Severin Lüthi, un coach da Oscar per il tennista dei record

È il coach del più amato del tennis. In occasione dei suoi 42 anni, ricordiamo gli episodi più memorabili della carriera di Severin Lüthi

Severin Lüthi, un coach da Oscar per il tennista dei record

Una certezza. Amico fraterno del più amato del tennis, come una “roccia” (parola di Federer!) Severin Lüthi da sempre sostiene, supporta e protegge Roger Federer, di cui peraltro ne è il coach da ben nove anni. Ragazzo timido ed estremamente discreto, l’ex tennista svizzero in un certo senso vive un po’ di luce riflessa, un pianeta che ruota intorno al “Sole” del tennis; tuttavia, Lüthi ha la sua bella personalità – eccome se ce l’ha! – ed è indiscutibilmente una delle tante chiavi del successo e della longevità di Roger Federer nonostante sia stato quasi sempre affiancato da allenatori ex tennisti più celebri (Annacone, Edberg e ora Ljubicic, per citarne solo alcuni) che hanno ovviamente contribuito all’eccellenza di Roger. A 42 anni compiuti oggi, Severin vanta una carriera strepitosa, che si associa a quella leggendaria di Federer. Cogliamo dunque l’occasione per ricordare alcuni degli episodi più signifivi del suo percorso luminoso seppure “silenzioso” ma che la dice lunga sulla forza della calma, della determinazione e della fedeltà.

Un successo da Oscar, nel vero senso della parola. Dopo il come back travolgente di Roger Federer nel 2017 (annata entrata nella storia del tennis e dello sport in generale grazie alle prestazioni realizzate da Federer, e impensabili fino al suo trionfo in Australia), Lüthi e lo stesso Federer sono stati premiati ai “Credit Suisse Sports Awards 2017” rispettivamente come coach e sportivo dell’anno. Un Oscar salutato con gioia e gratitudine dallo stesso Roger e a sua volta dedicato a Roger da Severin. Il tributo che i due si sono dedicati a vicenda suggella ancora una volta e per sempre un connubio non solo di successo, ma che funziona grazie alla magica alchimia dell’amicizia. Quella vera.

 

Tra le alchimie perfette, ricordiamo anche quella che ha portato la Svizzera alla vittoria in Coppa Davis, nel 2014 a Lille contro la Francia di Arnaud Clément. Capitan Lüthi, sebbene altamente aiutato – certo – dalla presenza di Roger Federer e Stan Wawrinka, porta la squadra elvetica al primo storico trionfo nel campionato del mondo tra nazioni. In un weekend dall’adrenalina a mille per Severin, Stan, Marco (Chiudinelli), Michael (Lammer) e Roger, il coach svizzero corona un sogno, il suo, quello di Federer, dei ragazzi e dell’intera nazione rossocrociata

 

Ma se dovesse scegliere tra la miriade di momenti memorabili della sua carriera con Roger Federer, quale sarebbe il successo più bello? “La vittoria a Parigi, nel 2009” ci ha detto Severin in un’intervista nel 2017 durante il torneo di Wimbledon

CATEGORIE
TAG
Condividi