Djokovic e Kyrgios al Tie Break Tens, niente Abu Dhabi per Wawrinka

Procede con difficoltà la convalescenza di Wawrinka, che rimanda il suo rientro in campo. Nole e Nick daranno spettacolo a Melbourne

Djokovic e Kyrgios al Tie Break Tens, niente Abu Dhabi per Wawrinka

DUE NOMI NUOVI PER ABU DHABI

Tabellone e ordine di gioco – tarati sulla presenza di sei giocatori – erano stati già stilati, ma il Mubadala World Tennis Championship, al via tra otto giorni ad Abu Dhabi, è costretto a registrare due defezioni. Si tratta di Stan Wawrinka e Milos Raonic che hanno comunicato la loro impossibilità di partecipare all’esibizione che chiude il 2017 ma di fatto inaugura la stagione 2018.

Per lo svizzero è un campanello d’allarme, anche alla luce delle ultime dichiarazioni rilasciate a Le Matin: la sua presenza a Melbourne non è più certa, il forfait di Abu Dhabi ne è la logica conseguenza. L’affermazione più preoccupante è ovviamente quella riferita alle sue condizioni fisiche: ‘sento ancora dolore‘, tre parole che lasciano in secondo piano tutto il resto. Tutto dipenderà da come (e quando) lo svizzero riuscirà ad incrementare i carichi di lavoro. Il canadese invece sembra aver semplicemente scelto di modificare i suoi programmi in vista della nuova stagione. È già in Australia, dove domani terrà una conferenza stampa a Melbourne e successivamente scambierà qualche palla a Melbourne Park con il capitano della nazionale australiana di cricket Steve Smith. Il suo rientro in campo resta fissato per il torneo di Brisbane.

 

Gli organizzatori di Abu Dhabi potranno comunque contare su Nadal e Djokovic (oltre a Thiem e Carreno Busta), mentre al posto di Raonic e Wawrinka scenderanno in campo Kevin Anderson e Andrey Rublev. Il sudafricano volerà poi a Pune (dove sarà tds n.2) per il suo primo impegno ufficiale del 2018, mentre il russo comincerà la stagione a Doha.

IL TIE BREAK TENS SBARCA A MELBOURNE

In tema di esibizioni, un’altra novità riguarderà sempre l’Australia e le immediate vicinanze del primo Slam stagionale. Mercoledì 10 gennaio sulla Margaret Court Arena si disputerà il Tie Break Tens, precedentemente ospitato da Londra (2015), Vienna (2016) e Madrid (2017). Le prime due presenze confermate sono quelle di Novak Djokovic e Nick Kyrgios a cui si affiancheranno altri sei giocatori. Gli otto partecipanti – questa volta non si tratterà di un combined, ci saranno solo uomini in campo – si contenderanno un montepremi da $250,000. Il formato sarà lo stesso delle tre precedenti edizioni: ogni match verrà deciso da un super tie-break a 10 punti, per permettere di eleggere il vincitore nell’arco di una sola serata. Nell’albo d’oro dell’esibizione si leggono i nomi di Edmund (2015), Thiem (2016) e Dimitrov (2017), edizione nella quale sono scese in campo anche le donne con vittoria di Simona Halep alla Caja Magica di Madrid.

Nick Kyrgios si è detto entusiasta di partecipare all’evento e di poter raccogliere fondi per la NK Foundation, associazione da lui fondata con scopi benefici. Gli ha fatto eco il CEO di Tennis Australia e direttore dell’Australian Open Craig Tiley, che non sembra preoccupato dai possibili forfait di alcuni big a Melbourne (oltre a Wawrinka, in campo femminile sono in bilico Serena Williams e Azarenka) e si dichiara “entusiasta di poter presentare il Tie Break Tens alla vigilia dell’Australian Open 2018“, aggiungendo che si tratta di un “format che ha creato molto interesse. È rapido, appariscente e diverte il pubblico. Questi eventi sono un viatico per attrarre nuovi spettatori e stuzzicano il loro appetito in vista dell’Australian Open“.

CATEGORIE
TAG
Condividi