Australian Open wild card play-off: Tomic rifiuta l’invito, ma c’è sua sorella

Sempre più cupo il rapporto tra la Federazione Australiana e Bernard Tomic. Rifiutato l'invito ai Play-off per la wild card diretta, tenterà con decisione la via delle qualificazioni

Australian Open wild card play-off: Tomic rifiuta l’invito, ma c’è sua sorella

Dall’11 al 17 Dicembre in Australia si giocheranno i ‘Play-offs’, consueto torneo pre-Slam riservato a giocatori australiani che assegnerà una delle wild card rimaste per il tabellone principale del torneo. A far notizia non poteva essere che lui, Bernard Tomic, che non potendosi aspettare un invito della federazione australiana ha deciso di non prendere parte nemmeno ai Play-offs, per disputare regolarmente le qualificazioni. La sua classifica – n.142 ATP – non gli consente infatti l’accesso diretto al main draw di uno Slam.

Una decisione oggettivamente poco condivisibile, soprattutto alla luce del fatto che Bernard sarebbe stato il primo favorito del seeding, e quindi con ampi margini di successo rispetto agli altri partecipanti. Invece il tennista nato a Stoccarda ha deciso di non volersi avvalere neanche di questo “vantaggio”, preferendo al contrario la via delle qualificazioni, sicuramente più improba rispetto alla corsia preferenziale rappresentata dai Play-offs. Tomic tenterà la strada delle quali anche nel torneo di Brisbane, prima di dedicarsi a Melbourne.

 

Data quindi per certa l’assenza di Bernie, il primo favorito del seeding sarà il ventenne Akira Santillan, n.145 del mondo e vincitore quest’anno del suo primo titolo Challenger a Winnetka. Subito dietro Alex Bolt, Alex De Minaur, John Smith e Sam Groth, che proprio a Melbourne chiuderebbe eventualmente la sua carriera. La formula del torneo sarà un mini-Australian Open che parte degli ottavi di finale: le otto teste di serie non possono sfidarsi all’esordio e partite al meglio dei cinque set per dare ai partecipanti il maggior feeling possibile con le tempistiche di gioco dello Slam al via tra un mese. Per chi ci andrà, ovviamente.

La lista completa dei partecipanti:

  1. A. Santillan (tds)
  2. A. Bolt (tds)
  3. A. de Minaur (tds)
  4. J. Simth (tds)
  5. S. Groth (tds) 
  6. D. Kelly (tds)
  7. O. Jasika (tds) 
  8. A. Whittington (tds)
  9. M. Banes
  10. B. Mousley
  11. M. Polmans
  12. J. Kubler
  13. [WC] C. O’Connell
  14. [WC] A. Harris
  15. [WC] L. Saville
  16. [WC] B. Ellis

IL TORNEO FEMMINILE

La competizione tutta australiana per le wild card del tabellone principale si declina tanto al maschile quanto al femminile. Con analoga formula – 16 partecipanti, 4 delle quali con wild card – il torneo femminile comincerà un giorno dopo quello maschile, il 12 dicembre. Tra le giocatrici che si contenderanno la wild card c’è Sara Tomic, sorella del bizzoso Bernard che come detto ha rifiutato di partecipare ai play-off maschili. Almeno un rappresentate della famiglia Tomic, in sostanza, sarà sui campi di Melbourne Park in questo dicembre australiano.

  1. Ar. Rodionova (tds)
  2. D. Aiava (tds)*
  3. J. Fourlis (tds)*
  4. T. Patterson (tds)
  5. K. Birrell (tds)
  6. N. Bains (tds)
  7. Z. Hives (tds)
  8. An. Rodionova (tds)
  9. O. Tjandramulia
  10. A. Sharma
  11. S. Tomic
  12. A. Bai
  13. [WC] M. Haet
  14. [WC] B. Woolcock
  15. [WC] A. Bozovic*
  16. [WC] finalista dell’u18 Australian Championships

Nella logica di assegnazione degli inviti, l’Australian Open femminile contempla una piccola differenza rispetto al maschile: c’è una wild card “libera” in meno a disposizione di Tennis Australia, poiché oltre al vincitore di questi playoff si guadagna l’accesso diretto al main draw anche chi vince gli under 18 Australian Championships“. La migliore under 18 di questo contest vola a Melbourne, la finalista si guadagna una seconda chance grazie a una wild card per i playoff. 

Domani si disputeranno le semifinali e ci sono in gioco ben tre giocatrici già presenti nell’entry list dei playoff: Aiava, Fourlis e Bozovic. Certamente quindi si libererà un posto nel tabellone dei play-off – una tra Bozovic e Fourlis, già in entry list, si garantirà la wild card riservata alla finalista del contest under 18 – ma qualora dovesse raggiungere la finale anche Aiava i posti liberi sarebbero addirittura due. Per classifica le prime due candidate sono Nina Alibalic e Masa Jovanovic, ma potrebbe rientrare anche la sedicenne Amber Marshall, ultima delle quattro semifinaliste dell’under 18 Australian Championships.

CATEGORIE
TAG
Condividi