Federer esagera: anche i social fanno 90

Trionfale inizio della collaborazione tra il campione svizzero e Barilla: 90 milioni di visualizzazioni per il video da testimonial. Federer sempre più Re Mida

Federer esagera: anche i social fanno 90

Assume contorni ormai epici la figura di Roger Federer, in modalità che vanno anche ben oltre le sue imprese sul campo da tennis. Il campione svizzero è l’atleta più pagato al mondo in termini di sponsor, quasi 60 milioni di dollari tra giugno 2016 e giugno 2017, nonostante nei primi sei mesi di quel periodo non avesse nemmeno messo piede in campo.

Nel maggio scorso ha firmato un nuovo accordo pluriennale con Barilla, il più grande produttore di pasta al mondo, grazie al quale pare guadagnerà circa 40 milioni di dollari. E l’inizio della campagna pubblicitaria Masters of Pasta” che vede come protagonisti il 19 volte campione Slam e il famoso chef Davide Oldani, uno dei 50 ambasciatori della cucina italiana nel mondo, non poteva essere più spettacolare.

 

Lo spot pubblicitario lanciato sui social network e poi in televisione lo scorso 27 dicembre ha fatto registrare numeri da capogiro: 31 milioni di visualizzazioni su Youtube tramite il canale ufficiale Barilla e quasi 60 milioni di visualizzazioni sulla pagina Facebook dello stesso Federer, per un totale che supera dunque quota 90 milioni di visite.

Uno spot talmente riuscito da generare come spesso accade in questi casi una divertente parodia in cui si ride della scelta di mettere musica greca in sottofondo o per la menta al posto del basilico sugli spaghetti, una ricetta che in realtà Oldani ha proposto più volte e che ha ereditato dal suo grande maestro, Gualtiero Marchesi, scomparso poche ore prima dell’uscita dello spot, il 26 dicembre.

Per Federer rappresenta un fatto molto raro ormai aggiungere nuovi sponsor al suo portfoglio. La maggior parte dei suoi contratti pubblicatari durano ormai da più di un decennio tra cui Nike, Rolex, Credit Suisse, Lindt, Wilson e  Jura. Senza dimenticare altri marchi di lusso come Mercedes-Benz e Moet & Chandon. Nel dicembre scorso Lindt ha prolungato l’accordo con Federer, un’estensione pluriennale che frutterà al N.2 del mondo altri 20 milioni di dollari. Il contratto con Nike, il più ricco, gli frutta circa 10 milioni di dollari l’anno.

Barilla non è nuova ad affiancare il proprio nome a campioni di tennis, era già successo nei primi anni ’90 con due N.1 del mondo del calibro di Stefan Edberg e Steffi Graf ma se il buongiorno si vede dal mattino, la collaborazione con il Maestro svizzero potrebbe durare ben oltre il suo ritiro dal tennis  perché a questo punto non vi è più alcun dubbio: Roger Federer è in grado di trasformare in oro tutto quello che tocca…

CATEGORIE
TAG
Condividi