WTA Zhuhai: Mladenovic ancora KO, Goerges ultima semifinalista

12esima sconfitta consecutiva per Kiki. Delineate le semifinali del Masters B: Goerges-Sevastova e Vandeweghe-Barty. Vesnina e Stephens chiudono la stagione con un ritiro

WTA Zhuhai: Mladenovic ancora KO, Goerges ultima semifinalista

WTA Elite Trophy Zhuhai: il programma delle semifinali

Gruppo Azalea (3a giornata)

 

[7] J. Goerges b. [1] K. Mladenovic 6-2 7-6(4) (Paolo Di Lorito)

Julia Goerges, 28 anni n. 18 WTA, alla sua prima partecipazione all’Elite Trophy di Zhuhai vince entrambi i suoi match del girone e si candida a favorita del torneo. Dei tre match disputati oggi sul centrale dell’Hengqin Tennis Center, il suo è l’unico influente per le semifinali mentre gli altri vedono coinvolte giocatrici già eliminate. A Julia sarebbe bastato vincere un set contro Mladenovic per qualificarsi e di conseguenza Kristina, per accedere alle semifinali, avrebbe dovuto vincere set a zero. Quest’ultima, che non vince un incontro dal 2 agosto (Washington), ha collezionato oggi la sua 12esima sconfitta consecutiva (anche se tutto ciò non le ha impedito di entrare in top 10) e sembra davvero aver perso la verve agonistica mostrata quest’anno soprattutto sui campi in terra rossa. Goerges, sulla scia delle sei vittorie consecutive, è scesa in campo concentratissima tanto da iniziare il match in risposta con quattro vincenti. La 24enne francese invece, anche quando ha avuto delle occasioni (tre palle break del possibile 3-3), non ha fatto nulla di particolare per concretizzarle. Per tutto il match ha avuto un atteggiamento apatico – nessun segno di frustrazione o nervosismo – come se fosse già rassegnata, e il suo gioco era completamente sprovvisto di tattica. Nel primo set alla tedesca bastano due break per chiudere 6-2, mentre nel secondo parziale inizia ad alternare bei vincenti a grossolani errori, tanto da mandare Mladenovic a servire sul 5-4. La battuta di quest’ultima però non funziona (alla fine saranno 9 doppi falli) e si va al tie-break dove Kristina torna a dare il peggio di sé. Con una splendida volée vincente Goerges chiude 7-4 in un’ora e 37 minuti.

Gruppo Bouganville (3a giornata)

[12/WC] S. Peng b. [6] E. Vesnina 6-2 1-0 rit. (Paolo Di Lorito)

La tennista di casa Shuai Peng regala una vittoria al suo pubblico e torna a chiudere la stagione tra le prime 30 del mondo dopo due anni passati fuori dalle prime 100. La russa Vesnina invece conclude la stagione con la 26esima sconfitta dell’anno (a fronte di 26 vittorie), e considerando che a marzo si apprestava a trionfare a Indian Wells, da lì in poi le cose non sono andate secondo i piani. Nel primo set Peng, per passare avanti di un break, approfitta nel quarto gioco dei vari errori della sua avversaria ma il merito di portare a casa il parziale è tutto suo. Il servizio le funziona alla grande per non parlare del rovescio, con il quale passa da un colpo profondo alla palla corta con estrema disinvoltura. Il lungo medical time-out chiamato a fine primo set per un problema alla schiena è solo il preludio del ritiro di Elena Vesnina, che arriva dopo 44 minuti di gioco. Per lei è il secondo dell’anno dopo quello di Sydney a gennaio contro Vandeweghe.

Gruppo Camelia (3a giornata)

[11] B. Strycova b. [3] S. Stephens 5-0 rit. (Michele Trabace)

Finisce con un ritiro dopo diciotto minuti di gioco la stagione di Solane Stephens. In un match che valeva ben poco, essendo entrambe già eliminatela campionessa degli US Open è entrata in campo demotivata e dopo appena cinque giochi (tutti persi) ha deciso di abbandonare la contesa, dopo un medical time out richiesto per un problema al ginocchio. Sicuramente dopo New York (quattro incontri disputati e quattro sconfitte), non siamo più riusciti ad ammirare quella giocatrice capace di sbalordire tutti sui campi di Flushing Meadows, ma la conclusione di questa annata non potrà che farle bene in vista dell’inizio della prossima. Si conclude anche la stagione per la trentunenne ceca, che conquista così una vittoria in quel di Zhuhai dopo la sconfitta patita ieri da Sevastova, ma soprattutto dopo il periodo agrodolce dovuto alla vittoria a Linz e al “tradimento” operato da Karolina Pliskova, che le ha sottratto il coach. Tra Strycova e Stephens ora il bilancio negli scontri diretti è in perfetta parità con due vittorie a testa.


Prima giornata:

  • Vandeweghe b. Peng (Gruppo Bouganville)
  • Goerges b. Rybarikova (Gruppo Azalea)
  • Pavlyuchenkova b. Kerber (Gruppo Rosa)

Seconda giornata:

  • Rybarikova b. Mladenovic (Gruppo Azalea)
  • Barty b. Pavlyuchenkova (Gruppo Rosa)
  • Sevastova b. Stephens (Gruppo Camelia)

Terza giornata:

  • Barty b. Kerber (Gruppo Rosa)
  • Sevastova b. Strycova (Gruppo Camelia)
  • Vandeweghe b. Vesnina (Gruppo Bouganville)

CATEGORIE
TAG
Condividi