È nata ISMCA, l’associazione dei mental coach specializzati nel tennis

Alberto Castellani ha fondato una nuova associazione che ha lo scopo di formare mental coach specializzati nel tennis. Con lui nomi di assoluto livello del panorama nazionale della psicologia sportiva

È nata ISMCA, l’associazione dei mental coach specializzati nel tennis

Prima viene l’uomo e poi l’atleta.
A questo principio si è da sempre ispirato nella sua carriera Alberto Castellani, uno dei più grandi allenatori italiani di tennis. Il che ha significato definire e sviluppare una metodologia di lavoro che mettesse al centro della performance sportiva l’educazione e la psicologia dell’atleta. Ecco perché, di conseguenza, il famoso coach perugino è stato uno dei precursori nell’utilizzo dell’allenamento mentale nel tennis.

L’ex allenatore di tanti nomi noti del circuito ATP (Rosset, Arazi, Schuttler, Karlovic e Tipsarevic, per dirne alcuni) segue questo principio anche nella sua attività di formatore. Socio fondatore e presidente della GPTCA, l’associazione internazionale dei coach di tennis riconosciuta dalla ATP, Castellani quest’anno ha dato vita ad una nuova iniziativa dedicata specificatamente al mental coaching nel tennis. Insieme al professor Stefano Tamorri (Direttore della Scuola Superiore di Psicologia dello Sport, ex Presidente dell’Associazione Italiana Psicologia dello Sport e membro dello staff dell’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI) hanno fondato la ISMCA – International Sport Mental Coach Association -, associazione che la scopo di formare preparatori mentali specializzati nel tennis. Oltre a Castellani e Tamorri, tra i componenti del Comitato Scientifico dell’Associazione ci sono altri noti professionisti nell’ambito della psicologia sportiva e del mental training. Nomi come Cecilia Morini, mental trainer di Arianna Errigo, campionessa mondiale a livello individuale e medaglia d’oro olimpica a squadre di fioretto, Alessandra Parroni, psicologa esperta di Meditazione Mindfulness e coinventrice del metodo “Tennis on the beat” (metodo innovativo di supporto al maestro di tennis per  facilitare la coordinazione del ritmo), e Manuela Benzi, socio fondatore ed ex vicepresidente dell’Associazione Italiana di Psicologia dello Sport ed esperta di bioenergetica ed analisi transazionale.

 

La ISMCA, riconosciuta dalla Scuola Superiore di Psicologia dello Sport di Roma, è già operativa, come ci ha spiegato lo stesso Castellani. “L’associazione è nata ufficialmente quest’anno, ma già da un paio d’anni avevamo iniziato a tenere corsi di formazione sulla preparazione mentale nel tennis. Oltre che in Italia, abbiamo organizzato corsi in diversi Paesi, tutti con almeno 40 partecipanti: Slovenia, Bosnia, Danimarca, Romania, Tunisia, Cina, Cuba e Messico. Prossimamente ne terremo altri in Francia, Russia e Germania. In ogni paese c’è un presidente nazionale ISMCA, responsabile a livello locale dell’organizzazione dei corsi”.

L’associazione, che si rivolge a tutti le figure professionali (giocatori, allenatori, maestri, preparatori fisici, psicologi e mental coach) interessate ad acquisire conoscenze e competenze in questo specifico ambito dello sport coaching, prevede due tipologie di soci: ordinari, tra i quali rientrano coloro che hanno seguito il programma di formazione ISMCA e superato l’esame  e coloro che si stanno preparando a sostenerlo, e sostenitori,  che seguono e sostengono le attività dell’ISMCA senza seguire il percorso formativo.

Il programma di formazione è articolato su tre livelli:
Livello 1 – Tecniche di base dell’allenamento mentale;
Livello 2 – Utilizzo delle tecniche di allenamento mentale a livello agonistico;
Livello 3 – Preparazione di un piano personalizzato di allenamento mentale.

Al termine di ogni livello è previsto un esame finale per ottenere la qualifica di Mental coach specializzato nel tennis (di livello 1,2 o 3) ed accedere al livello successivo. Una volta concluso, il percorso formativo dell’ISMCA consente inoltre agli associati di proseguire ulteriormente nella loro formazione in ambito sport coaching“Completati i tre livelli si può accedere con un alto numero di crediti alla laurea in Sport Coaching della Newport Resarch University di Palm Beach, riducendo così il numero degli esami” ci ha spiegato Castellani.

Negli ultimi anni ci si è resi finalmente conto a tutti i livelli che un tennista che vuole esprimere tutto il proprio potenziale ed incrementare la propria performance deve affiancare alla preparazione fisica, tecnica e tattica quella mentale. È necessario perciò che anche in questo ambito, l’atleta sia seguito da professionisti adeguatamente, quelli che Castellani si prefigge di formare con la ISMCA.

Chi volesse ulteriori informazioni sul programma e sulle prossime date dei corsi ISMCA, può contattare Antonio De Vita (email: anthonydivita@hotmail.com).

CATEGORIE
TAG
Condividi