le dichiarazioni dell’ormai ex amica Barbora Strycova. Quest’ultima, fresca campionessa del torneo di Linz, nella conferenza stampa post finale ha rivelato ai giornalisti la grande delusione nei confronti di Karolina e del suo ex coach Tomas Krupa. A detta di Barbora, infatti, l’ex n. 1 del mondo e il celebre allenatore si sarebbero accordati a sua insaputa per cominciare a collaborare all’inizio del 2018, comunicandoglielo poi a cose fatte. “Karolina è così. Credo non servirà più utilizzare la parola amica“, aveva concluso la Strycova.

E sembra ormai evidente che, tra le due tenniste ceche, grandi amiche prima dell’episodio Krupa, nonché campionesse in carica della Federation Cup, rien ne va plus. Impegnata nelle WTA Finals questa settimana, è stato chiesto a Pliskova (seguita a Singapore da Rennea Stubbs) di commentare le dichiarazioni della Strycova: “Non voglio parlare di questo” ha risposto Karolina, “ora sono a Singapore e voglio concentrarmi soltanto sui match e il mio team e non sulle altre cose“. Alla domanda se fosse delusa dalle esternazioni di Barbora, una glaciale Pliskova non si scompone: “Non sono delusa. Non è un problema mio quello che fa (Strycova). Va tutto bene nel mio team e le cose funzioneranno anche il prossimo anno. Non ci sono problemi“. In effetti, tutto sembra funzionare alla grande per la Pliskova che, nel match d’esordio a Singapore, ha lasciato solo quattro giochi a Venus Williams aggiudicandosi l’incontro con un doppio 6-2.

 

Cambio della guardia anche nel team di un’altra aspirante “Maestra”, Jelena Ostapenko. La campionessa del Roland Garros ha infatti interrotto la collaborazione con l’ex tennista spagnola Anabel Medina Garrigues, in seguito alla nomina di Anabel come capitana della squadra spagnola di Fed Cup, dopo l’esclusione inaspettata di Conchita Martinez. Alle Finals, la 20enne di Riga è seguita da Andis Juska, il tennista lettone che, insieme a Gulbis, partecipò al tie di Davis contro l’Italia nel 2008. Se Pliskova ha esordito con il turbo a Singapore, nel suo primo match Ostapenko ha ceduto a una solidissima Garbiñe Muguruza (6-3 6-4).

CATEGORIE
TAG
Condividi