Challenger: Seppi convince a Bratislava

Tanta italiano in campo questa settimana nel circuito minore. Seppi passa l'esordio a Bratislava, ritiro singolare per Benoit Paire

Challenger: Seppi convince a Bratislava

PEUGEOT SLOVAK OPEN – Bratislava, Slovacchia (Hard, €106000+H)

Poteva riservare insidie il match d’esordio nel torneo slovacco di Andreas Seppi. L’azzurro invece, t.d.s. 3, si è sbarazzato con un’ottima prestazione di Sebastian Ofner, 6-3 6-2 in soli 43 minuti di gioco. L’austriaco veniva dalla semifinale nel challenger di Eckental e si era appena ripreso da un mese piuttosto sterile dal punto di vista dei risultati. Seppi partirà coi favori del pronostico anche al secondo turno, che lo vedrà opposto a Uladzimir Ignatik (174 ATP). Tutt’altra storia per Alessandro Giannessi, sconfitto in 46 minuti dal numero uno del tabellone Mikhail Kukushkin col punteggio di 6-0 6-2. Poco più in basso, Bernard Tomic ha superato il primo turno, battendo in due set Ricards Berankis (7-6 6-2). Probabile incrocio al prossimo round con Jerzy Janowicz, che dovrà superare l’ostacolo Gombos. Avanza anche la promessa canadese Felix Auger-Aliassime, vittorioso per 6-2 6-4 contro il tedesco Matthias Bachinger: avrà la t.d.s. 8 Lucas Lacko al secondo turno. Nella giornata di domani, oltre al numero due del seeding Fucsovics, esordirà anche il terzo azzurro in tabellone, Matteo Viola, entrato in gioco dopo il ritiro di Marchenko. Ad attenderlo c’è Marcos Baghdatis.

 

Il tabellone


INTERNATIONAUX DE VENDEE – Mouilleron-le-Captif, Francia (Hard, Laykold. €85000+H)

Avanzano due italiani su tre nella storica regione della Vandea. Stefano Travaglia (t.d.s. 8) ha dovuto lottare per due ore e quindici minuti prima di avere la meglio al tie-break del terzo sul numero 368 al mondo, il transaplino Ugo Humbert. Il marchigiano sarà impegnato al prossimo turno nel derby con Luca Vanni, che ha prevalso in due set su un altro francese, Geoffrey Blancaneaux. Italia-Francia 2-0. Ma ci sarà un terzo round: deve ancora scendere in campo Salvatore Caruso, contro il qualificato Maxime Janvier. Non ce l’ha fatta invece Andrea Arnaboldi, sconfitto per 6-3 6-1 dal russo, numero 286, ATP Alexey Vatutin. Da segnalare le vittorie di Bublik (t.d.s. 7) e Gojowczyck (2) e l’uscita di scena di Malek Jaziri, numero 5 del seeding. Il numero uno del main draw, Benoit Paire, si è ritirato contro Romain Barbosa (589 ATP) quando era sul vantaggio di 6-1 5-4, per infortunio. Solite bizzarrie di Benoit.

Il tabellone


URUGUAY OPEN – Montevideo, Uruguay (Terra rossa, $75000+H)

Non ha superato il round finale di qualificazione Roberto Marcora, sconfitto 6-4 6-7(2) 7-6(5) da Juan Ignazio Londer. Il giocatore di Busto Arsizio aveva superato i primi due turni di qualificazione e puntava ad accedere al quarto challenger della sua stagione. Sempre ieri, anche Marco Cecchinato è stato sconfitto al tie-break del terzo, lasciando il tabellone principale privo di tennisti italiani. Il 25enne siciliano (t.d.s. 6) ha ceduto in due ore e mezzo al colombiano Alejandro Gonzalez. La pattuglia sudamericana farà oggi il suo esordio, con Pablo Cuevas (numero 1 del tabellone) impegnato contro Ficovich (367 ATP), Pella con Cachin (309) e Kicker con Lizner (275).

Il tabellone


KNOXVILLE CHALLENGER – Knoxville, USA (Hard, Plexipave. $75000)

Ben tre derby statunitensi nel programma di martedì, i primi due vinti dalla testa di serie numero 3 Taylor Fritz e da Jared Hiltzik e l’ultimo ancora da disputarsi, tra Mmoh e Klan. Impegnato anche il 21enne Noah Rubin. Le prime due teste di serie del seeding, Sandgreen e Laaksonen, esordiranno nella giornata di mercoledì.

Il tabellone


HYOGO NOAH CHALLENGER – Kobe, Giappone (Hard, Decoturf. $50000+H)

Senza italiani e con un buon numero di europei al via, nel challenger di Kobe domattina faranno il loro esordio la prima e la seconda testa di serie, rispettivamente Radu Albot e Taro Daniel. Ieri l’australiano Millman e Go Soeda hanno superato al primo turno due wild card giapponesi. Oggi hanno debuttato anche il numero 5 del seeding Ito (6-2 6-1 a Duckhee Lee) e il numero 4 Polansky (6-1 6-4 al numero 690 del mondo Onishi). Anche il giovane australiano Akira Santillan (t.d.s. 6) ha vinto all’esordio in due facili set, contro il numero 737 del mondo Uesugi.

Il tabellone

CATEGORIE
TAG
Condividi