WTA Shenzhen: Sharapova e Halep illuminano la Cina

Avanza alle semifinali anche Begu che affronterà Halep nel derby romeno. Per Maria ci sarà invece Katerina Siniakova

WTA Shenzhen: Sharapova e Halep illuminano la Cina
Maria Sharapova - WTA Shenzhen 2018 (foto via Facebook, @ShenzhenOpenTennis)

Vince in due set Maria Sharapova, perdendo solo una volta il servizio ma giocando una partita non troppo brillante. La sua avversaria, la kazaka Zarina Diyas (n. 66 WTA) soffre un po’ la personalità della siberiana e manca qualche occasione sciogliendosi come neve al sole nei momenti decisivi. Ma certamente ha colpi buoni, e se non la bloccheranno gli infortuni come in passato, potrà togliersi qualche soddisfazione nel corso della stagione. Nell’intervista a fine partita, Maria si dice contenta di avere vinto il match perché non ho giocato il mio miglior tennis e ci sono certamente molti aspetti da migliorare per le prossime partite. La cosa positiva è che sono andata avanti e che posso giocare di nuovo domani”. La sua avversaria in semifinale sarà Katerina Siniakova, campionessa in carica, che ha fatto suo il derby ceco contro Kristyna Pliskova. Partita senza storia finita in poco più di un’ora, nonostante i precedenti (3-2 in favore di Siniakova) potessero far pensare ad un esito diverso. Pliskova aveva sempre vinto in due set mentre le tre vittorie di Siniakova erano arrivate al terzo. Katerina affronterà domani Maria (sarà la prima sfida in carriera tra le due giocatrici) per provare a confermare il titolo.

Sharapova, dal momento del rientro, ha dimostrato di avere un particolare feeling con la Cina, vincendo dieci match e perdendone solo uno, contro Simona Halep a Pechino lo scorso anno: “Sono stata accolta davvero bene qui. Ci sono voluti diversi anni prima di giocare questo torneo e alla fine sono contenta di averlo fatto”, ha dichiarato Maria prima di firmare autografi ai tifosi.

Passa come un rullo compressore anche Halep battendo rapidamente la giovane bielorussa Sabalenka (n. 73), che aveva giocato ottimamente nella finale di Federation Cup dello scorso novembre. Halep ha messo in campo la giusta tattica, studiata a tavolino con il suo allenatore Darren Cahill: “Non ho mai giocato contro di lei e non l’ho mai vista giocare, ma parlerò con il mio allenatore e guarderò qualche video di sue partite”, aveva dichiarato ieri la romena. “So che colpisce molto forte, come Duan (sua precedente avversaria, ndr), quindi sarà una partita difficile e vedremo come andrà”. È andata bene, con Simona sembra davvero in fiducia anche dopo la conferma della prima posizione nel ranking mondiale, che le darà l’opportunità di essere testa di serie numero 1 al prossimo Australian Open. Halep al prossimo turno affronterà la connazionale Irina-Camelia Begu, che nel primo incontro di giornata si è sbarazzata dell’ostica ungherese Timea Babos. Le due giocatrici romene saranno impegnate domani anche nella semifinale del doppio. Affronteranno la coppia formata da Anna Blinkova e Nicola Geuer.

Risultati:

[4] I.C. Begu b. [8] T. Babos 7-5 7-5
M. Sharapova b. Z. Diyas 6-3 6-3
[1] S. Halep b. A. Sabalenka 6-2 6-2
[6] K. Siniakova b. Kr. Pliskova 6-2 6-2

Stefano Ancilli

CATEGORIE
TAG
Condividi