ATP Finals: Federer, il nonno dei record tra i novellini

LONDRA - Quattordicesima semifinale al Masters: gli altri tre ancora in gara sono alla loro prima esperienza. E Roger può ancora estendere il primato

ATP Finals: Federer, il nonno dei record tra i novellini
Roger Federer - ATP Finals 2017 (foto Alberto Pezzali/Ubitennis)

da Londra, il nostro inviato

Quattro semifinalisti, sei titoli al Masters vinti in carriera: tutti nella bacheca di Roger Federer, che ha passato i gironi per la quattordicesima volta in carriera (record) su quindici partecipazioni totali. Soltanto nel 2008 fallì l’accesso in semifinale: curiosamente, quell’anno fu anche l’ultimo a vedere tre nuovi semifinalisti alle Finals (Djokovic, Murray e Simon. Il quarto era Davydenko, alla seconda apparizione). Questa è addirittura la prima volta nella storia del Masters in cui tre semifinalisti sono debuttanti assoluti. È la decima volta in carriera in cui Federer vince il girone imbattuto, e lo svizzero cavalca una striscia vincente di tredici incontri consecutivi, considerando anche i titoli a Shanghai e Basilea.

 

Proprio in casa poche settimane fa Federer aveva inferto una durissima lezione a David Goffin, suo avversario in semifinale oggi: 6-0 il bilancio totale nei confronti diretti, con Roger che ha vinto 14 degli ultimi 16 set, gli ultimi otto consecutivi. Federer è 52-4 in una stagione in cui ha giocato otto finali e vinto sette titoli: 10-3 il record nelle semifinali Masters, torneo vinto sei volte, l’ultima nel 2011 contro Tsonga. Da allora altre tre finali, perse tutte contro Djokovic nel 2012, 2014 (walkover) e 2015. Goffin, che lo scorso anno partecipò come alternate, è diventato il primo belga a qualificarsi direttamente, e pochi giorni fa anche il primo della sua nazione a sconfiggere un numero uno, con il successo su Nadal. La vittoria con Thiem lo ha proiettato in semifinale: David ha vinto 56 incontri in stagione, la più fruttuosa della sua carriera, ed è 22-7 dall’inizio degli US Open, inclusa una doppietta in Asia lo scorso mese. Federer e Goffin giocheranno alle 15 italiane.

Nella sessione serale, Jack Sock cercherà di prolungare la sua favola, forte di un bilancio di 3-1 contro Grigor Dimitrov: lo statunitense ha vinto gli ultimi due confronti diretti salvando match point, uno a Montrèal e addirittura quattro a Indian Wells. Il vincitore sarà il primo debuttante ad arrivare in finale dal 2007, quando ci riuscì David Ferrer, poi sconfitto da Federer a Shanghai. Il 2007 è anche l’ultimo anno in cui un americano riuscì a qualificarsi per le semifinali: Andy Roddick, curiosamente del Nebraska come Sock. L’ultimo ad arrivare in finale fu James Blake, nel 2006. Dimitrov ha vinto tutti gli incontri del girone, perdendo appena quattro games negli ultimi due match.

CATEGORIE
TAG
Condividi