Corentin Moutet, prima di servizio o tiro al piccione?

VIDEO - Il giovane Moutet festeggia Capodanno con una battuta "a tappo di spumante". L'ennesimo colpo di testa non va a buon fine, ma lui vince lo stesso e ora sfiderà un azzurro

Corentin Moutet, prima di servizio o tiro al piccione?

Chi frequenta il circuito Challenger, anche soltanto via streaming, avrà nel corso del 2017 sviluppato una certa familiarità con il personaggio Corentin Moutet. Il diciottenne francese non si distingue soltanto per un tennis pregevole ma anche per frequenti atteggiamenti sopra le righe, che oscillano tra il comico e il profondamente irregolare.

A conferma che tra i buoni propositi per l’anno nuovo di Moutet non c’è quello di cambiare il suo mood tennistico, ecco il video di una sua prima di servizio nel bel mezzo del match contro Stefan Kozlov (poi vinto al terzo set) al ricco torneo di Noumea, in Nuova Caledonia. La ragione per la battuta “a tappo di spumante” sembrerebbe essere una precedente polemica con il giudice di sedia, che ovviamente non ha gradito neppure il gesto originale e lo ha ricompensato con un warning.

 

L’altra opzione possibile è quella della strategia, anche se ci vorrebbero le virgolette: già sotto di un break e al servizio per rimanere nel set, Moutet potrebbe anche aver preferito subire un secondo break e iniziare così il parziale decisivo in risposta. Ai limiti estremi della sportività e di certo poco discreto. Il prossimo avversario del classe 1999 di Neuilly-sur-Seine sarà l’azzurro Liam Caruana, nella prima mattinata italiana di mercoledì. Una ragione in più per dare un’occhiata…

CATEGORIE
TAG
Condividi