Sulla strada di Fognini… ecco a sorpresa Julien Benneteau

Doveva esserci Goffin e invece sarà il veterano francese a sfidare Fabio. Si ritirerà a fine stagione, ma intanto: "Mi scaldo con Djokovic, non sbaglia mai. Fognini grande giocatore"

Sulla strada di Fognini… ecco a sorpresa Julien Benneteau
Julien Benneteau - Australian Open 2018 (@RDO foto)

Julien Bennetau, n.59 ATP, 36 anni compiuti il 20 dicembre scorso, per la terza volta al terzo turno dell’Australian Open alla tredicesima partecipazione (battuto a sorpresa David Goffin in quattro set), sarà il prossimo avversario di Fabio Fognini. Il francese, che fra i suoi idoli ha sempre detto di avere insieme a Yannick Noah, Ayrton Senna e Michael Jordan anche… il nostro Alberto Tomba (sic!), aveva annunciato durante il torneo di Parigi Bercy (dove raggiunse la semifinale) che il 2018 sarebbe stato il suo ultimo anno di carriera. Per 11 annate ha finito tra i top 100 e il suo best ranking è stato n.25 nel novembre 2014.

In doppio è stato invece n.5. Con Roger Vasselin ha vinto il Roland Garros nel 2014, prima coppia francese dai tempi di Noah-Leconte (1984, quindi trenta anni dopo) a trionfare a Parigi. In doppio con Mahut aveva vinto l’US Open junior nel lontano 1999. È noto, suo malgrado, per aver raggiunto 10 finali in tornei ATP e non averne vinto uno! Gran tifoso dell’Olympique Marsiglia si è sposato con Karen, che è corso ad abbracciare subito dopo aver battuto Goffin, il 22 luglio 2017, ma ha già un figlio che… guarda caso ha chiamato Ayrton. Se ne avrà un altro lo chiamerà Alberto?

 

C’è già un precedente Slam tra Fognini e Benneteau, sempre a livello di terzo turno: a Wimbledon 2010 il francese si impose in quattro set, ma stiamo parlando di quasi otto anni fa, quando l’azzurro era solo n.80 del mondo. Ora Fabio è n.25.

In una dichiarazione rilasciata in francese – che potete ascoltare QUIBenneteau ha parlato dei suoi allenamenti con Djokovic, e di come sia ‘strano’ vedersi arrivare la palla da Agassi, come fosse un raccattapalle qualsiasi.

CATEGORIE
TAG
Condividi