ATP Basilea: i numeri di Federer-del Potro

Il maestro svizzero guida per 17 a 6 nei precedenti ma nelle finali il martellatore argentino è in vantaggio per 3 a 1. Per il primo in ballo c’è la rincorsa a Rafa per il secondo le Finals di Londra

ATP Basilea: i numeri di Federer-del Potro

Come abbiamo già scritto, meglio di così non poteva andare agli organizzatori del ATP 500 di Basilea. In finale infatti ci sono arrivati Roger Federer, il fenomeno di casa, per molti il miglior giocatore di sempre, e Juan Martin del Potro, probabilmente l’unico tennista in tabellone con la qualità, la personalità e le motivazioni giuste per tentare di soffiargli il titolo.

Nel saldo dei precedenti guida prevedibilmente Federer per 17 a 6, un vantaggio che si assottiglia a 12-6 se si contano solo i match disputati sul cemento, la superficie di gioco alla St. Jakobshalle della cittadina svizzera. Tuttavia, nelle quattro occasioni in cui i due si sono affrontati in un finale, del Potro ha prevalso per tre volte. Per ben due volte è successo proprio a Basilea, nel 2012 e nel 2013, sempre in tre set. Ancora più memorabile è tuttavia il successo dell’argentino in cinque set nella finale degli US Open 2009.

 

In questa stagione i due si sono incontrati tre volte: Federer ha prevalso a Miami al secondo turno e qualche settimana fa nella semifinale di Shanghai mentre del Potro ha avuto la meglio nei quarti di finale a Flushing Meadows. Se negli scontri diretti il paragone non è così impietoso per Palito, non si può dire altrettanto in termini di palmares e prize money. 94 titoli ATP contro 20, 19 Slam contro 1, 7 titoli di Basilea contro 2, quasi 110 milioni di dollari di montepremi in carriera contro meno di 20, tutto naturalmente in favore del maestro rossocrociato.

Tuttavia lo stimolo per del Potro per sovvertire il pronostico sfavorevole viene dalla possibilità in caso di vittoria di rientrare nei magnifici otto che parteciperanno alle ATP Finals. Attualmente infatti il 29enne tennista di Tandil occupa con 2415 punti la 13esima posizione nella Race e con i 500 punti della vittoria ne scalerebbe ben 5. D’altra parte l’otto volte campione di Wimbledon con quei punti potrebbe continuare a sperare di chiudere l’anno davanti a Nadal nel ranking ATP. Insomma una finale spettacolare e incerta con entrambi i giocatori che si giocano qualcosa: cosa volere di più?

CATEGORIE
TAG
Condividi
NUOVO ARTICOLO
ARTICOLO PRECEDENTE